Il ritorno

Un Viaggio è sempre una scoperta, prima di luoghi nuovi è la scoperta di ciò che i luoghi nuovi fanno alla tua mente e al tuo cuore. Viaggiare è sempre, in qualche forma, esplorare se stessi.
(Stephen Littleword)

15 Gennaio 2016 – La spedizione Distant World parte con destinazione Beagle Point. C’eravamo anche noi.

24 Giugno 2016 – Dopo aver distrutto la mia ASP, sono ripartito alla volta di SAG A dove mi sono incontrato con CMDR Wolf974 di ritorno da Beagle Point.

18 Novembre 2016 – Faccio rifornimento a Jacques Station e riparto verso casa.

25 Ottobre 2019 – Torno finalmente nei pressi della civiltà.. beh civiltà.. una stazione indipendente, scavata all’interno di un asteroide, gestita dagli Outcast. Gente cordiale (sempre buongiorno e buonasera..), basta non far caso al cadavere gettato in un angolo e non guardare le statistiche del tasso di criminalità. La stazione si chiama Medusa’s Rock e si trova nella zona della Nebulosa Crescent.

Come si faceva a richiedere il docking ? Si entra a tutta velocità ? Ah no..

Ovviamente trovo un rottame nello slot di ingresso.. Qualche losco figuro è stato eliminato ? Incidente ? Gombloddo ? Mah..

E finalmente, dopo due anni e 11 mesi di vagabondaggio cosmico, la mia Eclipse tira il fiato. Mi dispiace un po’ rifarle la verniciatura.. ma come si dice “nà lavàda, nà sùgàda, la par n’anca duperàda..”. Mentre gli addetti si occupano della manutenzione (rubacchiando qualche oggetto di poco valore), mi preoccupo di vendere i dati cartografici. Peccato che la metà dei dati è andata persa con l’aggiornamento fatto da Frontier (e meno male che mi avevano assicurato che non avrei perso nulla..). Sarei sicuramente diventato Elite.. ma c’è tempo.

Finalmente la mia nave è tornata come nuova. Ne ho approfittato per aggiungere il nome ed il numero di matricola sulle fiancate.

E si riparte, destinazione le zone controllate dall’Impero. Dovrò fare un po’ di missioni per arrivare al grado di Barone, per potermi comprare… lo saprete prossimamente. CMDR Nijal, out. O7

L’ascesa di Skywalker

E’ online su YouTube il trailer finale, definitivo, “perfetto” (l’aggettivo più utilizzato dagli influencer degli anni 2010) dell’ultimo capitolo della terza trilogia di Star Wars.

“Essere venuti insieme sarà la vostra rovina”.. già questa frase la butta sul Porno-flop.. ci sono i cavalli.. l’oceano in tempesta, lui e lei che si incontrano bagnati fradici su un pontile.. ci manca solo che arrivi Rocco Siffredi con lo “spadone” laser.. no no.. vi prego..

“La saga si conclude, ma la storia vivrà per sempre”..

La saga si era già conclusa anni fa.. con “il Ritorno dello Jedi”.. dateci altri film come “Rogue One” o “Solo”, grazie.. concludete ‘sta sega.. ehm saga.. fatela finita, seppellite ‘sto cadavere, please..

H. R. Giger – 1940 – 2014

12 Maggio 2014, si spegne 5 anni fa, a Zurigo, Hans Ruedi Giger.

Già, 5 anni senza il maestro illusionista di ombre ed incubi, manipolatore del tetro e del bizzarro.

Nato a Chur in Svizzera (la prova che gli Elvetici non sanno fare solo cioccolato ed orologi a cucù), trova nella farmacia del padre i primi spunti per la sua arte, fra boccette, teschi e sanguisughe. Inizia ad ammirare le opere di Salvador Dalí e di Jean Cocteau. Incoraggiato dalla madre, Giger si iscrive alla scuola di design industriale e di arti applicate di Zurigo, dove si appassiona alla precisione nella definizione dei dettagli meccanici e migliora le sue abilità tecniche. Negli anni successivi, espone in diverse mostre, anche a Zurigo. Dopo essersi impadronito delle tecniche a china ed inchiostri, passa alla pittura ad olio, ma sarà però con l’utilizzo dell’acrilico, con tecnica ad aerografo, che firmerà la maggior parte dei suoi lavori.

Inventa i “biomeccanoidi”, delle macchine “organiche”, in cui metallo e carne, organico ed inorganico si fondono; è proprio l’utilizzo dell’aerografo che gi permette di dare un realismo ultraterreno a queste sue invenzioni, che disegna con un bicromismo inquitante.

Un’altro aspetto del suo lavoro è legato ai “paesaggi”.. alienanti (scusate, mi è scappata) nella loro ripetizione di elementi.


 
In campo cinematografico lavora alla creazione ed al design dello xenomorfo (diretto da Ridley Scott) ed anche ad alcune bozze per il film “Dune”.



 
In campo musicale disegna alcune copertine di dischi (fra cui Brain Salad Surgery di Emerson, Lake e Palmer):

lo stand microfonico per i Korn:

e firma il design di una chitarra elettrica Ibanez:

La mia opera preferita è Shaft n°7 (pozzo numero 7).. un abisso di acciaio dove si muove silenziosa una creatura, adattatasi al suo ambiente.

Goodbye maestro..
 

Alien ed il suo futuro. Verso la serie TV?

Un po’ per passione, un po’ per esorcizzare la paura, sono forse lo Spacejoker più legato allo Xenomorfo ed alla sua storia.
Sono cresciuto con la saga da quando mio padre ci porto al cinema (me ed il mio migliore amico) nel lontano ’79 e da allora, come forse ho già scritto, questo mostro maledetto ha invaso i miei incubi. Le ragioni della mia paura le ho già scritte tempo fa.

Dopo il primo film, abbiamo avuto dei sequel, il rambesco “Aliens”, il tetro “Alien3” ed il visionario “Alien Resurrection”.
Poi ci sono state le battaglie trash con Predator ed i prequel.. ommioddio i prequel.. di cui abbiamo già parlato.
Anche Covenant non è stato campione di incassi (credo Pierino contro Frankestein abbia incassato di più), portando ad una certa incertezza da parte di Scott sul futuro della saga: continuare o finirla lì?

Questa estate scoppia il caso Disney, che ha acquistato la maggior parte dei franchising della Fox: Fantastici Quattro, X-Men ed Alien. Ho detto “scoppia il caso”, perchè sicuramente è stata una notizia importante: la ventata di fantastiliardi (direttamente dal deposito di Zio Paperone) poteva smuovere qualsiasi film da eventuali pantani legali/produttivi.. ma dall’altra parte le strategie “familiari” e “politically correct” della Disney, potevano segare i franchising più “horror” (leggi : Alien).

Ovviamente circolarono immagini terrificanti.

 

Come potrebbe essere il futuro della mia “creatura” (odio e amore…)

Ipotesi 1 – ALIEN: AWAKENING (ma ‘sto titolo ? E’ definitivo? WTF..)
Se Scott fosse ancora intenzionato a trovare un nuovo modo di distruggere la saga (ed ammesso che la Disney lo supporti), potrebbe essere il seguito di Covenant, dove vedremmo che fine faranno David (Michael Fassbender) e Daniels. Altri flauti? Tromboni? Vibrafoni? Vibratori? Mah…

Ipotesi 2 – REBOOT (no… ti prego…)
Il temibile reboot.. ne abbiamo già visti troppi.. e come sarebbe poi? Un gruppo di millennials a bordo di un’astronave che incontrano gli Xenomorfi per la prima volta? Per carità..

Ipotesi 3 – ALIEN 5 CON BLOMKAMP
Neill Blomkamp era già pronto, alcune bozze già disegnate, un progetto che riportava in vita (ignorando quanto era successo con Alien3 e Resurrection) il caporale Hicks ed Ellen Ripley. Poi Scott ha avuto la meglio con i suoi prequel ed il progetto è andato a farsi abbracciare da un facehugger. A meno che la Disney non ci ripensi (e che Blomkapm e Weaver non si liberino dai loro impegni) è difficile che possa accadere.

Ipotesi 4 – SERIE TV
Dati gli scarsi incassi dei prequel ci sarebbe l’idea di portare la allegra famiglia Xenomorfa sul piccolo schermo. Certo, dovrebbe essere una serie “per maggiorenni” e non un “I Jefferson”, magari con le risate in sottofondo..  L’idea circolava in casa Fox e non sappiamo se anche la Disney stia valutando la cosa. Magari c’è la speranza che Disney possa semplicemente vendere quei franchise che non sembrano adatti al suo brand ad un’altra società. Gli studios Universal di proprietà di Comcast sembrano essere un posto particolarmente accogliente per Alien (ed il suo compagnuccio Predator). Staremo a vedere.

Ipotesi 5UN UNIVERSO DI MOSTRI
E se la Disney, essendo in possesso di entrambi i franchising, decidesse di dare una svolta e creare un universo condiviso immaginando più in grande il concetto di Alien vs. Predator? Anche quì è un po’ difficile da immaginare, ci vorrebbe una trama ed un regista con i contro-ovuli..

In ogni caso, speriamo ancora di poter tornare al cinema e tremare di paura..

 

Predator – Ultimate Jungle Hunter NECA

Predator.
Sappiamo tutti chi è, vero?
Bambini, vi ho fatto una domanda..!!
Comeeee ? Chi è che non l’ha visto ??? ..l’alieno culturista giunto sulla Terra per andare a caccia di esseri umani..
Una delle più grandi icone horror-fantascientifico degli anni 80, assieme al suo compare Alien..

Vabbè.. tutti teenagers che seguono questo blog?? Filate a rinfrescarvi la memoria, va.. su wikipedia

In occasione del 31° anno dall’uscita dal film (ma più probabilmente per l’uscita del film The Predator), la NECA fa uscire (a Dicembre 2018) questa bella action-figure che utilizza il design dell’alieno originale (non mi sono mai piaciute quelle tamarrate dello Stalker, Demon e Spike Tail):

 

..no dai.. che è ‘sta roba..

 

..”ti spiezzo in due..”

 

“..essere o non essere..”

Descrizione

Lasciatemelo dire! Finalmente una action-figure del Predator classico.. e con molti upgrade! Tratta dal film del 1987, la NECA presenta una versione da collezione del Jungle Hunter. Infatti include delle articolazioni aggiuntive: ai bicipiti, ai gomiti ed al torso. Inoltre il bracciale elettronico (con cui attiva la mimetizzazione e l’autodistruzione) è apribile. L’altezza della action-figure è di 7 pollici (circa 18 cm).

“..si, il tempo sarà bello domani..”

Sono incluse nella confezione 2 teste intercambiabili, 2 mani, un teschio con spina dorsale, maschera, effetto “plasma”, un teschio umano ed uno zaino rimovibile.

Se invece non potete permettervi un Predator in action-figure, beh.. potete sempre prendere quello in Lego.

Radio Sidewinder

Era il 1982 e la mia banda di pelati preferita cantava “Radio Station

Oggi, invece, se volete pogare mentre giocate ad Elite, c’è solo una radio che dovete ascoltare, ed è RRRRRRaaaaaadio Sidewinder!!

Radio Sidewinder è una radio online, gestita da fan (e quindi non supportata ufficialmente da Frontier). Trasmettono 24/7 un mix di musica ambient, electro, techno e space, per (cito dal loro sito) “fare da sottofondo e divertirvi durante le vostre avventure nell’universo. Trasmettiamo anche notizie relative a Elite Dangerous, jingles pubblicitari ed informazioni relative al gioco. Tutto questo 24/7 !”.

Se siete un musicista che fa musica ambient o techno, potete inviare i vostri brani (coperti da licenza Creative Commons) e farli trasmettere gratuitamente. Oppure qualche pirata cattivello vi ha distrutto la nave e volte vendicarvi? Niente di più facile. Radio Sidewinder offre un servizio di trasmissione di “taglie” per tutti i Bounty Hunters in ascolto.

Trovate la homepage di Radio Sidewinder a questo link : https://www.radiosidewinder.com/

Dove diavolo è CMDR Nijal ?

Diario di bordo 20181002

Lo spazio è vuoto.. è nero.. è silenzio.
Solo la mia ferrea volontà (e vedere vecchie serie TV sull’oloschermo) mi permette di mantenere la mia sanità mentale.
Quel poco che ne è rimasto, almeno.. credo.
Ecco.. quel puntino luminoso in basso al centro è la mia ASP Explorer.. l'”Eclipse”.

Sopravvivo? Si.. lo scafo della nave è al 92%, tutti i moduli sono operativi, il robo-chef di bordo si comporta bene e questo dopo quasi 24 mesi senza approdare in una stazione.

Avrei solo bisogno di dare una pulita agli ugelli di scarico.. ma ne riparleremo quando sarò arrivato ad una stazione. Nel frattempo la mia nave lancia fiammate, di tanto in tanto.

Ma dove sono? E’ questo quello che si domandano tutti (chi?).
Ecco la mia posizione sulla mappa.. quei puntini colorati sulla destra sono i nostri sistemi stellari.. e la Terra.

12 mesi fa sarei dovuto essere di nuovo a casa.. mah.

CMDR Nijal, signing off.

Annunciazione.. PEEEEEEE… !!!

Il primo impulso che ho avuto è stato quello di utilizzare le immagini del compianto Massimo Troisi e Lello Arena.. ma sono poco “sai-fai” (sci-fi, come dicono gli ammerigani)..

Vorremmo che ci uniste a noi, con un fragoroso e tumultuoso coro di applausi, per dare il benvenuto al nostro nuovo membro dello Staff: CMDR FAX.

Alcuni dettagli su di se li ha già inseriti nella sua pagina personale.

Benvenuto e buon lavoro!
Ora la parola ai vostri commenti!

Il viaggio nel tempo (parte 3)

Dopo il nostro articolo serio sul cinema ed i viaggi nel tempo, vi riporto un dialogo realmente avvenuto fra me e Wolf.

Il suono della sveglia mi richiama con un sussulto dal morbido abbraccio del criosonno.
Guardo il display.. non è la sveglia, settata per risvegliarmi fra 15 anni.. ma un allarme di chiamata, codice preferenziale 135.
Solo una persona può chiamarmi e romper.. strapparmi dal criosonno, sapendo di farla franca: Wolf974
Cerco a tentoni il mio orecchio destro, senza successo. Devo averlo perso nella vasca.
Ci riprovo, questa volta stringo fra le dita (sicuramente non mie) un pezzo di carne molliccia.
Premo il microinterruttore per rispondere alla chiamata.

Nijal: “…mrff..wtf?”
Wolf974: “ciao bello, disturbo?”
Nijal: “…sgurt! adess..?”
Wolf ignora i miei monosillabi. Era ovvio.
Wolf974: “…allora la criostasi è fattibile! Leggi quì:

Niente.. ignora i miei grugniti che avrebbero fatto invidia ad un Cro-Magnon.
Mi faccio forza e rispondo.

Nijal: “sgrunt.. dobbiamo trasformarci in vermi?”
Wolf974: “ci faranno vermi ogm”
N: “gnam gnam.. comunque è la storia di “il senso di Smilla per la neve”.. non so se l’hai letto.. dove trovano dei vermi preistorici in una caverna al polo nord”
W: “no”
N: “non male, anche il film.. ”
W: “Interessante. Invece ti ho detto che devi guardare Sense8?”
N: “..dove lo guardo?”
W: “Netflix. Poi ho una domanda metafisica da farti riguardo ai viaggi nel tempo.”
N: “..dimmi”
W: “Sai che ci sono vari tizi che hanno detto di provenire dal futuro con varie profezie, uno su tutti John Titor. Adesso pare ce ne sia un altro di cui non ricordo il nome… ma al di là delle profezie, mi interrogavo su una cosa… ci sono coloro che affermano a prescindere che sono delle bufale e sicuramente lo sono…. però la cosa mi fa pensare…e se invece anche il solo fatto che questi si siano dichiarati e abbiano esplicitamente proclamato la loro profezia, abbia quindi cambiato il corso degli eventi?… noi non potremmo accorgercene e per noi risulta una bufala… ma nella realtà delle cose sono loro stessi ad avere cambiato le cose… mi segui?”
N: “chiamo la neuro?”
W: “:D”
N: “vai avanti”
W: “no solo x concludere…. che noi non possiamo affermar con certezza che siano bufale; semplicemente c’è il principio di indeterminazione delle cose che ci vieta di farlo. Capisci?”
N: “si, sono d’accordo”
W: “ok…sono un genio.. XD”
N: “1) non abbiamo modo di dimostrare che il viaggio nel tempo sia possibile o impossibile, con le conoscenze scientifiche attuali..”
W: “già..”
N: “2) è più bello immaginarlo possibile :)”
W: “Diciamo che è teoricamente fattibile ma tecnicamente irrealizzabile.. ed è più facile che l’uomo si estingua che si riesca a farlo…”
N: “Beh.. ammettiamo che diventerà possibile.. anzi.. di quanti “viaggiatori dal futuro” abbiamo notizia, oltre a John Titor?”
W: “Ne parlavano ieri di uno….ma nn ricordo il nome.”
N: “Se il viaggio dal futuro è possibile, c’è pochissima gente che viene a trovarci.. sarà perchè è troppo costoso o rischioso ?”
W: “se veramente ci sono secondo te si palesano??? sarebbero idioti.. andrebbero a sfasciare la continuità spazio temporale”
N: “magari non è troppo costoso o rischioso ma è estremamente controllato.. oppure non è possibile”.
W: “controllato tipo ‘agenti temporali’ .. questo mi ricollega a un gioco che sto giocando “life is strange“, avventura grafica narrativa. All’apparenza è la storia di una colleggiale americana un po nerd, le sue vicende si intrecciano con le trame della cittadina che è sconvolta da strani eventi. Lei ha poi delle visioni… e infine si trova con il potere di tornare indietro nel tempo… all’inizio x poco tempo… cmq… impersoni lei. La cosa buffa è che puoi rifare le scene che giochi per scegliere il finale che più ti aggrada dei dialoghi.. ed ogni evento che scegli ha delle conseguenze successive. Ebbene quasi alla fine del giochi scopri che tutti gli eventi strani che avvenivano in città: animali morti, doppia luna di notte, neve d’estate e infine un tornado epocale che devasta la città… è tutta colpa tua e dei tuoi poteri che hanno squarciato lo spazio tempo, oltre al fatto carino che durante la storia hai provato a sistemare il passato (salvando gente che era morta). Ma le conseguenze sono state peggiori.. salvi una persona per poi scoprire che la tua migliore amica era in sedia a rotelle morente.. quindi tornavi indietro alla situazione precedente.. scelte difficili… quindi ti ritrovi a dover rimediare ai cambiamenti che hai fatto.”
N: “Dovresti leggere questo romanzo di S.King.. 22/11/63
W: “cmq solo x ragionare che il viaggio nel tempo può creare grandi casini..”
N: “Si ma perchè?..”
W: “deve essere un po’ come incrociare i flussi…”
N: “..sei tu un Dio?”
N: “Oltre a creare conseguenze.. questi squarci temporali da cosa derivano? Dalla potenza necessaria al viaggio?”
W: “Si..no.. forse.. aspè, seguimi: lo spazio è come un foglio di carta curvo giusto? dove le grandi masse lo incurvano..”
N: “si”
W: “Secondo me, dove ci sono delle grandi masse, ci sono dei punti di congiunzione tra più fogli paralleli tra loro (dimensioni).. immagina come se la realtà fosse un libro… noi viviamo in più fogli ma siamo coscienti di uno solo..”
N: “ma come mai oggi sei così metafisico?”
W: “boh! comunque.. se congiungiamo dei fogli in punti distanti tra loro è come se facessimo un taglio e un ponte tra i due.. se i fogli sono congiunti solo dove c’è un enorme massa… vedi buchi neri o stelle.. se congiungiamo con dei punti i fogli, capisci bene che è come avere una singolarità (buco nero) in quel punto.”
N: “Eh certo, sono anni che studio fisica cosmologica!”
W: “..e di certo nn fa bene alla natura delle cose stare vicino a una singolarità! Questo spiegherebbe i disastri causati dal viaggiare nel tempo.. le forze in gioco.. cmq non so.. mi piace la teoria..”
N: “Quindi se potessimo avvicinarci ad uno di questi “buchi neri”, potremmo passare da un “foglio” all’ altro..?”
W: “Mah.. si.. forse.. Vabbè, ti saluto: il mio vicino, il Sig. Schrödinger mi ha chiesto 2 giorni fa di guardargli il gatto mentre lui è via.. e me ne sono dimenticato. Chissà se è vivo o morto..?”

Cade la linea, mi giro nuovamente e sprofondo nel criosonno..

Il futuro secondo Elon Musk

 

Occuparsi dell’agenda del nostro multimiliardario preferito (di cui siamo intimi amici, ricordatevelo) non è per niente facile:
Per dotarci di veicoli elettrici autonomi e fonti di energia rinnovabile, ha creato Tesla.
Per fare dell’uomo una specie multiplanetaria, ha fondato SpaceX.
Per proteggerci dalle derive pericolose dell’intelligenza artificiale, c’è OpenAI.
Neuralink dovrebbe potenziare le capacità del cervello umano, trasformandoci in cyborg.
Per ovviare ai più concreti problemi di traffico, sta lavorando alla Boring Company. (N.d. CMDR Wolf974: a riguardo, oggi su alcuni siti di divulgazione informatica, si faceva notare l’utilizzo dell’XBOX e del suo controller per pilotare le talpe che scavano per il progetto Hyperloop)

Con tutti questi impegni è facile fare confusione: mettiamo in ordine cronologico i traguardi futuri di ogni progetto, almeno nelle intenzioni di Musk.

2017-2018. Entro la fine dell’anno dovrebbero iniziare le consegne, negli USA, delle tegole con pannelli solari integrati di Tesla Roofs, che incamerano energia e hanno garanzia praticamente infinita. Per Musk, il 2018 sarà l’anno principe di questa tecnologia, più durevole ed economica dei tradizionali pannelli solari. (bisogna anche capire se più sostenibile! le attuali tecnologie non lo sono affatto perché i pannelli “esausti” non possono essere riutilizzati né dismessi facilmente, oltre ad avere un elevato impatto ambientale per la loro iniziale produzione).

Il 2018 sarà anche l’anno della produzione della Tesla Model 3, l’auto a propulsione elettrica “a costi contenuti” (ma comunque tra i 30 e i 37 mila euro) di Tesla Motors. Entro marzo si dovrebbe arrivare a produrre 5000 vetture al mese, anche se importanti ritardi nella catena di produzione fanno pensare si tratti di un obiettivo fuori portata. Per il prossimo anno è atteso anche l’aggiornamento del software del pilota automatico che dovrebbe portare le auto di Tesla a una totale autonomia entro il 2020.

Nei prossimi mesi, Musk completerà inoltre un importante progetto di rifornimento energetico in Australia meridionale, che include la batteria al litio più grande del mondo e una fattoria eolica-solare capace di fornire energia a 35 mila case. L’area è stata di recente interessata da tempeste che hanno danneggiato la rete di infrastrutture e creato frequenti blackout.

Infine, Musk ha anche annunciato di voler spedire, nel 2018, due turisti spaziali in orbita lunare per una settimana (noi ovviamente siamo in lista! nel caso vi invieremo qualche cartolina spaziale…) , anche grazie alla collaborazione della Nasa. Se ci riuscisse sarebbe la prima missione umana nello Spazio profondo dai tempi del Programma Apollo.

2019. Sarà un anno interessante per i trasporti: dovrebbe iniziare la produzione di SEMI, il camion elettrico di Tesla dotato di sistemi di guida autonoma che promette di rivoluzionare il trasporto su ruote, in termini di consumi e sicurezza.

Saranno presentati anche un pick-up elettrico (un mezzo che va ancora per la maggiore negli USA), e un SUV compatto chiamato Model Y.

Potrebbe anche essere l’anno del completamento dei tunnel sotto Los Angeles della Boring Company, la compagnia creata da Musk per risolvere l’annoso problema del traffico nella città. (e in teoria per EXPO Dubai 2020 dovrebbe essere completato il primo Hyperloop…)

2020. Partirà la produzione della Tesla Roadster, l’automobile sportiva a due posti di Tesla. Per quest’anno, inoltre, Tesla dovrebbe aver raggiunto una produzione di veicoli elettrici pari a un milione di auto per anno: ognuno dovrebbe essere in grado di coprire 1.000 km con una singola ricarica.

2021. Se tutto va bene sarà l’anno del completamento di una Gigafactory in Cina, e dell’avvio di produzione di veicoli elettrici per il Paese, che punta ad ampliare il numero di auto “green” entro il 2030. La rete sarà completata con circa un migliaio di supercaricatori per il nuovo parco auto.

2022-2024. Dopo tanti traguardi nel trasporto terrestre, il grande salto verso Marte. Nel 2022 il razzo riutilizzabile Big Falcon Rocket (BFR) lancerà due shuttle senza equipaggio che porteranno sul Pianeta Rosso strumenti e materiali in attesa di coloni, che arriveranno con altri due shuttle nel 2024.

Sarà l’inizio di un’epica stagione di viaggi interplanetari: non è chiaro però se in questo primo caso gli astronauti scenderanno sul Pianeta Rosso o resteranno nella sua orbita. Come abbiamo visto, non è proprio la stessa cosa. In questo biennio, sempre grazie ai BFR, Musk punta a rivoluzionare anche il trasporto Terra-Terra, con voli intercontinentali della durata di mezz’ora.

2030 E OLTRE. In questo orizzonte temporale possiamo collocare i progetti ancora senza una scadenza precisa, come Hyperloop – che sta installando impianti pilota in molti Paesi – e Neuralink, un’azienda di ricerca biomedica per sviluppare elettrodi da impiantare nel cervello, e arrivare ad accrescere le nostre capacità cognitive. In un futuro a tinte fosche, in cui le macchine potrebbero prendere il sopravvento – Musk non è ottimista sul tema – non ci resta che fonderci con esse, e diventare cyborg. (Resistance is futile!) (N.d. CMDR Nijal : io ! io ! voglio diventare un terminator!)

Se vi sembra un programma un po’ fitto non vi sbagliate. Ma se anche un decimo di questi progetti dell’uomo che ha creduto nei razzi riutilizzabili dovesse realizzarsi, lo definiremmo comunque un successo. Vai Elon, hai tutto il nostro appoggio!!

Riflessioni personali di CMDR Wolf974: sono piuttosto convinto che al momento il futuro prossimo dell’uomo sia sulla terra: in particolare mi trovo piuttosto d’accordo con le dichiarazioni rilasciate quest’anno da J. Bezos (CEO di Amazon) che ritiene più realistico, e a breve termine, spostare tutte le industrie su pianeti o satelliti vicini, e rendere la terra come un paradiso residenziale poiché, al momento, è l’unico pianeta per noi vivibile. Resta poi in me l’aspirazione a possibili esplorazioni e colonizzazioni dello spazio profondo ma la vedo una possibilità molto più remota nel tempo…

Netcity Shop – Star Wars Black Series Darth Vader electronic Helmet

..E mentre al cinema, Solo – a Star Wars Story imperversa, mentre quì al nord siamo flagellati dai monsoni tropicali (diluvia da giorni), i nostri amici del Netcity Shop di Terni ci mostrano l’unboxing del fantastico casco di Darth Vader prodotto da Hasbro!!

Cosa?! Non sapete nulla del Netcity Shop ?? Ma ne abbiamo parlato in questo articolo!

Astronomia (parte 2)

Dopo il precedente articolo sull’astronomia, continuiamo con altre immagini, questa volta di oggetti astronomici più vicini a noi.

Ringrazio per le foto Nova Edgcombe (dalla Nuova Zelanda).
Thank you Nova!

(clicca sulle immagini per ingrandirle)

Marte, il quarto pianeta
Due lune, Phobos e Deimos.
Distanza attuale dalla Terra: 116,3 milioni di km.
Il 31 Luglio 2018 Marte sarà più vivino alla terra di quanto lo sia stato negli ultimi 17 anni e sarà più brillante nel cielo di quanto lo è stato negli ultimi 60.000 anni.
Nella foto Marte è parzialmente oscurato dall’ombra della Terra. E’ appena visibile la calotta polare dell’emisfero sud.

 

 

La Luna, il nostro satellite
Distanza attuale dalla Terra: 401.496 km
E’ visibile il cratere Tycho, che prende il suo nome dal astronomo Danese Tycho Brahe. Personaggio curioso, perse il naso durante un duello e fu costretto a portare una piastra metallica (si dice fosse di argento) per il resto della sua vita. Nel film di Stanley Kubrick 2001: Odissea nello spazio (e nel romanzo omonimo di Arthur C. Clarke) il cratere Tycho è il luogo nel quale viene trovato un impenetrabile monolito nero, denominato “Tycho Magnetic Anomaly-1” o “TMA-1”, lasciato da misteriosi extraterrestri quattro milioni di anni prima. A proposito di 2001: Odissea nello spazio, ne abbiamo parlato in due articoli, in merito al suo design ed alla sua colonna sonora.
La foto potrebbe apparire alla rovescia, poiche è stata scattata dall’emisfero australe.


In questa seconda foto, un ingrandimento del cratere Tycho.

Ed un ultimo scorcio della nostra Luna.

(immagini riprese con telescopio Celestron NexStar Evolution 9.25” Schmidt-Cassegrain. Obiettivo fotografico ZWO ASI1224 – CMOS Sensor)

Al prossimo articolo!

Astronomia (parte 1)

Oggi vi proponiamo un articolo più “reale” del solito: niente astronavi, niente raggi laser.. ma solo alcuni dei meravigliosi pianeti del nostro sistema solare, in particolare i 2 giganti gassosi, Saturno e Giove.
Ringrazio per le foto Nova Edgcombe (dalla Nuova Zelanda).
Thank you Nova!

(clicca sulle immagini per ingrandirle)

Saturno, il sesto pianeta
Lune maggiori: Phoebe, Hyperion, Titano e Iapetus.
62 lune conosciute, una delle quali, Mimas assomiglia moltissimo alla “Morte nera” di Guerre Stellari.
Distanza attuale dalla Terra: 1404 milioni di km.
Caratteristica principale, gli anelli.

Giove, il quinto pianeta
Lune maggiori: Io, Europa, Ganymede e Callisto.
Distanza attuale dalla Terra: 658,2 milioni di km.
Caratteristica principale, la Grande Macchia Rossa

La luna Europa è visibile in entrambe le foto. Europa è la più piccola delle lune (scoperta da Galileo Galilei) con un diametro di 1420 km, poco più piccola della nostra luna. Nella prima foto Europa sta passando davanti a Giove (in basso a sinistra) e se ne vede anche l’ombra. Nella seconda foto Europa è ben visibile in alto a destra.

(immagini riprese con telescopio Celestron NexStar Evolution 9.25” Schmidt-Cassegrain. Obiettivo fotografico ZWO ASI1224 – CMOS Sensor)

Nel prossimo articolo riguardante l’astronomia, vi mostreremo altre immagini, stavolta di oggetti più vicini.

A proposito di Europa, la Nasa sta preparando la missione Europa Clipper, composta da una parte orbitante ed un modulo di atterraggio, entrambi automatici. Il lancio è previsto per il 2022 e l’arrivo per il 2030 (..speriamo di esserci..).


(immagine della sonda Europa Clipper di National Aeronautics and Space Administration (NASA) · Jet Propulsion Laboratory – Published source: Europa Mission Spacecraft – Artist’s Rendering ” by the Jet Propulsion Laboratory.Direct source: Image hosted by jpl.nasa.gov., Pubblico dominio)

 

Alien vs Predator “Lego edition”

ahh.. lo shopping.. quello fatto per puro divertimento, acquistando oggetti inutili ma che servono a riempire quel vuoto.. che abbiamo dentro.. (nel cervello).
ahh.. internet.. navigare a caso e scoprire nuovi siti per soddisfare la nostra brama di shopping (vedi sopra).
ahh.. la manualità e l’originalità individuale.. che porta alla creazione di nuovi siti per lo shopping (ri-vedi sopra).
ahh.. il Lego.. mattoncini da assemblare e smontare all’infinito in forme sempre nuove..

Finito questo preambolo, vi parlo brevemente di Etsy.
Etsy l’ho scoperto per caso (riporto la descrizione di Wikipedia: Etsy è un sito web dedicato all’e-commerce, all’interno del quale gli iscritti possono vendere prodotti artigianali oppure oggetti vintage. Fondato nel 2005, il sito può essere paragonabile ad Amazon ed eBay ma operante nel mondo dell’artigianato.)

E allora perchè il preambolo di cui sopra ? Cosa si trova su Etsy? Ma tanti negozi in tutto il mondo che offrono degli oggetti imperdibili per noi nerd (nonchè appassionati dello Xenomorfo, come questi: delle Lego minifigures customizzate!
Non si tratta di una edizione ufficiale Lego, attenzione!

Con un prezzo di meno di €5 l’uno, non potevamo non acquistarli.
Da dove ? Ecco il link del negozio online : Whimsical Joker

Vi invitiamo anche a guardare il nostro articolo su Alien e Lego

“Braciolone” Kirk alla riscossa!

Il Capitano James T. Kirk (ovvero William Shatner) è tornato a sedere al suo posto, ovvero sulla poltrona della U.S.S. Enterprise NCC-1701. La sua presenza è stata richiesta per lo Star Trek: Original Series Set Tour a Ticonderoga, New York, dove James Cawley, Trekker super-fan ed impersonatore professionale di Elvis, nativo di Ticonderoga, ha ricreato lo Stage 9 della Desilu. E’ stato proprio alla Desilu che la Serie originale fu girata, più di 50 anni fa.

L’evento ha avuto inizio Venerdì 4 Maggio, con l’arrivo di Shatner al Set Tour, accompagnato da una calorosa ovazione dei fan. La giornata poi è proseguita con alcune chat private, una press conference, foto, e la firma di autografi.

La giornata successiva si è svolta nello stesso modo, con l’aggiunta di un Live Talk nell’auditorium della vicina Ticonderoga High School.

“Capitano sul ponte!”

Shatner si è accomodato sulla poltrona del capitano per parlare con un gruppo di fortunati VIP, ed è sembrato rientrare perfettamente nei suoi vecchi panni. “L’ultima volta che ho lasciato il set (la volta definitiva), credo avessi l’influenza”, ha ricordato la leggenda di Star Trek. “Credo fossi malato, così me ne sono andato.. ma ora sono tornato! Magari possiamo ricominciare da capo.”

Shatner solitamente evita di commentare e rispondere a domande su “essere Kirk” e di come il personaggio possa invecchiare con lui. Ma questa volta ha dato una risposta diretta. “Ci ho riflettuto su,” ha detto. “Cosa farei ora? Sicuramente sarei diverso, perchè sono passati 50 anni. Se non facessi qualcosa di diverso dopo 50 anni vorrebbe dire che sono bloccato in una anomalia temporale.. e questo è un po’ troppo fantascientifico per i miei gusti. Quindi.. ci deve essere una evoluzione nell’essere umano.. e se sei un bravo attore, riesci a trasmettere le tue esperienze di vita. Ero un po’ superficiale all’epoca e, 50 anni più tardi, ho più profondità, più spessore, avendo vissuto.. e spero di poter portare anche qualcosa in più.”

Uno dei momenti preferiti di tutti è stato quando Shatner ha dato ai fans la possibilità di sperimentare la “vita sul ponte di comando” (CMDR Nijal: e come si simulavano gli effetti speciali ai tempi) facendo inclinare tutti a destra e poi a sinistra.

Da tutto il mondo

In totale erano presenti più di 1000 fans, da località lontane come la Svizzera, Rio de Janeiro e Seattle, tutti accorsi a Ticonderoga per questo evento. Molti indossavano costumi del perdiodo TOS (CMDR Nijal : The Original Series), alcuni dei quali hanno particolarmente colpito Shatner.

Oltre alla partecipazione di Shatner, altri personaggi famosi come Denise e Michael Okuda, e Doug Drexler, hanno partecipato ai tour durante il weekend. E c’era anche Daren Dochterman.

Entrare nel sogno

Come mai Michael Okuda era presente a Ticonderoga? Cawley ha invitato lui e Denise Okuda, e non hanno potuto resistere. “La serie originale di Star Trek è quella con la quale sono cresciuto. Non fraintendetemi; sono orgoglioso di aver lavorato su The Next Generation e tutti gli altri show, ma quando ero bambino, questa era l’astronave nella quale viaggiavo con la mia immaginazione. Quindi essere quì, con tutti i set a pochi passi l’uno dall’altro, come erano una volta, è come entrare in un sogno.”

Denise Okuda sorride quando gli chiedono quale delle reazioni dei fan, durante i tour guidati da lei e da Michale, è stata la più interessante. “Il senso di meraviglia,” ha risposto. “Di solito chiediamo all’inizio del tour ‘chi viene quì per la prima volta?’ Mi diverto poi a vedere le reazioni proprio di queste persone.. ed è per loro una esperienza che gli cambia la vita. Lo vedi, lo senti, nelle loro reazioni fisiche. Alcuni di loro sono colpiti, quasi scioccati, e tutti molto eccitati. Non avrebbero mai pensato di poter camminare nei corridoi della Enterprise.. ma ora sono lì. E’ uno di quei momenti da sogno, dove chiedi a qualcuno di darti un pizzicotto per essere svegliati. Ma è la realtà.”

Nel cuore e nell’anima

Doug Drexler descrive Star Trek, i suoi set e Shatner come se facessero parte del suo DNA. Ha anche ammesso che questa combinazione di fattori, è stato ciò che lo ha spinto ad entrare nel mondo del cinema. Di conseguenza, quando gli hanno chiesto quale dei set sia il suo preferito, non ha saputo scegliere.

“Ognuno di essi ha un significato speciale, per diverse ragioni,” ha detto. “Chiaramente il ponte è il pezzo principale, ma ogni set, in diversi momenti, ha raggiunto il mio cuore in qualche modo, anche i corridoi.”

“Amo parlare di tutto ciò e potrei andare avanti per giorni e giorni.. ma una delle cose che preferisco, quando conduco i tour e ho tutti attorno a me, è condividere cosa questi set significano per me, tutte le cose che ho imparato da queste persone e tutto ciò che esse mi rivelano sull’essere vivo.”

“E la cosa migliore di questa esperienza di condivisione,” continua Drexler “è che dico a tutte le persone che partecipano al tour ‘sono convinto che potrei fermarmi quì e parlare con uno qualsiasi di voi ed sarebbe come se ci conoscessimo da anni’. Questa è la cosa più straordinaria, che fa si che questi set siano nel mio cuore e nella mia anima.”

Più grande e più piccolo

Shatner, durante l’incontro con la stampa, ha dichiarato che i set sono fantastici, reputandoli assolutamente incredibile ed una replica autentica di quelli dell’epoca. Ha scherzato dicendo che “la poltrona del capitano è così comoda che non mi alzerei più.”

Ha poi continuato a parlare dei set, notando che “Il set è esattamente come lo era 50 e passa anni fa. Ed è come tornare indietro nella casa dove siete nati.. date un’occhiata in giro e dite: ‘Wow è più grande e più piccola di come la ricordassi.. eppure è sempre la stessa’. Per cui, se siete interessati a Star Trek, tutto ciò è straordinario.”

Live on Stage

Il weekend si è concluso con una conferenza dal vivo con Shatner, presso l’auditorium della vicina Ticonderoga High School.

Shatner conosce bene la zona di Ticonderoga, essendo cresciuto a Montreal. Ha raccontato di un viaggio fatto da ragazzo, quando assieme ad altri 8 coetanei ha percorso in canoa il fiume St. Lawrence, fino al fiume Richelieu, poi fino al lago Champlain, poi al lago George ed infine giù per il fiume Hudson fino a New York City. Shatner ha dichiarato, “Conosco questa nazione come le mie tasche!”

L’evento di Ticonderoga non è la sola attività di quest’anno per il Capitano Kirk. Shatner ha  terminato di registrare un album di musica country assieme ad uno dei fondatori del gruppo Alabama, Jeff Cook; il suo libro sul tema dell’invecchiamento, dal titolo “Senior Moments” uscirà quest’autunno; inoltre Shatner ha in uscita un album di musiche natalizie dal titolo “Shatner Claus”.

Shatner è stato testimone, durante questo fine settimana, di molte storie dei fan e su come Star Trek ha avuto un significato profondo nelle loro vite. “E’ stata una esperienza straordinaria potermi mescolare a voi ed ascoltare le storie ed i ricordi su come le vostre vite sono state influenzate, al punto che alcuni di voi hanno scelto la loro professione ed il loro stile di vita, da questo show televisivo. Non vi sono parole per dire quanto questo mi colpisca e mi commuova.”

Star Trek: The Original Series Set Tour è situato al 112 Montcalm Street in Ticonderoga, New York. Per ulteriori dettagli ed acquistare i biglietti, andate su www.StarTrekTour.com .

link all’articolo originale

Qualche indiscrezione su Star Trek 4 (reboot)

Al momento ci sono solo poche info sul nuovo capitolo di Star Trek (reboot iniziato da J.J.Abrams). La regista S.J. Clarkson (nella foto) è stata contattata per dirigere “Star Trek 4,” diventando così la prima regista donna a prendere le redini della franchise.

La Paramount Pictures non ha aggiunto commenti. Lo studio aveva annunciato durante il CinemaCon tenutosi Las Vegas che stava pianificando un quarto film con Chris Hemsworth, che era apparso come il padre di Chris Pine nel primo reboot del 2009. Tornerà anche Zachary Quinto. Resta invariato il piano della Paramount di sviluppare un altro film di Star Trek con la partecipazione di J.J. Abrams e Quentin Tarantino, ma le info attuali dicono che è ancora in fase di scrittura e verrà filmato dopo Star Trek 4.

I dettagli su Star Trek 4 sono ancora pochi e vaghi (manca ancora un titolo), ovviamente.. si presuppone che nella trama Chris Pine incontrerà suo padre (Hemsworth) grazie ad uno stratagemma della trama.

Sembra inoltre che il personaggio di Pavel Chekov, interpretato dal compianto Anton Yelchin, non comparirà nel film, dato che la produzione non vuole sostituirlo.

J.D. Payne e Patrick McKay hanno scritto la sceneggiatura. Abrams e Lindsey Weber cureranno la produzione tramite la Bad Robot Productions, mentre David Ellison e Dana Goldberg della Skydance Media saranno i produttori esecutivi.

Il reboot del 2009 aveva portato ad un incasso (globale) di circa 385 milioni di dollari, il suo sequel “Star Trek: Into Darkness” di $467 milioni ed il terzo film “Star Trek Beyond” di $343 milioni.

Clarkson è conosciuta per la regia di serie TV famose quali “Dexter,” “Bates Motel,” “Orange is the New Black,” e “Jessica Jones.”

Recentemente ha diretto alcuni episodi della serie Marvel’s “The Defenders”.

Nonostante Star Trek abbia ormai 52 anni (ne parlavamo quì) sembra che goda di ottima salute.

Solo : a Star Wars story

Che il film fosse in preparazione lo sapevamo già, ma finalmete Lucasfilm ha rilasciato qualche info ufficiale su Solo: A Star Wars Story, lo spin-off della saga Guerre Stellari dedicato alle avventure di un giovane Han Solo, interpretato da Harrison Ford nella serie originale.

Il film vedrà le avventure di un giovane Han Solo e sarà ambientato molto prima degli eventi di Una Nuova Speranza (Episodio IV). La colonna sonora sarà firmata da John Powell, mentre John Williams comporrà il tema principale.

Qualche dettaglio sulla trama: Salite a bordo del Millennium Falcon e intraprendete un viaggio con destinazione una galassia molto, molto lontana in Solo: A Star Wars Story, un’avventura inedita con il criminale più amato della galassia. Attraverso una serie di audaci imprese nel mondo criminale, pericoloso e oscuro, Han Solo incontra il suo futuro potente pilota Chewbacca e il famoso giocatore d’azzardo Lando Calrissian, in un viaggio che segnerà il destino di uno degli eroi più improbabili della saga di Star Wars

Solo: a Star Wars Story sarà diretto da Ron Howard, dopo che i registi originali (Phil Lord e Christopher Miller) sono stati licenziati per divergenze artistiche. La sceneggiatura è stata affidata nelle mani di Lawrence Kasdan e suo figlio Jon Kasdan. Nel cast Alden Ehrenreich, Donald Glover, Thandie Newton, Woody Harrelson, Phoebe Weller-Bridge, Michael K. Williams, Emilia Clarke, Paul Bettany.

La data di uscita è prevista per il 25 maggio 2018.

Ah, Han ha sparato per primo.

Cosa ne pensa Chewbacca?

Bilancio del terzo anno

Beh, qualcuno non se l’aspettava, qualcuno ci contava molto.. ma anche quest’anno siamo sopravvissuti. Lanciati a 108.000 km/h, anche questa volta abbiamo percorso 940 milioni di chilometri, fino a tornare dov’eravamo prima..

..Dov’eravamo? Ah già! E’ il terzo compleanno degli Spacejokers!!

E’ stato un anno un po’al ribasso.
Abbiamo avuto problemi tecnici con il caricamento delle immagini, in origine hostato sui server di Site5 ed ora residente su Aruba.
Abbiamo avuto problemi tecnici di collegamento dal lavoro (non penserete mica che perdiamo tempo a scrivere durante l’orario di lavoro, assolutamento no, non si fa, mai! mai! mai).
Abbiamo avuto problemi familiari che ci hanno giocoforza distratto dal magnifico passatempo che è scrivere su questo spazio e che ci hanno allontanato anche da Elite.

Siamo tornati?
Un po’, ora che i problemi tecnici si sono risolti, continueremo a scrivere anche se la traduzione delle newsletter, con il tempo attualmente a nostra disposizione, difficilmente continuerà.
Cercheremo comunque, come abbiamo appena fatto in questo articolo, di tenervi aggiornati su cosa accade nell’universo di Elite.

Di cosa abbiamo parlato quest’anno?
Beh, di Ridley Scott e dei suoi pre-sequel di Alien, del tanto atteso (inutilmente) Alien 5, di viaggi nel tempo e viaggi nello spazio ..aspetta, ma non è la stessa cosa?

Abbiamo parlato di Star Trek, sia della nuova serie, sia del GdR ispirato a Star Trek.

E sul fronte Star Wars? Bleah.. Lasciamo stare.. l’unica cosa che mi entusiasma è il mio nuovo acquisto:

Per quanto riguarda Elite Dangerous, abbiamo parlato del Gdr, dell’arrivo della espansione “The Commanders”, ed abbiamo continuato a pubblicare delle guide, come quella sulle autostrade a neutroni e quella realizzata dal nostro nuovo collaboratore, CMDR Zack J White, su come realizzare crediti a palate.

Cosa ci aspetta per il nuovo anno?

Per ora un caloroso saluto (siamo a meno 2, freddo porco) da noi Spacejokers!

Il viaggio nel tempo (parte 2)

Rieccoci quì, dopo un breve articolo introduttivo, a parlare di come la tematica dei viaggi nel tempo abbia influenzato la fantascienza.

time_machine_04 “When I speak of time, I’m speaking of the fourth dimension.”

Iniziamo con H.G.Wells “The Time Machine” (1895) perché è da qui che il viaggio nel tempo assume una forma di romanzo. Questo non significa che non ci fossero storie di viaggi nel tempo prima di Wells, anzi ve ne sono numerosi esempi. Lo stesso Wells pubblico una prima versione della sua storia con un titolo meno orecchiabile “The Chronic Argonauts” già nel 1988. Alcuni anni prima Edward Page Mitchell pubblicò “The clock that went backward” (1881), la storia di un magico orologio a pendolo che permette ai personaggi di tornare all’assedio di Leiden (Olanda) nel 1572 e salvare la città. In “A Christmas Carol” (1844) di Dickens, spiriti magici mostrano a Scrooge degli scorci del suo passato e del suo futuro. Ma è “La macchina del tempo” di Wells che mette in moto un intero genere di storie, romanzi e film. Questo punto di partenza, tuttavia, suscita una serie di domande. Potremmo chiederci, come mai il viaggio nel tempo è apparso dal nulla nel 1894 ed è diventato uno degli argomenti principali della narrativa fantastica e fantascientifica del 20esimo e 21esimo secolo?

Da ormai più di una generazione, il viaggio nel tempo è entrato nella nostra cultura. In televisione abbiamo visto la straordinaria popolarità che serie come Doctor Who (1963-) e Star Trek (1966-) hanno riscontrato, senza dimenticare che proprio la serie ideata da Roddenberry spesso include, nella narrazione dei suoi episodi, storie di viaggi nel tempo. Questo avviene anche nei film che hanno seguito la serie TV, ad esempio Star Trek IV The Journey Home (1986) ed il reboot, diretto da J.J.Abrams, Star Trek (2009). L’utilizzo del viaggio nel tempo viene usato ancora in altri film di attualità, da The Time Traveller’s Wife (2009) fino ai film di Harry Potter (dove fra i trucchi magici troviamo il ‘time turner’). Nel primo indimenticabile film di Superman (1978), l’eroe (o meglio il supereroe) torna indietro nel tempo, invertendo ingenuamente (ma in maniera molto efficace per la narrazione) il senso di rotazione della Terra, per annullare l’opera di Lex Luthor (il lancio di un missile contro la Faglia di San Andrea… niente di che) e per resuscitare così la sua (eterna) fidanzata, deceduta nel terremoto scatenato dal missile. Nel fiorire di film basati sui supereroi Marvel (e D.C.Comics), ne troviamo anche uno che sfrutta il viaggio nel tempo come elemento narrativo X Men: Days of Future Past (2014).

Ciò che le storie precedenti a quella di Wells hanno in comune, è la casualità, l’arbitrarietà di questi “spostamenti temporali”. Non c’è un interesse attivo verso cosa ci attende nel futuro o una ricerca storica; inoltre in queste storie non traspare che il viaggio nel tempo possa appartenere in qualche modo al mondo materiale della scienza e della tecnologia, anzi essi sono “pilotati” da magie, sogni, fantasmi.

L’importanza del romanzo di Wells non sta nella narrazione (per quanto avvincente) ma per il suo rimettere ad un meccanismo, ad un “veicolo” realizzato dall’uomo, la potenzialità di spostarsi nel tempo. L’uomo decide (tranne eventuali guasti alla macchina stessa) dove andare. Questo è il motivo che spinge Wells a modificare il titolo della sua opera da “The Chronic Argonauts” a “The Time Machine”; è la macchina che permette lo svolgersi della storia, è verso la macchina che si rivolge la nostra attenzione. E come non possiamo allora citare la pura meraviglia ed onesta (e condivisibile) invidia che esprime Marty McFly nel memorabile Ritorno al Futuro (1985): ”Mi stai dicendo che hai costruito una macchina del tempo… con una DeLorean?”. E per tutti i numerosi fan di Doctor Who, il TARDIS è un personaggio reale come qualsiasi altro assistente del dottore stesso.

Una ragione per questa nuova attenzione sulla “macchina” è che rende controllabile qualcosa che, fino allora, era aldilà delle nostre capacità di controllo. I sogni, la magia.. sono cose che ricadono su di noi, che viviamo passivamente, come accade a Scrooge. La memoria, i ricordi del passato, possono tormentarci o farci sognare con nostalgia.. ma non possiamo fare nulla per modificarli. Una macchina del tempo, invece, è qualcosa che possiamo controllare. Questo è il sogno che cattura l’immaginario del ventesimo secolo. Si potrebbe fare un parallelismo storico fra questo “controllo” della macchina del tempo e la diffusione delle prime autovetture.

Non è possibile fare un resoconto completo dei racconti, dei romanzi e dei film in cui si parla del viaggio del tempo, ma fra il 1950 ed il 1960 furono scritte centinaia di storie, al punto da renderlo un concetto ben codificato nella cultura contemporanea. La maggior parte di queste storie ruota attorno alle due principali tipologie di paradossi temporali che, se il viaggio nel tempo fosse possibile, si potrebbero generare. Il primo è il paradosso del “loop temporale”, ovvero: potrei tornare indietro e diventare il mio stesso antenato se non addirittura genitore ?”. Il secondo è il “paradosso del nonno” : se tornassi indietro nel tempo ed uccidessi i miei nonni, i miei genitori non sarebbero mai nati e di conseguenza neanche io; ma se io non esistessi, non potrei tornare nel tempo per uccidere i miei nonni, di conseguenza io esisto e così potrei tornare indietro nel tempo per uccidere i miei nonni… etc. etc. Per quanto riguarda il primo paradosso, i testi chiave per la lettura sono due storie brevi di Robert Heinlein: By His Bootstraps (1941) ed All You Zombies (1958). Nel secondo, grazie allo svolgimento di una particolare trama temporale, il personaggio principale ha un figlio (che è se stesso) da una versione femminile di se stesso (precedentemente ad un cambio di sesso). Bizzarro. Potremmo anche dire che si tratta di un caso limite di “controllo” : la fantasia maschile di una perfetta autonomia ed autosufficienza; la propria esistenza scaturisce da se stessi, senza il bisogno di alcuna interazione con gli altri. Il fatto che questa fantasia sia “claustrofobica” (e anche un po’ psicopatologica) non ha impedito a questa storia breve di diventare uno degli esempi più significativi del genere. Il cinema si è spesso fatto “prendere” dalla bellezza strutturale di questo tipo di paradosso temporale: Groundhog Day (1993), Donnie Darko (2001), Deja Vu (2006), Source Code (2011) ed il recente Looper (2012) si appoggiano ad esso.

Qualsiasi paradosso invita alla ricerca di una soluzione. Quella più utilizzata nella narrativa è che il viaggio a ritroso nel tempo risulti in una realtà alternativa (o time-line) che parte e si dirama dal momento dell’arrivo del viaggiatore. Un esempio molto influente (e che è stato ripreso fino alla nausea) è il racconto di Ray Bradbury “A Sound of Thunder” (1952), nel quale un appassionato di caccia grossa, con licenza di viaggio nel tempo, durante una battuta al Tyrannosaurus Rex, accidentalmente calpesta una farfalla; al ritorno nel suo tempo di appartenenza trova che tutto è cambiato. Spesso sembra che tutto avvenga in maniera casuale, priva di controllo, ma l’importanza del protagonista, il suo ruolo centrale, ne esce rafforzato. Nel racconto di A.E. van Vogt “The Weapon Shops of Isher” (1951), un viaggiatore nel tempo perde il controllo della propria nave, iniziando ad altalenare fra gap temporali sempre più ampi, immagazzinando una energia così potente da proiettarlo verso un ultimo salto indietro nel tempo, fino al BigBang, il momento della creazione del cosmo, di cui lui stesso è artefice (e vittima). Come immagine dell’onnipotenza catastrofica dei viaggiatori nel tempo, ammetterete che questa è difficile da battere.

Facciamo una piccola parentesi su come i viaggi nel tempo vengono illustrati. I libri, come sappiamo, sono degli strumenti per facilitare il nostro accesso alla narrativa, mentre il cinema e la televisione utilizzano strumenti più complessi e moderni per fare lo stesso. Cine e Tele mostrano immagini in movimento mentre i libri usano parole statiche (anche se le parole non sono mai ‘statiche’). Di fatti il concetto stesso di “viaggio” (come movimento) nel tempo rende chiara la differenza di applicazione: la facilità con cui delle immagini possono scorrere in avanti o indietro può rappresentare l’apparente movimento nel tempo. Non solo: queste immagini, questi “spezzoni di tempo” possono essere delle foto (cioè immagini statiche) od il consueto scorrere della pellicola.
Un esempio (anche di ricerca estetica) del primo caso lo abbiamo con il film di Chris Marker “La Jetée” (si tratta del termine che indica uno spazio, in questo caso una terrazza, che consente, ai visitatori di un aeroporto, la veduta del traffico aereo). Il “film” del 1963 si svolge in un mondo devastato dalla Terza Guerra Mondiale. Un prigioniero (Davos Hanich) è inviato decenni indietro nel tempo nella Parigi pre-guerra, dove scoprirà la verità su una memoria che lo assilla dalla sua infanzia: era accanto ad una donna (Helene Chatelain) sulla terrazza (la jetée) dell’aeroporto di Orly mentre un uomo viene ucciso. Viene definito come film ma in realtà è composto quasi esclusivamente da foto in bianco e nero, una modalità di realizzazione che contrasta con la “fluidità temporale” del cinema convenzionale, ma che evoca la umana abitudine di consultare il nostro passato, guardando vecchie foto in bianco e nero, poiché è una riflessione sulle memorie ed i traumi dell’infanzia e di come esse si schiudano, mostrando il loro significato, quando si è adulti. Ovviamente l’uomo ucciso nella memoria del protagonista, da bambino, è se stesso, un riferimento esistenzialista d’inevitabilità, di come la nostra morte sia predeterminata. Il titolo stesso ‘La Jetée’ evoca il passato: ‘là j’étais’ ovvero ‘ero là’.



Gli adattamenti cinematografici della narrativa dei viaggi nel tempo sono estremamente numerosi, anche se la pietra miliare fu l’adattamento fatto da George Pal, nel 1960 della storia di Wells “La macchina del tempo”. A dire il vero questo film primeggiava più per i costumi di scena ed allestimenti di età Edwardiana che per le sue caratteristiche di “fantascienza”… come in fondo anche alcune serie TV della BBC come Doctor Who e Adam Adamant Lives! (1966-68).
Negli anni ’80 vi fu un ritorno di fiamma relativo ai viaggi temporali, scatenato da un blockbuster particolare, non più un esercizio di nostalgia Edwardiana ma con del sano terrore Cyber tecnologico. Parliamo ovviamente di Terminator di James Cameron (1984) il quale collega i viaggi nel tempo con il senso di pericolosità (ed ansia) dovuto al crescente aumento di meccanizzazione e di computerizzazione che stava dominando l’Occidente. Di nuovo, il “desiderio di controllo”, come già successo ad inizio secolo ?

La trama la conoscete sicuramente: Arnold Schwarzenegger è un robot umanoide proveniente dal futuro, un Terminator, inviato nel passato da un malvagio network di computer “Skynet”, per uccidere una donna chiamata Sarah Connor che, nella Los Angeles del 1980, darà la luce a John Connor, il bambino che crescerà fino a divenire l’artefice della sconfitta dei computer nella loro lotta contro l’umanità. Dal futuro gli uomini inviano uno dei loro soldati a proteggere Sarah Connor. Il colpo di scena è che Kyle Reese, il soldato, e Sarah Connor, si innamorano; è lui il padre di John Connor e, nel tentativo di distruggere il figlio di Sarah Connor, Skynet non fa altro che provocare la sua stessa sconfitta. Reese si era innamorato di Sarah guardando, nel futuro, una sua foto. Come ne “La Jetée”, troviamo una certa simmetria narrativa e la nostra sensibilità ne esce rincuorata dal fatto che, nonostante la cronologia sia stata perturbata, si aggiusta tutto fino ad arrivare ad una linea temporale dove la razza umana vince. Il tema di “Terminator” è l’implacabilità. Reese descrive il Terminator a Sarah Connor :”non si può patteggiare con lui, non si può ragionare con lui, non conosce pietà, ne rimorso, ne paura… niente lo fermerà prima di averti eliminato, non si fermerà mai.”
Questo aspetto immaginativo deriva dalla tradizione culturale del “memento mori”, ovvero “ricordati che devi morire”. D’altronde la vera forma del Terminator, tolta la finta carne che lo riveste, è quella di uno scheletro cromato, completo di teschio ghignante. Nella tradizione storica l’implacabilità della morte viene spesso associata ad un concetto naturale, malattia, carestia, vecchiaia. Ora è invece trasfigurata in un ordigno creato dall’uomo, il che lo rende ancora più spaventoso.

L’altro grande franchising cinematografico degli anni 80 è “Ritorno al Futuro” di Robert Zemeckis, che giocava con i paradossi del viaggio temporale, creando trame complesse e più che piacevoli; una ragione del suo successo era anche dovuta al suo appigliarsi alla possibilità di esaminare il passato della propria famiglia, una sorta di “Happy Days”, in una piccola cittadina americana. Il secondo episodio (forse il meno riuscito) mostrava una visione satirica sulla società dei consumi del prossimo futuro (quello che stiamo vivendo ora?), per concludersi poi con il nostalgico e romantico finale del terzo episodio, sulla scia de “C’era una volta il West”.

Comunque sia, nonostante le differenze stilistiche ed il tono ovviamente più allegro, anche il succo di questa serie non si discosta da quello di Terminator. La “storia” (la successione degli eventi) non deve essere modificata – la linea temporale registra questi cambiamenti fino a cancellare lentamente Marty McFly da una fotografia, denotando il suo passaggio a creatura inesistente. Ciò che deve cambiare invece è la personalità degli individui. In particolare, il padre di Marty deve imparare ad affrontare i bulletti che lo assillano (“Pronto, McFly, c’è nessuno in casa?”) e a vincere la sua codardia, mentre Marty deve imparare qualcosa di diametralmente opposto – controllare la sua irascibilità, resistere alla provocazioni (“Nessuno può chiamarmi fifone!”) ed in generale comportarsi in modo meno aggressivo e sconsiderato. Entrambi gli uomini imparano queste lezioni e sono ricompensati – non solo il padre di Marty è nel presente un uomo di successo, ma ha realizzato il suo sogno di diventare un scrittore di fantascienza. Marty torna dalla sua fidanzata ed evita di essere annullato. C’è, in altre parole, una sorta di conservazione esistenziale nei viaggi del tempo del cinema, qualcosa che torna ad essere quello che è. Alcuni critici hanno esplorato le analogie fra le qualità formali della rappresentazione cinematografica ed il viaggio nel tempo.

Nei film si può facilmente velocizzare o rallentare l’apparente passaggio del tempo; far andare un film a ritroso da il senso di come il mondo esterno possa apparire a qualcuno che viaggia contro il vettore della freccia del tempo. Tagliare alcune scene permette di “tagliare” senza sforzo momenti (o eoni) di tempo (forse uno dei più famosi tagli cinematografici è quello fra l’uomo preistorico che lancia l’osso in aria e l’astronave che percorre la sua orbita in 2001: Odissea nello spazio (1968). Mentre guardiamo un film non viaggiamo letteralmente avanti di migliaia di anni.. ma l’illusione incanta maggiormente lo spettatore perchè viene resa in modo visuale.

A questo proposito citiamo un film di Rene Clair “Paris qui dort” (Parigi che dorme) del 1925. Si tratta di un film muto, della durata di 35 minuti, rilasciato in Inghilterra con il nome “The Crazy Ray”. Uno scienziato pazzo ha inventato un raggio misterioso che sperimenta su Parigi, facendo addormentare tutta la popolazione cittadina, con le persone che rimangono congelate, immobili come statue. Albert, il guardiano di notte della Torre Eiffel – rimasto immune assieme alla nipote dello scienziato grazie all’altezza – si accorge, al suo risveglio, che la capitale è paralizzata. Solo cinque persone arrivate in aeroplano sono sfuggite all’incantesimo e camminano per la città deserta. Anche se non si tratta nello specifico di narrativa “dei viaggi del tempo”, mostra le possibilità “ludiche” dell’obbiettivo fotografico: la stessa macchina che crea l’illusione del movimento è in grado di fermarlo, accelerarlo, rallentarlo, mandarlo a ritroso. Il rapporto fra le immagini statiche de “La Jetée” e le riprese in costante movimento di “Terminator” è incarnato nella iterazione fra i parigini “congelati” e quelli in movimento di questo divertente film. E’ certamente una pellicola che parla della cinematografia.

Abbiamo iniziato a parlare dei viaggi nel tempo con H.G.Wells nel 1890.. ma non è una strana coincidenza che in quegli stessi anni i film diventano una forma d’arte e non più una “curiosità” ? Vi sono quindi dei punti di contatto, sia metaforici che reali, fra fotoni e tachioni?

Nel prossimo articolo parleremo dei nostri deliri sul viaggio nel tempo.. a presto (si fa per dire).

P.S. Ho iniziato a scrivere questo articolo a Novembre 2016… più viaggio nel tempo di così..

Alien 5: l’eterno (mancato) ritorno..

E prima si fa..

E poi non si fa perchè Ridley Scott ha detto “Gnò! Prima deve uscire Covenant, sennò lo dico alla maestra!

E poi Covenant fa flop (e ce credo… già Prometheus non era un bijoux).. ed allora noi fan ad esultare.. “forse Blomkamp ci ripensa.. magari anche Sigourney..”..

No no.. niente da fare.. Neill Blomkamp ha confermato definitivamente che il suo interesse si è spostato altrove, pur avendo tweettato dal suo account alcuni concept di quello che poteva essere Alien5:

Terrificante, no?
Purtroppo ecco il tweet in cui Neill ci da la conferma definitiva:

“Si, ho deciso di dedicarmi ad altro. Mi sarebbe piaciuto mostrare ai fan un po’ delle cose che abbiamo creato.. E’ stata una incredibile opportunità di lavorare nel mondo che Ridley (Scott) e James Cameron hanno creato. E di collaborare con Sigourney.”

Beh.. non ci resta che sperare nella Disney, ora che è la proprietaria del franchising (dopo l’acquisizione della Fox)..

Gli ultimi Jedi: cosa ne pensate?

Insomma.. lo avete visto? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti, spoiler compresi!

Personalmente (CMDR Nijal) ho deciso di non andare a vederlo al cinema.. la delusione de “Il risveglio della forza” mi ha decisamente tolto la voglia di assistere all’ulteriore scempio di questa saga.
Per quanto mi riguarda, Star Wars è morto con Darth Vader in “Il Ritorno dello Jedi”.

Vi lascio per il momento con una visione dei giorni che verranno.. quando la Disney ribalterà tutto.. in una galassia lontana lontana.

Gli ultimi Jedi

13 Dicembre 2017.
No, non è la data della fine del mondo, prevista da qualche stregone maya o da Giacobbo..
E’ la data in cui verrà proiettato nelle sale Episodio VIII, il penultimo della nuova trilogia..

Cosa sappiamo di questo film ?
Luke passerà al lato oscuro ?
O forse lo farà Ray..?
Forse Chewbacca ?

Beh, mi spiace dirlo ma le mie aspettative per questa trilogia (e per quella successiva…!) sono molto basse.
Disney ha infatti annunciato una nuova trilogia, con personaggi completamente nuovi, scritta e diretta da Rian Johnson.
Purtroppo questo “frustare il cavallo morto”, per spremere soldi e vendere merchandising a tutti i costi, mi ha fatto disamorare di Guerre Stellari.

Ma vediamo il trailer in italiano.

Newsletter #172

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.

Questa settimana vi parliamo della scoperta delle Generation Ships. Potrete saperne di più su queste maestose navi, la loro ubicazione e perchè si trovano nello spazio. Vi mostriamo inoltre 2 nuovi Paint Jobs nello store e molto altro.
Andiamo con ordine.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

LA SCOPERTA DELLE GENERATION SHIP

Vari Commanders hanno scoperto l’ubicazione delle grandi Generation Ships, andate disperse da centinaia di anni. Queste enormi navi sembrano fluttuare serenamente nel cosmo, ma ognuna ha una storia da raccontare. Noi avevamo già accennato qualcosa in questo articolo.

La prima è stata scoperta dal CMDR Lexic Meise dopo che uno dei sui compagni degli Hutton Truckers ha scoperto una misteriosa trasmissione. Dopo aver risolto tutti gli enigmi all’interno di essa, ha tracciato l’ubicazione della antica nave e scoperto la ragione della sua scomparsa.

Non vogliamo rovinarvi la sopresa.. ma se proprio avete bisogno di indizi, la community di Elite può darvi una mano!

Anche se queste misteriose navi sembrano aver incontrato un triste fato, dobbiamo ricordarci che esso sono il frutto di una pericolosa e sregolata corsa alle stelle. Molti decisero di correre dei rischi enormi in un viaggio che poteva essere solamente di andata, paragonabile alle missioni di esplorazione navali del 15esimo e 16esimo secolo, o durante la scoperta del Far West, su carri trainati da cavalli, nel 18esimo e 19esimo secolo. La maggioranza di loro sopravvisse ed un numero ancora maggiore di navi riuscì a colonizzare lo spazio profondo, spazio che ora abitiamo.

La nave successiva fu la Venusian, scoperta da Klumpozyte.

“Dopo aver raggiunto il grado di Elite in esplorazione, sono partito alla ricerca di una Generation Ship e, grazie alla mia fortuna sfacciata, sono incappato in un listening post che mi ha condotto fino alla Venusian,” ha annunciato sul forum.

La Hyperion è stata scoperta la notte scorsa dal CMDR Vall che si era messo ad ascoltare alcuni listening posts per qualche tempo, dopo che le altre Generation ship sono state scoperte.

Facendo una serie di salti in un range da 0 a 90 lys da Sol come guida, il commander ha trovato un listening post con un messaggio che lo ha condotto al luogo dove si trovava la Hyperion.

La più recente scoperta, solo poche ore fa, è quella della Generation Ship Odysseus, scoperta dal CMDR DarkShadowLYNX.

Molti ritengono che vi siano ancora altre Generation Ships la fuori che attendono di essere trovate..

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

CQC Con DAV STOTT ED INTERVISTA A DREW WAGAR

Questa settimana Ed Lewis ha incontrato Dav Stott per giocare a CQC, ed ha avuto con se un ospite molto importante, lo scrittore ufficiale dei libri di Elite Dangerous, Drew Wagar!

Drew ha parlato dei retroscena della sua prossima storia, Elite Dangerous: Premonition, ed ha spiegato i dettagli dietro il massiccio evento in-game di questa settimana.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

SYNTHESIS

L’ultima aggiunta al Frontier store, ci porta 2 paintjobs. Il Synth pack è ora disponibile per il Fer de Lance e la Federal Corvette.

Cliccate quì per vedere la Federal Corvette con il Synth pack.

Cliccate quì per vedere il Fer de Lance con il Synth Pack.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

LA GALASSIA HA BISOGNO DI VOI

Il più massiccio evento in-game si sta per svolgere questo finesettimana. A partire dalle 19:00, Salomè inizierà il suo viaggio. Verrà aiutata o fermata dalle azioni della comunità?

Il risultato dell’evento di questo Sabato, determinerà il finale della novella ufficiale di Drew Wagar, dal titolo Elite Dangerous: Premonition.

Andate a vedere il suo blog per avere maggiori dettagli su cosa dovete fare effettivamente per essere coinvolti in questo evento.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #171

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
Il 29 Aprile inizierà un evento all’interno del gioco (il più grande evento finora attivato); siete pronti? E mentre vi preparate, rifatevi gli occhi con i nuovi Raider Ship Kits e le Flight suits; se dovete andare in battaglia, almeno andateci con stile.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Il gruppo chiamato The Children of Raxxla ha fatto una scoperta straordinaria questa settimana. Hanno trovato una nuova Megaship, chiamata Zurara, nelle profondità della Formidine Rift.

Nei dintorni della nave vi erano molti Data-Logs contenenti registrazioni vocali che alludevano a delle attività oscure in atto nella galassia, attività che sono dettagliate in questo video di Shabooka che vi consigliamo di visionare. Molti ritengono che tutto questo si collegherà con il prossimo evento “in gioco”.

Il 29 Aprile uno die più grandi eventi “in-gioco” inizierà nella galassia di Elite Dangerous galaxy. La storia di Salome arriverà ad una fine e le azioni fatte in gioco dalla comunità verranno immortalate nel finale del libro di Drew Wagar “Elite Dangerous: Premonition”.

Volete altri dettagli e retroscena sull’evento della prossima settimana? Andate a vedere il video di Obsidian Ant che riassume la storia in modo molto efficace.

Uno dei personaggi principali è Raan Corsen. Commander Cobra ha postato questo video su YouTube dove spiega in dettaglio chi è e perchè dovete stare attenti.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

CQC CON GLI SVILUPPATORI

Community Manager Edward Lewis unisce le sue forze con quelle di uno sviluppatore, per prendere parte ad una serie di combattimenti in CQC. Il tutto verrà trasmesso sul nostro canale ufficiale alle 20:00 di Giovedì. Venite a vederci, potrete vincere qualche premio.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

RAIDER SHIP KIT PACKS

Adornate la vostra nave con spunzoni, catene ed altre amenità in puro stile Mad Max, Fate sapere ai vostri nemici che siete un pericolo per loro. Disponibile per il Cobra Mk III e per l’ Asp Explorer, questi kit contengono 12 pezzi per customizzare la vostra nave, oltre a 6 paint-job “arrugginiti e corrosi”, per dare alla vostra nave quel non so che di sporco, incurato che piace tanto a noi SpaceJokers.

Vestiti per la battaglia

Se deciderete di abbracciare lo stile di vita “raider”, dovere anche vestirvi in modo adeguato. Ecco le nuove Raider Flight suits, disponibili da oggi in una varietà di schemi diversi.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

CTRL+ALT+SPACE HEATS UP

Ci stiamo divertendo ad esaminare le vostre entry per il concorso CTRL+ALT+SPACE.

Se non vi siete ancora decisi a partecipare, eccovi un video dell’edizione 2015, dal titolo The Rangers of Florin. Pensate di essere in grado di battere questo filmato d’azione? andate a leggere come partecipare, sul thread nel forum.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #170

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
Come potrete immaginare, l’annuncio principare di questa newsletter è che (fra un bug e l’altro) The Commanders è stata rilasciata.
Questa patch porta moltissime novità nel gioco e ne abbiamo parlato già in vari articoli, come lo ship naming e più in generale quì.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

2.3 The Commanders è quì

..e lo abbiamo già detto..

…ed essa porta innumerevoli nuovi elementi nella Galassia virtuale di Elite Dangerous; potrete giocare come non avete fatto mai prima d’ora.
Abbiamo già visto tutte le vostre incredibili creazioni con il Commander Creator e le vostre fantastiche battaglie in team con il Multi-Crew.
Vi saranno nuovi misteri da svelare in questa release che è, fino ad oggi, il più massiccio aggiornamento che abbiamo mai realizzato.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

2.3 RELEASE LIVESTREAM

Con il rilascio della patch 2,3 The Commanders, Ed Lewis ha deciso di celebrare con uno speciale live stream di 4 ore.

Fra i suoi ospiti ci sono stati i produttori Adam Woods e Eddie Symons, i designer Sandro Sammarco e Steve Kirby, il responsabile della comunicazione Zac Antonaci ed il “grande capo” David Braben in persona!

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Dimmi come ti chiami…

Fate in modo che i vostri avversari sappiano con chi hanno a che fare, con queste targhe portanome per decorare la vostra nave.

Sono disponibili in vari design per i commercianti, esploratori, pirati ed altre professioni.. rendete la vostra nave unica!

SENTI IL BATTITO

Attraete i vostri passeggeri, spaventate i vostri nemici ed ipnotizzate gli altri commanders con questi fantastici paintjob “pulsanti”.

Disponibili in una varietà di colori per il Python e l’Anaconda, non possono mancare nella vostra collezione.

TUTTI DAL SARTO

Aggiungete un tocco di classe ai vostri commander (con l’Holo-Me) con questa collezione di tute spaziali!

Provate ad esempio il conciliator ed il systematic pack, già disponibili in vari colori. Troverete certamente lo stile adatto per giocare.

FACCIA A FACCIA

Date al vostro commander una nuova faccia ed incutete terrore con i nuovi tatuaggi e segni di guerra, disponibili in vari stili.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

CTRL + ALT + SPACE COMPETITION

Con l’arrivo della nuova, incredibile free camera, era logico che venisse riproposta la competizione cinematografica CTRL + ALT + SPACE

Per partecipare, create un breve filmato con un tema a vostro piacere, usando la “camera suite” e inviatelo per partecipare e vincere una serie di premi messi in palio da Elgato e HyperX.

Per ulteriori dettagli, visitate il forum.

WINGS PVP LEAUGE

LA nuova stagione della Wings PVP league è in arrivo. Dovrebbe inoltre essere la più numerosa fino ad oggi, con la cifra record di 20 team nella competizione.

Per partecipare, registratevi sul forum di Reddit. Vi aspettiamo!

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

Attenzione, a newsletter originale riporta degli errori nei CG, fidatevi di noi…
N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

COLONIA RESOURCE DRIVE
Colonia Dream, Eol Prou Lw-L C8-76

Guadagnate ricompense consegnando Gallite, Gold e Methanol Monohydrate Crystals alla Colonia Dream nel sistema Eol Prou Lw-L C8-76.

UTOPIA RESEARCH APPEAL
Cenker City, Gucumadhyas

Guadagnate ricompense consegnando Zirconium, Conductive Ceramics, e Strange Wake Solutions a Cenker City nel sistema Gucumadhyas.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

SALTO MORTALE

La nuova “camera suite” ha migliorato drasticamente il modo in cui potete filmare le vostre acrobazie con l’SRV, sulla superficie dei pianeti, come ci dimostra Andromeda0.

FATTORE SOLARE 10.000!

“Una delle cose più incredibili che ho visto in questo gioco”, dice il CMDR Crusina.

MAESTOSO

Skipp Doe ha portato il suo nuovo Dolphin a fare un giro.

GIRO IN SOLITARIA

CMDR Defragmentetris fa un giro sull’SRV, con a bordo il suo avatar, creato con Holo-Me.

Ancora una cosa

Commanders, ci farebbe piacere ricevere le immagini dei vostri avatar, realizzate con Holo-Me. Fatevi avanti e mandatecele via mail : info@spacejokers.it

Questo è veramente tutto, Commanders.
Vi auguriamo di divertirvi con la 2.3 The Commanders!
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.
Volete collaborare con Spacejokers ? Avete una storia da raccontare ? Siete un pilota di caccia interstellare ? O un alieno con 3 teste ?
Contattateci : info@spacejokers.it

Ci vediamo nello spazio, fra una pulsar ed un buco nero!

Il prezzo da pagare…

Con il rilascio della 2.3 The Commanders, Frontier ha modificato, in modo favorevole per chi come me passa il tempo ad esplorare la galassia, gli importi relativi alla scoperta dei corpi celesti.

Vi presentiamo quindi la mappa aggiornata, con gli importi in crediti, che va a sostituire quella pubblicata nella nostra guida per esploratori.

Cliccando sulla mappa se ne apre una versione più grande, salvatela o stampatela.

La mappa è stata creata dal CMDR Fru che l’ha condivisa su Reddit

Una piccola spiegazione:
Honk vuol dire attivare lo scanner
ADS è quando fate la scansione di un corpo celeste ma siete privi del Detailed Surface Scanner.
DSS è ovviamente il Detailed Surface Scanner.

Buona caccia!

Newsletter #169

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

“THE COMMANDERS” 2.3 arriverà la settimana prossima!

Ormai ci siamo, l’ultimo aggiornamento a Elite Dangerous è quasi in arrivo. Pieno di incredibili nuove funzionalità che vi porteranno nuove esaltanti modalità nell’affrontare la galassia!
Sia che siate dei Lupi solitari o che voliate tramite Wing, ci saranno nuove perfezionamenti che porteranno la vostra esperienza di gioco in Elite Dangerous a un nuovo livello.

COMMANDER CREATOR

Potrete visualizzare il vostro Personaggio in gioco al meglio grazie al nuovo strumento chiamato Holo-me.
Con così tante opzioni come la galassia stessa di Elite Dangerous, creerete una reale rappresentazione del vostro Commander.

MULTICREW

è arrivato il momento di allearvi con i vostri amici usando il nuovo sistema di Multi-Equipaggio. Per la prima volta potrete condividere l’abitacolo con i vostri amici e scoprire nuovi modi per ottenere il dominio della galassia.
Sarete l’helm (timoniere), il Gunner (artigliere) o il pilota dei Fighters (caccia)? La scelta spetta a voi.

 

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

Celebriamo l’aggiornamento 2.3

Con l’arrivo della 2.3 settimana prossima, celebreremo l’aggiornamento come di consueto, con un livestream pieno di interventi da sviluppatori e ospiti. Tenete un occhio aperto sui Social media di Frontier per l’ora esatta d’inizio.

Giovedì entreremo in Open Play per una partitella a testare le nuove funzionalità.. Unitevi a Ed e ai suoi ospiti sviluppatori per partecipare all’opportunità di vincere premi di gioco e unirvi a noi in qualche scampolo di avventura!

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Riduzione del prezzo nello Store Frontier

Siamo lieti di annunciare che questa settimana ci sono stati tagli ai prezzi in modo permanente nello store ufficiale sugli extra al gioco!
Se stavate aspettando il momento giusto per dare un nuovo look alla vostra nave, non c’è stato un momento migliore per farlo.

 

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

La comunità di Elite si incontra.

Più di 130 Commanders si sono riuniti assieme a Bristol settimana scorsa per il Community Elite Meet 2017. Gli Hutton Truckers hanno organizzato un giorno incredibile con una lotteria di beneficienza arrivata a oltre 1900 Sterline…
Se volete organizzare un evento su Elite o incontrare persone che potrebbero avere un idea simile, potreste scrivere nella pagina Community Events sul Forum Frontier. Qui le persone possono organizzare sia eventi in gioco che nel mondo reale. cliccate qui per maggiori informazioni e scoprire come essere coinvolti.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

GANDII IN CHAOS
ANARCHY o DICTATORSHIP

Lu Hub, Gandii

Ottieni ricompense raccogliendo Combat Bonds a Lu Hub nel sistema Gandii

COLONIA MIGRATION APPEAL CONTINUES
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

 

PIXEL PERFETTI

La nostra meravigliosa comunità si è riunita per immortalare ED su un esperimento di social (r/place) che utilizza il Logo Elite Dangerous. Congratulazioni a tutti coloro che hanno partecipato.

ALLA PUGNA!

Il talentuoso Miguel Johnson ha prodotto questo bel video riguardo a un’intensa battaglia in Elite Dangerous con una musica epica composta da lui stesso. Se non vi esalta una battaglia spaziale, allora nulla potrà farlo!

UNA VISTA STELLARE

CMDR Stelcio, arrivato alla stazione di ricerca Palin, ci ha inviato questo bel screenshot di una stella Brown Dwarf. Meravigliosa!

 

Ancora una cosa..

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #168

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
La prossima patch di Elite Dangerous è ormai alle porte. Questa settimana vi diamo la data ufficiale di rilascio e vi mostriamo alcune immagini. Abbiamo anche dei nuovi paintjob e vi parliamo di un evento molto interessante dove voi stessi potrete decidere il finale in un racconto ufficiale di Elite Dangerous.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

THE COMMANDERS 2.3

Dopo tutti i test fatti, il supporto, il feedback che ci avete dato durante la beta, siamo lieti di annunciarvi che il rilascio di Elite Dangerous 1.8 e 2.3 The Commanders avverrà nella settimana del 16 Aprile. Faremo un Livestream durante il periodo di down dei server, avremo come ospiti degli sviluppatori e giocheremo nella beta (che sarà disponibile finchè i server principali saranno aggiornati).

Non vediamo l’ora di vedere tutte le vostre creazioni fatte con l’Holo-Me e giocare sulle vostre navi con il multicrew. Se volete scoprirne di più su tutte le nuove funzionalità, andate sul nostro canale Youtube.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

ED INCONTRA GLI SVILUPPATORI

Sintonizzatevi sul Live stream di Elite Dangerous in programma per Martedì 4 Aprile alle ore 20:00 per giocare in open play nella beta 2.3 assieme ad uno sviluppatore come ospite. Salite a bordo della nave di Frontier Developments in Multicrew, mostrateci i vostri Holo-Me, e prendete parte ad un emozionante caccia alle taglie!

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

ANCORA I PIRATI ?

Volete ancora paintjob da pirata spaziale? Non c’è problema!

Ci sono nuovi paint jobs per l’Asp Explorer e la Federal Assault Ship. Scegliete quello che preferite dal Frontier Store!

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

ELITE DANGEROUS – PREMONITION

Terminare qualcosa vuol dire darle un nuovo inizio.

Partecipate ad un evento in-game che influenzerà la trama di una prossima novella ufficiale di Elite Dangerous “Premonition” il 29th April.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #167

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
Il sistema solare scoperto recentemente dalla NASA, TRAPPIST-1 è stato riportato nella Beta. Così facendo Frontier ha voluto riconoscere l’enorme valore scientifico della scoperta. Siamo certi che vi divertirete ad esplorare il nuovo sistema, inoltre abbiamo dei nuovi paintjob in stile “pirata” ed una nuova spedizione che sta per partire.
Ma andiamo con ordine..

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

TRAPPIST-1 ARRIVA NELLA BETA 2.3

Il mese scorso, dopo la straordinaria scoperta fatta dalla NASA, vi abbiamo confermato che il sistema TRAPPIST-1 sarebbe stato rappresentato accuratamente in Elite Dangerous.

Siamo lieti di informarvi che questo aggiornamento è stato fatto nella beta 2.3, quindi potete esplorarlo a vostro piacimento.

Il Guru dei video, ObsidianAnt, ha realizzato un eccellente video, dove ci porta a fare un tour attorno a TRAPPIST-1, perfetto per tutti quelli che desiderano vedere il nuovo sistema prima possibile.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

THE COMMANDERS: Domande e risposte

Questa settimana Sandy è tornato a trovare Ed per rispondere alle vostre domande sull’ultimo aggiornamento in arrivo “The Commanders”.

Ci sono un sacco di anticipazioni e consigli, quindi vi consigliamo di vederlo.

GIOCHIAMO

Sandy non è stato l’unico ad incontrarsi con Ed questa settimana.

Steve Kirby, in forma olografica, ha giocato in Open Play per dimostrare alcuno degli aggiornamenti della 2.3 Commanders.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

ARRIVANO I PIRATI!

Avete chiesto altri pirate Paint jobs e noi ve li diamo! Se state pilotando un Cobra Mk III o un Eagle, questo nuovo pirate paint è disponibile.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

THE AZOPHI EXPEDITION

Il consorzio degli esploratori si sta preparando ad una nuova spedizione attraverso le stelle, alla ricerca di immagini spettacolari in zone poco conosciute della galassia.

Per unirvi a loro, potete aggiungervi in questo modulo online e per saperne di più, andate a controllare il loro thread sul forum.

PAX EAST: Video LOG CON IL CMDR JOSH HAWKINS

Have you ever wondered what it’s like to come to event and hang out with the Frontier Developments Team? Now you don’t have to!

Il CMDR Josh Hawkins ha salvato su video tutto il weekend trascorso al PAX East. Buona visione!

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

RESTORE ORDER IN LIDPAR SUPPORT
Carlisle Station, Lidpar

Guadagnate ricompense consegnando Battle Weapons, Reactive Armour ed Advanced Medicines alla Carlisle Station nel sistema Lidpar.

RESTORE ORDER IN LIDPAR COMBAT
Carlisle Station, Lidpar

Guadagnate ricompense consegnando Bounty Vouchers alla Carlisle Station nel sistema Lidpar.

COLONIA MIGRATION APPEAL CONTINUES
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Alien Covenant : trailer italiano e prequel

Allora.. è uscito il secondo trailer di Covenant, che è il sequel di Prometheus, che è il prequel di Alien.

Già mi gira la testa.

Non solo.
Di Covenant hanno fatto un mini prequel, chiamato “l’ultima cena”.
Eccovelo, in versione sottotitolata in Italiano.

Piaciuto? Beh, almeno ci sono dei personaggi un po’ più reali di Prometheus.. ah ah ah..

Comunque ecco, per la gioia dei vostri occhi (e per le palpitazioni del vostro cuore bionico), il secondo trailer di Covenant, in Italiano.

..ma il secondo trailer sarebbe come un sequel del primo trailer..?

Newsletter #166

Benvenuti Commanders al consueto riassunto settimanale della newsletter, tradotta in Italiano.
Siamo appena tornati dal PAX East in Boston, dopo un weekend di anteprime eccitanti e di grandiosi Live stream. Ci stiamo avvicinando al lancio definitivo di Elite Dangerous: Horizons 2.3 “The Commanders” – e non vediamo l’ora di mostrarvi i vari aggiornamenti in tutta la loro gloria. Non dimenticate che se volete avere una anterprima delle nuove caratteristiche (e se volete testarle) potete acquistare l’accesso alla beta 2.3 “The Commanders”.
Beh, andiamo a cominciare.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

“THE COMMANDERS” 2.3 BETA versione 3

E’ stata appena rilasciata la versione 3 della Beta 2.3 e con essa arrivano un numeroso gruppo di modifiche e correzioni, per ottimizzare la vostra esperienza di gioco di Elite Dangerous. Potrete trovare la lista delle modifiche sul forum di Elite Dangerous.

Inoltre organizzeremo una speciale sessione di Domande e Risposte, con Ed e Sandy, per chiarire gli ultimi dubbi ancora rimasti dopo i vari Live fatti dal PAX East.. quindi unitevi a noi e scoprite assieme a noi come cambierà la Galassia con la patch 2.3.

LA MITOLOGIA DI ELITE DANGEROUS

Durante il weekend trascorso al PAX East, vi sono state una quantità di anteprime ed anticipazioni su cosa sarà nel futuro di Elite Dangerous.

Il CEO e fondatore, David Braben, ha anche parlato della storia di Elite Dangerous, delle sue mitologie, mentre altri trailer ci mostravano cosa accadrà nella galassia di Elite Dangerous.

Ecco il link alla playlist di YouTube, con alcune anticipazioni

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

CQC CON GLI SVILUPPATORI

Oltre alla sessione Live di domande e risposte (la prossima settimana), Ed sarà raggiunto da uno sviluppatore del team, questo Giovedì 23 Marzo alle 20:00 (ora italiana), per una intensa sessione di CQC.

Saranno pronti ad affrontarvi e a darvi la possibilità di vincere dei premi… non mancate!

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

TUTTI I COLORI DELL’ASP

Alle foto della vostra ASP manca di brio? Non temete! Questa settimana rilasciamo il Vibrant, Military e Tactical Paint per Asp Scout, di modo che saranno più brillanti e visibili nelle vostre foto.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

Incontro fra fans

Questa settimana abbiamo ricevuto una trasmissione dalla comunità di Elitemeet:

“1° Aprile 2017, Bristol, UK, Sole, dalle parti di Alpha Centauri – vi annunciamo il quarto incontro di gruppo organizzato da Elitemeet. Si terranno giochi, si parlerà di tutto ciò che riguarda Elite: Dangerous e l’opportunitò di incontrare di persona i vostri amici commanders. Tutto si svolgerà presso il Mercure Grand Hotel in Bristol. Ci sarà una rappresentanza del Team Frontier, famosi Livestreamer come Kerrash, OneVigor e Fireytoad, dimostrazioni dell’ Oculus Touch, HTC Vive, un torneo di Xbox CQC, giochi da tavolo e di carte- l’iscrizione include il pranzo ed una cena (opzionale) così come un successivo briefing sul Galnet News Digest e le Hutton Orbital News.

L’evento servirà per raccogliere fondi per Special Effect e Hearing dogs, ed è la perfetta opportunita per incontrarsi e conoscersi… ah e ci sarà anche Ed Lewis

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

LECTRONA IMPERIAL SOCIETY APPEAL
Yurchikhin Station, Andhrimi

Guadagnate delle ricompense consegnando Building Fabricators, Energy Grid Assemblies e Lithium alla Yurchikhin Station, nel sistema Andhrimi.

FEDERAL COMBAT OPERATION
Yurchikhin Station, Andhrimi

Guadagnate delle ricompense consegnando Bounty Vouchers alla Yurchikhin Station, nel sistema Andhrimi.

COLONIA MIGRATION APPEAL CONTINUES
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Ship naming

Si è parlato molto, in riferimento alla patch 2.3 “The Commanders”, di come verranno implementati i nomi delle navi in gioco.
A quello che ne sappiamo (basandoci sui live stream fatti dal PAX East), è già possibile dare un nome alla propria nave, un nome che però appare solo all’interno della UI. Il nome si può assegnare e modificare a piacere, ma solo tramite gli spaceport services.

A pagamento (nello Store, quindi) sarà possibile acquistare dei template per poter esibire il nome della propria nave “dall’esterno”.
Il nome sarà a larghezza fissa, il che vuol dire che nomi “corti” saranno resi più grandi. Il numero massimo di caratteri è fissato a 22 (quindi scordatevi nomi come “L’indomita nave che spezza le onde del destino fino ad arrivare alla fessaesoreta”…

Nomi brevi, ragazzi, nomi brevi

Ecco alcuni esempi dei template che verrano resi disponibili.

E se ancora non sapete come chiamare la vostra nave, ecco uno Ship name generator!

Fateci sapere, utilizzando i commenti, come chiamerete la vostra nave.

L’SRV come non lo avete mai visto

Ecco alcune immagini (realizzate dal CMDR DMC_RULEZ) che ritraggono lo SRV.. purtroppo non sono (ancora) immagini prese dal gioco, ma dei rendering fatti con 3D Studio Max.

Chissà, forse fra qualche anno avremo l’hardware per poter gestire in tempo reale questo livello di dettaglio, e di effetti speciali, come questo delle immagini.. Per ora ci dobbiamo accontentare di queste fan art statiche…

 

Newsletter #165

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
Questa settimana il fulcro dell’attenzione per Elite Dangerous si è spostato a Boston (USA) dove si sta svolgendo il PAX East. Abbiamo delle trasmissioni live da Boston, fatte apposta per voi. Inoltre abbiamo nuove fazioni che arrivano a Colonia e nuovi paint jobs nello store.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Il team di ED trasmette dal vivo questa settimana, in occasione del PAX East che si svolge a Boston. Vi daremo news, interviste e live streaming fra il 9 e l’11 Marzo.

Venerdì 10 Marzo, dalle 6:00 AM (ora italiana), Ed sarà in compagnia del Lead Designer Sandro Sammarco per un paio di live stream di 1.5 ore l’uno da Boston; parleremo di una parte dei nuovi contenuti di Elite Dangerous: The Commanders (2.3) beta e dei prossimi aggiornamenti (in arrivo quest’anno) per la PlayStation 4. Sabato e Domenica avremo con noi una varietà di amici nei nostri streaming, come Deejay Knight, Bad News Baron, Blitzkriegsler, Das Valdez, ed altri ancora! Saremo “live” sul nostro canale ufficiale ai seguenti orari:

VENERDI’ 10 MARZO
12pm EST (6:00 AM ora italiana)

SABATO 11 MARZO
11.30am EST (17:30 ora italiana)
2.30pm EST (20:30 ora italiana)

DOMENICA 12 MARZO
10.00am EST (16:00 ora italiana)
12.00pm EST (6:00 AM ora italiana)
4.00pm EST (22:00 ora italiana)

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

“Quindici uomini, sulla cassa del morto…”

Sappiamo che la fuori ci sono tantissimi pirati.. per cui ci è sembrato giusto creare un nuovo paintjob per loro.

Questa settimana sono disponibili i nuovi Pirate Pack per la Federal Gunship e la Viper Mk III!

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

NUOVE FAZIONI ARRIVANO NEL SISTEMA COLONIA

Il Colonia Citizens Network sta continuando la sua espansione e siamo lieti di annunciare che altri gruppi sono stati accettati:

Knights of Colonial Karma

Rock Research Ring

Likedeeler of Colonia

The Fuel Rats of Mischief

INO Research

Congratulazione a tutti e benvenuti a Colonia.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

MILITARY MILITIA APPEALS FOR CONSTRUCTION MATERIALS
Pellegrino Hub, Xl-2 Lupi

Guadagnate una ricompensa consegnando Military Grade Fabrics e Platinum al Pellegrino Hub nel sistema XI-2 Lupi.

COLONIA MIGRATION APPEAL, MARCH 3303
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

QUESTO E’… ELITE DANGEROUS

Tencer Gaming ha usato la nuova camera suite per creare un fantastico trailer.

CARTOLINE DALLO SPAZIO

Il coraggioso fotografo CMDR SAMSEL7 ha visto cose alle quali non credereste… Ecco una serie di immagini dei suoi viaggi.

ASTEROID STATION

Il CMDR BANNANAW4NKS apprezza molto le nuove asteroid stations e, con viste come questa, chi lo biasima?

UNA ASP DI MATTONCINI

Il mago del suono, sviluppatore della Frontier, Joe Hogan, ha assemblato questa incredibile ASP Explorer, completa di rampa di accesso retrattile e composta da più di 1400 pezzi! E’ al momento sul sito LEGO ideas per essere sottoposta a votazione, mi raccomando andate a votare per supportare questo grande progetto.

Ancora una cosa

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Noi ed Elon Musk

Il CEO di SpaceX, Elon Musk, ha annunciato che hanno in programma di inviare due privati ​​cittadini intorno alla Luna.

 

Sarà una missione privata con due clienti paganti, e non astronauti della NASA, che si sono avvicinati alla società. I passeggeri sono “molto seri” nei confronti di questo viaggio e hanno già pagato un “deposito significativo”, secondo Musk. Il viaggio intorno alla Luna durerebbe circa una settimana: fino a sfiorare la superficie della Luna, poi verso lo spazio profondo, per poi fare un anello sulla Terra – raggiungendo una distanza tra circa le 300.000 e le 400.000 miglia.
Il piano è quello di fare la missione nel quarto trimestre del 2018 a bordo della sonda con equipaggio Dragon, con il razzo Falcon Heavy, che è chiamato a svolgere il suo lancio inaugurale questa estate. Naturalmente, Musk è ben noto per le sue scadenze non realistiche – nel 2011, aveva promesso di portare le persone nello spazio in soli tre anni. Nel frattempo, il lancio del Falcon Heavy è stato originariamente previsto per il 2013 o il 2014, ma è stato più volte rinviato fino a quest’anno.
Le due persone che partiranno nel viaggio, non sono state nominate, ma già si conoscono. Inizieranno la formazione iniziale per il viaggio entro la fine dell’anno. Musk ha rifiutato di commentare il costo esatto del viaggio, ma ha detto che era “comparabile” o un po’ più del costo di una missione con equipaggio per la Stazione Spaziale Internazionale. Per capirci, un biglietto sul razzo russo Soyuz costa alla NASA circa $ 80 milioni.

Musk ritiene che queste missioni private potrebbero essere un “importante fonte di entrate” per la società e si aspetta di averne almeno una o due all’anno, e che possibilmente costituiscano dal 10 al 20 per cento delle entrate SpaceX.

Un permesso dalle Nazioni Unite non sarà necessario, secondo Musk, anche se la missione dovrà essere autorizzata dalla Federal Aviation Administration.

Questo annuncio arriva quando la NASA stava pensando a una missione simile. L’agenzia stava considerando di portare degli astronauti sul primo volo del suo prossimo grande razzo, lo Space Launch System (SLS). Il piano per la NASA era di inviare lo SLS per la prima volta, senza equipaggio a bordo, nell’autunno del prossimo anno. Ma una nota inviata ai dipendenti della NASA all’inizio di questo mese ha mostrato che l’agenzia stava pensando invece di fare il primo volo della SLS con una missione con equipaggio. Quel volo avrebbe avuto un equipaggio attorno alla Luna, facendo così eco ai piani della missione lunare di SpaceX.

“E ‘un momento particolarmente opportuno per annunciare questa missione essendoci una nuova amministrazione alle prese con i piani per la NASA” dice a The Verge, Phil Larson, ex consigliere spaziale per il presidente Obama ed ex rappresentante di SpaceX,  “Abbiamo visto tutti i rapporti del team NASA guardando le opportunità per la Luna, e l’annuncio da parte della NASA che stanno studiando in movimento [Exploration Mission 2] con Orion e SLS va a mostrare che la nuova squadra sta guardando a nuovi modi per fare le cose nello spazio. non so se sono alla ricerca di questo tipo di collaborazione o no, ma presenta una nuova opportunità per loro che una società privata per fare qualcosa di simile “.

Musk ha messo in chiaro che la NASA avrà in ogni caso la precedenza in ogni missione di orbita lunare. “Se la NASA deciderà che questo tipo di missioni deve essere svolta da loro, avranno la priorità”.

SpaceX ha già sviluppato il Dragon Crew per trasportare persone per la NASA, come parte del programma Crew commerciale dell’agenzia. Si tratta di una iniziativa che ha riunito due società private – SpaceX e Boeing – con veicoli in via di sviluppo che possono portare le persone da e per la Stazione Spaziale Internazionale. NASA si è congratulata con SpaceX per “essere stata la migliore”, come pubblicato on-line. “Lavoreremo a stretto contatto con SpaceX per garantire il rispetto degli obblighi contrattuali di sicurezza per restituire il lancio di astronauti sul suolo degli Stati Uniti e continuare a fornire con successo rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale.”

La società prevede di inviare una missione (automatizzata) con il Dragon sulla cima di un Falcon 9 verso la ISS entro la fine di quest’anno. Quindi l’obiettivo è quello di volare un’altra missione di sei mesi più tardi con un equipaggio della NASA. Sei mesi dopo, se tali missioni andranno come previsto, due persone voleranno attorno alla Luna. Questi clienti paganti “sono ben consapevoli dei possibili rischi,” dice Musk. “Stiamo facendo tutto il possibile per ridurli al minimo, ma non saranno mai pari a zero.”

L’equipaggio della Dragon, che non ha ancora volato, opererà in modo autonomo per la maggior parte del volo. Se c’è una situazione di emergenza, i passeggeri avranno probabilmente bisogno di intervenire, ma “il tasso di successo è molto alto”, dice Musk. Ci saranno cambiamenti al sistema di comunicazione del Dragon, in gran parte per consentire la comunicazione con lo spazio profondo.

Volete sapere chi sono i due clienti paganti ?

Volete sapere quali sono i progetti futuri di Elon? Cliccate quì!

Newsletter #164

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
E mentre la notte cala sul nostro pianeta (beh, sull’Europa quantomeno) andiamo a vedere quali sono le ultime news da Frontier.
Ovviamente, prima fra tutte: La Beta di Elite Dangerous: Horizons 2.3 è in funzione, attiva sui server, con una valanga di nuove caratteristiche che potrete visionare prima della release definitiva. Non è l’unica news esaltante. C’è anche uno sconto del 40% su alcuni articoli nel Frontier Store, affrettatevi !!

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

2.3 BETA DISPONIBILE

Con il quarto maggiore update ad Elite Dangerous: Horizons appena dietro l’angolo, una serie di nuove funzionalità sono disponibili per essere testate nella “The Commanders” 2.3 Beta.

COMMANDER CREATOR

Utilizzate il potentissimo Commander Creator, Holo-Me, per creare il vostro Avatar.

MULTICREW*

Fate squadra con altri giocatori nella vostra nave o nella loro. Assumete ruoli diversi per dominare la galassia di Elite Dangerous.

CAMERA SUITE

Osservate la vostra nave, il vostro Commander, e tutta la galassia con le nuove 6 viste fisse e una grandissima serie di opzioni. La maggior parte delle immagini in questa newsletter sono state realizzate da giocatori, utilizzando la nuova Camera Suite…

E MOLTO ALTRO

Nuove navi, nuovo sistema di missioni, basi ed avamposti, e molte altre novità nella Beta 2.3.

Potete avere accesso alla Beta 2.3 con il Beta Upgrade, disponibile per un tempo limitato nel Frontier Store.

*Disponibile a breve nella beta

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

2.3 BETA GIOCHIAMO CON ADAM WOODS

Questa settimana Adam Woods è andato a trovare Edward Lewis per esaminare alcuni elementi della beta, esplorare nuove interessanti zone della galassia e per rispondere alle vostre domande.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

SCONTO DEL 40% SU I PAINTJOB

Abbiamo un bel po’ di chicche in serbo nello store questa settimana, a partire da una serie di sconti del 40% su alcuni paintjob. C’è n’è per tutti i gusti, ma solo per un tempo limitato. Sbrigatevi a prendere quel paintjob per il quale sbavate da tempo..

NUOVO PIRATE PAINTJOB

Terrorizzate i vostri nemici con un nuovo set di Pirate Paintpacks per la Federal Dropship e per l’Hauler, disponibili nel Frontier Store.

15% DI SCONTO SUL MERCH DESIGNER

Volete creare il vostro merchandising per Elite Dangerous? Perchè non farlo ora? Vi diamo il 15% di sconto su tutti gli articoli creati con Merch Designer, fino all’8 Marzo, utilizzando il codice ‘GET15’.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

HOLO-ME, HOLO-YOU

Quelli di Hutton Orbital hanno indetto una gara per festeggiare il nuovo Commander Creator, mettendo in palio dei ricchi premi.

Lo scopo è di vedere chi ricrea la più accurata copia di se stesso, utilizzando il Commander Creator. Per ulteriori dettagli, utilizzate questo thread sul forum. In bocca al lupo”

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

LOREN’S LEGION ISSUES REQUEST
Hiram’s Anchorage, Prism

Ottenete delle ricompense consegnando Tantalum ad Hiram’s Anchorage nel sistema Prism.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

E’ TUTTO OK…

Ora anche in versione HOLO-ME

ELITE ORIGAMI

Non perdete tempo a piegare lo spazio-tempo! Prendete un pezzo di carta e piegatelo. E’il momento degli Elite Origami.

OBSIDIANANT E’ TORNATO

Ecco un nuovo video di ObsidianAnt, che spiega alcuni dettagli delle missioni linkate e le caratteristiche delle mega-ship nella beta 2.3.

Ancora una cosa

Avete qualche problema a far funzionare la nuova Camera suite?
Vi consigliamo di guardare questo video.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #163

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.

C’è stata una serie di incredibili scoperte in campo astronomico questa settimana e ne siamo veramente entusiasti quì in Frontier. (mi permetto di affermare che alla Frontier devono aver festeggiato a base di alcool mixato con altro alcool : nella newsletter originale hanno scritto che le scoperte sono state fatte in campo Astrologico.. ah.. ma gliel’ho fatto notare su Reddit!) Queste scoperte avranno un impatto anche nel gioco, come vi spiegheremo più avanti (Paolo Fox diventerà una nuova Fazione..?)

Volevamo anche confermarvi che miriamo a rilasciare la beta di Elite Dangerous: Horizons 2.3 il Lunedì 27 Febbraio. Ce la stiamo mettendo tutta per darvi la migliore esperienza di gioco possibile in Elite Dangerous ed abbiamo ancora alcune problematiche da sistemare prima che la beta sia pubblicata.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

DAVID BRABEN CI RACCONTA DI COME LA SCOPERTA DI TRAPPIST-1 IMPATTERA’ ELITE DANGEROUS

Il recente annuncio della scoperta del sistema Trappist 1 system è particolarmente eccitante. La stella, una nana rossa di classe M8, ovvero alla fine della lista delle stelle di classe M, è così fioca che è visibile solo ai più potenti telescopi e per questo motivo non è stata inclusa in molti cataloghi stellari. Fortunatamente però, il sitema è quasi completamente parallelo al nostro angolo di visuale, il che ci permette di “vedere” i pianeti quando passano di fronte alla piccola stella e, incredibilmente, sette pianeti di dimensione paragonabile alla terra sono stati individuati proprio in questo modo. Inoltre tre di essi sono nella cosidetta “fascia abitabile“.

Anche con il telescopio Hubble, le più deboli stelle di classe M sono appena visibili a 40 anni luce di distanza, motivo per cui Trappist 1 non è in molti cataloghi stellari. Oltre questa distanza sono ancora di meno le stelle visibili di questa classe.. ed è quì che, nel gioco, il nostro sistema di generazione procedurale ci aiuta, creando le stelle più brillanti, più visibili.


(Questo è come è stato creato nel gioco il sistema appena scoperto)

E’ interessante notare che ciò che Stellar Forge (è il nome del programma che genera le stelle) ha creato, è un sistema complesso, completo di un paio di lune e di un paio di coppie di pianeti che orbitano fra loro – cose che non sono state (per ora) trovate con la tecnica della occlusione del disco stellare.. ma chissà, tutto è possibile.

A causa di questa scoperta, abbiamo modificato Stellar Forge con i dati relativi al nuovo sistema, in modo da rendere i pianeti uguali a quelli scoperti e lo abbiamo rinominato Trappist 1 – ma questa è solo una piccola modifica! potremmo ancora aggiungere un paio di lune.. e tutto questo verrà riportato nella beta e poi nella versione definitiva della 2.3

(firmato) David Braben, CEO e fondatore di Frontier Developments

Beh, da sarcastici Spacejokers quali siamo, potremmo suggerire, dato che i pianeti sono sette ed orbitano attorno ad una stella nana, di chiamarli come i nani di Biancaneve.
Un’altro suggerimento è quello di chiamare la stella, “Tana”.. (bonjour finesse).

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

ED A TUTTA BIRRA, ATTORNO ALLA ORBIS STATION

Questa settimana Ed Lewis ed Ant Ross si sono sfidati ad una corsa attorno alla Orbis Station, mettendo in paio dei paintjob ogni volta che uno di voi li aiutava a completare la gara. E’ stata una gara frenetica e piena di azione, in puro stile Elite Dangerous.. dategli un occhio sul nostro canale YouTube.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

LA TERZA SFIDA: RACE FOR GLORY

Il 23 Marzo, alle ore 11:00 (ora Italiana), partirà la terza Annual Voyager Challenge. E’ una gara mozzafiato di endurance da Qauthai HV-G C10-3 fino al Lyulka Beacon, utilizzando esclusivamente moduli originali.

Ricordatevi Commanders, volate sereni! Fate pause regolari, prendetevi cura di voi e non esagerate con le lunghe sessioni di gioco.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

THE RAHU RESCUE OPERATION
Acharya Station, Rahu

Consegnate Escape Pods ad Acharya Station, nel sistema Rahu. (Nota bene, la newsletter originale dice, erroneamente di consegnare Exploration Data al Gilmour Orbiter nel sistema Tau Ceti per la Federazione…)

THE RAHU COMBAT OPERATION
Acharya Station, Rahu

Guadanate ricompense consegnando Bounty Vouchers ad Acharya Station nel sistema Rahu.

COLONIA MIGRATION APPEAL, FEBRUARY 3303
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides dal Bluford Orbital nel sistema LHS 3447, alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

UNA CREAZIONE D’ELITE

Il CMDR BigRedFrog ha creato questo fantasioso tavolinetto da caffè, a forma di Coriolis Station, completo di base che si accende ed un proiettore integrato. Una cosa veramente impressionante, vorremmo averne uno anche quì alla Frontier.

Se vi interessa vedere come è stato fatto, BigRedFrog ha creato una galleria di foto per voi.

LA POTENZA E’ NULLA SENZA CONTROLLO

Il CMDR Neille Bartos si è cimentato nella costruzione di un pannello di controllo, basato sul processore Arduino.

Anche il CMDR RengerG ha avuto la stessa idea, ma con uno stile più analogico.

Ancora una cosa
Ovviamente anche io mi sono voluto cimentare nella realizzazione (semplice) di un pannello di controllo. Data però la mancanza di tempo, mi sono limitato ad acquistare su Amazon un tastierino numerico USB e configurarlo dal menu delle opzioni. Un paio di etichette sopra e via.. più veloci della luce.

clicca sull’immagine per ingrandire

Per €9, mi sembra una grande aggiunta alla strumentazione di bordo.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Vi lasciamo con un brano di Neil Young, che ci sembra adatto alle nostre avventure spaziali:

“And once you’re gone,
you can never come back
When you’re out of the blue
and into the black.”

(Neil Young, Hey Hey, My My, 1979)

Newsletter #162

Benvenuti Commanders sul nostro blog, per il settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
Ovviamente parleremo del vincitore del Festival di Sanremo e… ma no!!
Daremo uno sguardo ad alcune delle caratteristiche della patch 2.3 “The Commanders”, fra cui il Multicrew ed il Commander Creator.
Inoltre ci sono delle nuove decal per il Powerplay nello store, (e per lo più sono anche gratis).

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Avete scelto la vostra fazione, avete volato e combattuto per una causa e siete stati promossi di grado.

Ora è il momento di mostrare a tutti da che parte state. Questa settimana rilasciamo il nuovo Powerplay decal pack, perchè possiate portare con orgoglio la patch della vostra fazione. E meglio ancora, il Powerplay decal pack è gratuito. Dovete solo andare nello store e selezionarle per il vostro account. Fateci vedere su Twitter e su Reddit le vostre navi!

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

COMMANDER CREATOR e MULTICREW

Per il dettaglio del Commander Creator e Multicrew, vi rimandiamo all’eccellente articolo del nostro valoroso CMDR 10BAD.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Pirata Cattivo!

Per tutti quelli che desiderano avere una ASP “da paura”, abbiamo buone notizie. Il Paint pack da Pirata per la ASP Scout è ora disponibile nello Store.

Cosa c’è di più spaventoso di una nave pirata? Se volete dare alla vostra ASP Scout un tocco “da bucaniere”, questo paintpack è perfetto per voi.

Powerplay decal

Come abbiamo già detto sopra, il Powerplay decal pack (gratuito) è disponibile nel Frontier Store.

Scegliete la vostra fazione e mostratela “con stile”.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

ELITE DANGEROUS FAN ART

Kevin Massey è veramente un artista di talento e produce continuamente alcune delle migliori Fan Art per Elite Dangerous. Ecco un’altra opera che ritrae la sua Vulture bianca “Politicians Vulture”

Vi raccomandiamo di visitare il suo sito web, assieme alla galleria di personaggi per Elite Dangerous, di sua realizzazione.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

UPHEAVAL IN SUTEKH
Imperial Pilots
Archimedes Gateway, Sutekh

Guadagnate la vostra ricompensa, consegnando Data Cores al Archemides Gateway, nel sistema Sutekh.

UPHEAVAL IN SUTEKH
FEDERAL PILOTS
Archimedes Gateway, Sutekh

Guadagnate la vostra ricompensa, consegnando Bounty Vouchers al Archemides Gateway, nel sistema Sutekh.

COLONIA MIGRATION APPEAL, FEBRUARY 3303
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides dal Bluford Orbital nel sistema LHS 3447, alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

HYPERSPACING, ENGAGE!

… e si schiantarono tutti sulla superficie del pianeta.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #160

“Dubotchngh yIpummoH!”
Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.

Si sta avvicinando la release (beta) della 2.3 “The Commanders” e vi diamo qualche altro dettaglio su cosa sarà il Multicrew ed il Commander Creator.
Questa settimana vi annunciamo anche il primo raduno statunitense della comunità di Frontier, oltre al rilascio di alcun Fighter Paint jobs.

Avete la vostra cresta frontale? Bene, cominciamo.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

2.3 “THE COMMANDERS” – LA PAROLA AGLI SVILUPPATORI

State fremendo per saperne di più sull’ultimo aggiornamento di Dangerous: Horizons?

Il capo-designer Sandy Sammarco ha svelato delle informazioni relative al Multicrew ed al Commander Creator. Ve ne abbiamo parlato proprio qualche giorno fa.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

ED OPEN XBOX ONE BOUNTY HUNTING

Martedì 7 Febbraio, ore 20:00… tornano gli Elite Dangerous Open!

Il Designer Steve Kirby cercherà di riportare il maggior numero possibile di taglie nel tempo massimo di un ora, in un sistema vicino LHS 3447. Partecipate anche voi per aiutarlo o per sconfiggerlo.

CQC – SFIDA AI DEVS

Pensate di essere abbastanza bravi da affrontare gli sviluppatori di Elite Dangerous? Dimostratelo!

Giovedì 9 Febbraio, ore 20:00 : venite a giocare a CQC assieme a noi… ne vedrete delle belle.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

GLADIATORi, ALLE ARMI

Impaurite i vostri nemici, lanciando il vostro fighter, dipinto con uno dei nuovi Gladiator Paint Job.

Brutali, senza fronzoli, dimostrate ai vostri nemici che non siete in vena di scherzi. Qapla’ !

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

PAX EAST. LA COMUNITA’ SI INCONTRA

Quest’anno avremo il primo incontro della comunità di Frontier che si terrà negli USA, con bevande e cibo gratis, divertimento e gadget. Speriamo di vedere il maggior numero di CMDR possibile.

Quindi:

– se avete almeno 21 anni
– siete liberi la sera del 9 Marzo 2017
– potete essere a central Boston

allora saremo lieti di ospitarvi!

Tutto ciò che serve è che completiate il modulo online per richiedere il vostro biglietto. Il team vi risponderà.

Preparatevi per l’atterraggio, vi stiamo aspettando.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello Sto-Vo-Kor, Commanders.

Newsletter #159

“Temba. Le sue braccia aperte.”
Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
Questa settimana vi riportiamo le prime news riguardo la patch 2.3, oltre ad alcuni nuovi paint job e degli sconti nel Merchandising Designer. Insomma, come al solito, ce n’è per tutti, sia per Darmok che per Jalad (e vediamo chi ha studiato).

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

ELITE DANGEROUS: THE COMMANDERS (2.3)

Eccoci qua!
Abbiamo già ricevuto diverse comunicazioni subspaziali da numerosi commanders, sparsi per tutta la galassia, relative al nuovo update: tutti vogliono sapere di cosa si tratta e quando arriverà. Beh possiamo finalmente confermarvi che il prossimo update Elite Dangerous: The Commanders (2.3) beta, sarà rilasciata la settimana del 26 Febbraio.

La parte di sviluppo dei contenuti è nella sua fase finale e presto saremo in grado di darvi ulteriori notizie sulle caratteristiche della patch e di come le cose funzioneranno con il suo rilascio. Vi saranno ulteriori dettagli sulle funzionalità principali nei prossimi incontri con gli sviluppatori, e vi faremo vedere altre cose durante gli streaming pre-beta.

Di alcune caratteristiche ne abbiamo già parlato, come il Multicrew (multiequipaggio) ed il Commander Creator, ma vi saranno altri miglioramenti e cambiamenti. Allora, chiamate a raccolta gli amici o fatevene di nuovi, invitateli a far parte del vostro equipaggio. Vi aiuteranno a dare il massimo nelle situazioni di emergenza.. e ricordatevi di utilizzare il Commander Creator per personalizzare il vostro aspetto.

Preparate il “Friendship Drive” 🙂 ! Elite Dangerous: The Commanders beta è in arrivo!

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

CQC CON ED E CO

A causa di mali di stagione dei partecipanti (influenza), questa settimana non c’è stato il Livestream. Ma non temete, Ed tornerà la prossima settimana, assieme ai suoi amici sviluppatori, per sfidarvi a CQC.

Sintonizzatevi alle 20:00 ora italiana questo Giovedì e sfidate (od aiutate) il team Frontier.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

ROBA DA ANNI 80..

Per tutti quelli che amano le luci al neon, i colori vibranti, le acconciature di Nino D’Angelo, le canzoni degli Squallor e tutto quello che gli anni 80 portavano, siete fortunati:
oggi esce il nuovo Synth Pack per l’Asp Scout.

Coloratissimo, strafigo, vistoso come i RayBan a specchio in faccia ad un paninaro, perfetto per ogni Commander che vuole farsi notare dalle sbarbine (se non sapete il significato di questa parola, cercate su wikipedia).

SPEDIZIONE GRATUITA

Da oggi fino al 1 Febbraio, vi diamo la spedizione gratuita su tutti gli articoli del Merch Designer.

Quindi, se volete una maglietta, una borsa, una giacca o una tazza (chi non vuole una tazza, eh?) fate in modo di prenderla questa settimana. Fateci vedere, sulla nostra pagina FB, cosa avete creato e scelto.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

IL CMDR JOSH HAWKINS INCONTRA LO SCRITTORE DREW WAGAR

Questa domenica, 29 gennaio alle 21:00 ora italiana, il Commander Josh Hawkins (ed il resto della ciurma) incontreranno il solo ed unico Drew Wagar, scrittore, autore di Elite Dangerous: Reclamation, per una intervista dal vivo e per fare domande in merito alla Formidine Rift!

Sarà uno show sorprendente, ricordatevi di collegarvi a YouTube questa domenica.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

ALLIANCE RESCUE OPERATION
Roberts Port, Fedmich

Guadagnate una ricompensa consegnando Occupied Escape Pods e Wreckage Components al Roberts Port nel sistema Fedmich system.

ALLIANCE COMBAT OPERATIONS
Roberts Port, Fedmich

Guadagnate una ricompensa consegnando Bounty Vouchers al Roberts Port nel sistema Fedmich system.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

ALL’ULTIMO RESPIRO

CMDR FrotsyNibblets ha fatto una interessante scoperta riguardo il Life Support questa settimana..

..che puoi sempre spendere un po’ di più e fargli un upgrade.

IL GIRO DEL MONDO IN 87 SECONDI

Ecco un orbita super veloce.. e non è un timelapse.

SENZA PAROLE

CMDR Miic ha condiviso questa schermata mozzafiato.. “A volte devi smettere di sparare e gustarti la vista”.

Ancora una cosa

Visto che abbiamo parlato di anni’80, vi propongo un video musicale “spaziale” d’epoca (vabbè è del 1979, non scocciate).

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Un organismo perfetto, tutto fatto di mattoncini

L’immagine sopra riportata esprime perfettamente la mia sensazione dopo aver letto l’ultimo tweet di Neil Blomkamp:

Nel tweet un fan chiede a Neil Blomkamp quali siano le possibilità che Alien 5 (con Sigourney Weaver) sia realizzato e la lapidaria risposta è stata.. “scarse”.

Vabbè… tutta colpa dei ritardi causati dal divieto dato da Ridely Scott alla realizzazione di Alien5, per dare precedenza a Prometheus 2 (aka Alien Covenant)?

Ma consoliamoci con alcune chicche, sempre inerenti il mio amato Xenomorfo. In molti si sono cimentati nella realizzazione de “un organismo perfetto” (tanto per citare Ash) fatto in mattoncini Lego.

Un facehugger (a dimensioni reali)

Il chestburster

Un alien che appare dal basso

Ed infine Alien realizzato dagli Arvo Brothers.

Mi sono soffermato su questa opera d’arte degli Arvo Brothers, vista la qualità e la dimensione finale dell’oggetto. Più di 50 cm di cattiveria aliena. Sul loro sito è possibile acquistare, per €26, il libro sulla realizzazione, lo studio e le foto fatte a questo set. Inoltre sono incluse le istruzioni per realizzarlo. Sono stato molto tentato all’acquisto ma poi ho scoperto che ordinare tutti i pezzi necessari per la costruzione, sarebbe costato attorno ai €350. Inoltre si tratta di pezzi abbastanza rari da trovare. Chi lo ha costruito, li ha ordinati da 15 negozi diversi, sparsi per il mondo.
E’ anche vero che nulla vieta di realizzarlo a modo proprio, sostituendo alcune parti.

Ma è così difficile realizzarlo? Giudicate voi da questo timelapse della costruzione:

E per finire una galleria di immagini su Flickr, realizzata da Brothers Brick, con alcune scene di Aliens, tutte fatte con il Lego.

Newsletter #158

Klaatu barada nikto!
Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
Questa settimana c’è una gran varietà di cose di cui parlare.
Vi piacciono i giochi di ruolo?
Vi piacciono le bobbleheads?
Volete sapere come procedono gli avvistamenti alieni?
E allora scorrete di qualche pixel più in basso e cominciate a leggere.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Elite Dangerous Role Playing Game

Questa settimana i nostri amici della Spidermind Games lanciano la loro pagina su Kickstarter, presentando il gioco di ruolo ufficiale di Elite: Dangerous. Sappiamo quanto duro lavoro sia stato messo in questo progetto e siamo felici di vederlo finalmente alla luce.

Andate a vedere la pagina su Kickstarter e, se vi piace, tirate fuori la carta di credito!

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

Q&A Livestream

Ed Lewis, in compagnia del responsabile sviluppo server, Dav Stott, rispondono alle vostre domande relative al gioco.

Ed Lewis ritornerà la settimana prossima con un’altro Livestrea, ci vediamo sul canale ufficiale di YouTube.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

I nuovi bobbleheads

Nessuna nave è completa senza quel piccolo particolare che vi ricorda “casa”, e niente parla meglio di casa vostra che un bobblehead.

Da questa settimana trovate due nuove aggiunte nello store : La stazione Coriolis e la stazione Coriolis “wireframe”. Ovviamente sono compatibili con tutte le navi del gioco.
Fateci sapere quale preferite!

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

Dove nessuno è mai andato prima

Questa settimana la spedizione Distant Stars compie il suo ultimo (in tutti i sensi) salto, raggiungendo M67 ed il punto di non ritorno.

360 CMDR coraggiosi si sono riuniti in una missione esplorativa, verso il limite estremo del cosmo, per catalogare tutto ciò che troveranno. Si tratta di una missione senza ritorno, dato che non ci sarà modo di rifornirsi di carburante per tornare a casa. L’unico modo è l’autodistruzione.

Vi invitiamo a vedere il loro video finale, anche se non sappiamo ancora cosa incontreranno.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

RAM TAH APPEAL FOR ANCIENT DATA
Felice Dock, Meene

Guadagnate una ricompensa consegnando Unknown Fragments, Untypical Shield Scans ed Aberrant Shield Pattern Analysis al Felice Dock nel sistema Meene.
(la newsletter originale riporta un luogo di consegna sbagliato..)

COLONIA MIGRATION APPEAL, FEBRUARY 3303
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides dal Bluford Orbital nel sistema LHS 3447, alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

Qualche manovra azzardata

“le manovre azzardate non sono tollerate” ovvero.. un po’ di sano divertimento in Flight Assist OFF.

Attenzione, mordo!

CMDR Isaiah Evanson ha postato questo screenshot dal titolo “Fangs out” (a zanne scoperte).

A tutto gas

L’epico momento della partenza della spedizione Distant Stars, postato da Dr.Kaii.

Un luogo tranquillo

CMDR MiiC ha trovato un bel posto dove parcheggiare il suo SRV.

Guida alla galassia

ObsidianAnt, con il suo tono pacato, ritorna questa settimana con un nuovo video, dal titolo “How to find the Alien Ruins & what to do when there”. Da guardare!

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum e la pagina twitter, nonchè la pagina Facebook di Spacejokers per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, ed altro.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Bilancio del secondo anno

Eccoci, esattamente un anno dopo il nostro primo bilancio, a raccontarvi come stiamo e a fare il punto della situazione. Come stiamo ? a parte le influenze venusiane e le indigestioni di conigli arturiani, tutto bene, grazie. E voi ?

Durante il 2016:

Abbiamo partecipato alla spedizione Distant Worlds, con risultati divergenti (io sono morto…), ma alla fine siamo riusciti ad incontrarci a Sag A.

In Elite abbiamo scoperto i primi segni di vita aliena, vi abbiamo parlato di The Engineers, del messaggio nascosto nella Unknown Probe, della caccia ai segnali alieni. Vi abbiamo inoltre parlato delle scoperte dei relitti alieni,

Come per l’anno scorso, le traduzioni in italiano delle newsletter ufficiali di Frontier ci hanno portato molti accessi.

Dal punto di vista cinematografico vi abbiamo presentato le recensioni di “Il risveglio della forza“, di “Gravity“, di “Deadpool“, di “Star Trek Beyond” e “Passengers

Vi abbiamo parlato di Fangs, il fumetto ispirato da Elite Dangerous e ne abbiamo anche tradotto alcune uscite.

In ambito videoludico il nostro CMDR 10Bad ha recensito il gioco “Star Trek: timelines” e “Tom Clancy’s The division“.

E nel mondo reale ? Il 2016 si è portato via David Bowie, il giovane Anton Yelchin, abbiamo osservato le onde gravitazionali, abbiamo partecipato allo Star Wars day, e alla Star Wars music parade. Non dimentichiamo la partecipazione di Wolf974 alla conferenza “Spazio e Design“.

Veniamo ai numeri, ecco la statistica sugli accessi che mostra quanti di voi si sono collegati al nostro blog.

I risultati rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso? 92% di sessioni in più, 117% di visualizzazioni delle pagine in più, ed è aumentato del 62% il tempo di permanenza sul sito.

Beh, cosa ci aspetta per il 2017 ? Sicuramente festeggeremo il nostro anniversario e posteremo un reportage dell’evento. Stay tuned!!

Newsletter #157

Nano Nano, benvenuti Commanders alla settimanale traduzione in Italiano della newsletter, offertavi da SpaceJokers.
Per l’occasione abbiamo rivisto la struttura del menù del sito, in modo da rendere la navigazione più veloce e piacevole.
Ma veniamo al dunque: la nuova patch 2.2.03 è stata rilasciata. Con essa sono state implementate delle piccole modifiche a molte caratteristiche del gioco, in modo da continuare a migliorare l’esperienza di gioco in Elite Dangerous. Inoltre questa settimana vi mostriamo alcuni nuovi kit per personalizzare la vostra nave e molto altro.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Patch 2.2.03

Un nuovo aggiornamento è ora disponibile, con una serie di miglioramenti, quali:

Nuova funzionalità DTS Headphone X, che vi darà una autentica esperienza in 3D anche se state usando delle normali cuffie.

Gli Engineers non necessitano più delle commodities per adempiere ai requisiti delle ricette.

Aggiornamento e bilanciamento del comportamento e dell’armamento degli NPC, per migliorare l’esperienza di combattimento.

Troverete la lista completa degli aggiornamenti sul forum di Frontier. Buon divertimento!

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

Close Quarter Combat con gli sviluppatori

Questa settimana Ed ed il produttore Ant Ross si sono alleati per affrontare i membri della communità in CQC, rispondendo contemporaneamente alle vostre domande.

Andate a vedere come se la sono cavata sul nostro canale ufficiale YouTube, e ricordate di andare a vedere cosa combineranno la prossima settimana: potreste vincere degli stupendi Paint Jobs.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Ecco i nuovi kit

Un bel paint job è solo l’inizio.. ma quello che vi ci vuole veramente è aggiungere il vostro stile personale con questi kit per le navi.
Ogni kit contiene diversi componenti da mixare per creare la vostra nave preferita.
I kit per le navi sono ora disponibili per l’Anaconda, per il Python e la Viper MKIV.

Mostrateci qual’è la vostra combinazione perfetta.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

THE GREAT REMLOK EXPEDITION

Siete desiderosi di avventura?

Le Remlok Industries partiranno con una nuova spedizione il 14 Gennaio alle 22:30. Il luogo di partenza è il sistema Tellus, verso un viaggio attraverso il cosmo, alla ricerca di luoghi inesplorati.

Per ulteriori dettagli, visitate il sito della Remlok Industries.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

CONFLICT IN PARUN
Imperial Pilots
Underwood Port, Parun

Ottenete una ricompensa consegnando Personal Weapons, Explosives e Reactive Armour al Underwood Port nel sistema Parun.

CONFLICT IN PARUN
Federal Pilots
Underwood Port, Parun

Ottenete una ricompensa consegnando Bounty Vouchers al Underwood Port nel sistema Parun.

COLONIA MIGRATION APPEAL
Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides dal Bluford Orbital nel sistema LHS 3447, alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

Stelle come polvere

Il CMDR Kervis ha trovato un particolare sistema stellare.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #156

Bentornati, Commanders al consueto riassunto della newsletter settimanale, tradotta in Italiano.
Immaginiamo che dopo i banchetti pantagruelici a base di zampone liofilizzato e lenticchie in polvere, avrete, come noi, qualche difficoltà ad infilarvi nell’abitacolo della vostra nave! Questa settimana la news principale è di quelle che fa dimagrire in un lampo.
Abbiamo avuto un primo contatto con una razza aliena, non sappiamo al momento se si tratta di Thargoids o no.. seguiremo gli sviluppi.
Per il momento vi rimandiamo al già esaustivo articolo che abbiamo pubblicato questa mattina.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

Educando Ed – Canonn Parte 3

Dopo la pausa invernale, ricominciamo ad inviare il nostro studente galattico (Ed) a prendere parte ad alcune missioni scientifiche, questa volta con Canonn. Ed, assieme ad alcuni membri della comunità scientifica, esaminerà i misteriosi avvistamenti di cui parlano tutti.
Sintonizzatevi sul nostro canale Martedì 10 gennaio alle 20:00 (ora italiana) per una nuova puntata di SuperQuark …magari..

CQC con i Devs

Qualche giorno dopo, saremo in compagnia di un membro del team di sviluppo per giocare a CQC contro tutti e daremo in palio dei paintjob a chi si presenterà a giocare.

Sintonizzatevi Giovedì 12 gennaio alle 20:00 ora italiana sul canale Youtube ufficiale.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

A tutta birra

Non uno ma ben due paintjob per il vostro SRV, questa settimana nello store.

Lo Sprint pack (nella foto) ed il Chase paint pack.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

COLONIA EXPANSION INITIATIVE – RISULTATI della Fase 1

La Fase 1 della Colonia Initiative è terminata e potete cliccare su questo link per vedere quali gruppi saranno aggiunti nei primi 10 sistemi.


Se ve lo siete perso, siete ancora in tempo per votare il vostro gruppo nella Fase 2.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

APPEALS FOR MATERIALS, Tiedemann Dock, Balones

Consegnate Osmium, Praseodymium e Methanol Monohydrate Crystals al Tiedemann Dock nel sistema Balones.

COLONIA MIGRATION APPEAL, Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto alla vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides dal Bluford Orbital nel sistema LHS 3447, alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

E’ il viaggio che conta

ObsidianAnt su Youtube ha realizzato un video con il meglio del 2016.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Thargoids : primo contatto?

Beh, questa notte la domanda : siamo soli nell’universo di Elite Dangerous, ha avuto una risposta.
Attorno alla mezzanotte del 05/01/2017, il CMDR DP Sayre (gioca con xbox) ha registrato alcuni video che documentano come, durante un salto, sia stato interdetto da una nave di origine e forma sconosciuta. Altri CMDR riportano gli stessi incontri.
La zona degli incontri è attorno a Aries Dark Region FW-W D1-49 / HIP 12291

L’annuncio ufficiale è stato dato anche tramite la pagina Twitter di Frontier

Video combinati di DP Sayre

Video di Dr. Kaii (andate al minuto 48:39)

Altro video

Altro video

Ecco lo spettrogramma del suono emesso dalla nave aliena:

Una immagine del momento in cui la nave aliena lancia una scansione

Una immagine laterale della nave aliena

Il gruppo Iridium Wing ha rilasciato alcuni consigli agli esploratori, primo fra tutti quello di richiedere una scorta nel caso si decida di attraversare quella zona.
Inoltre si raccomanda di non partire per l’esplorazione senza scudi.

Alcune immagini in alta risoluzione (cliccateci sopra):

Il trailer di Alien Covenant

Merry Xenom… ehm… Buon Natale, CMDRS!

Per entrare senza troppi preamboli nello spirito natalizio di bontà che ci contraddistingue, vi proponiamo il (lungamente atteso) trailer di Alien Covenant.

Vi basterà cliccare sul faccione dello Xenomorfo quì sotto, per farlo partire.

Per il momento non inseriremo i nostri commenti per evitare di fare da spoiler, ma fateci sapere cosa ne pensate.

Da gli Spacejokers, Buon Natale!

Newsletter #155

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.

Oggi vi diamo gli ultimi aggiornamenti sulla Beta 2.2.03 che porta una serie di aggiornamenti alla meccanica di gioco degli Engineers. Ci sono anche dei nuovi paintjob e del nuovo materiale nel merchandising designer. Ma andiamo a cominciare!

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

La Beta 2.2.03

L’ultimo beta test, quello della 2.2.03 è in pieno svolgimento, con aggiornamenti che avranno un grande impatto sulle dinamiche principali del gioco.

Con questo aggiornamento cercheremo di continuare a portarvi miglioramenti positivi, come quelli relativi ai bilanciamenti ed ottimizzazioni, già visti in parte nella release 2.2, dando però un po’ di attenzione anche al Powerplay.

L’aggiornamento si concentrerà su tre aree principali:

Ottimizzazione del Powerplay

Modifiche a come la AI del gioco reagisce ai giocatori in Powerplay. Ecco il link alla discussione su i possibili miglioramenti.

Modifiche agli Engineer

Ottimizzazioni e bilanciamento per permettere una maggiore varietà nell’utilizzo delle blueprints e di risoluzione di piccoli bug.

Bilanciamento nel combat

Modifiche alle armi già esistenti per dare una maggiore scelta ai giocatori su come scegliere e equipaggiare le proprie navi per il combattimento(CMDR Nijal: a mio parere si sentiva il bisogno di questo cambiamento, forse è il più rilevante dei 3)

Poichè si tratta di un aggiornamento speciale, che porterà cambiamenti ad alcuni aspetti fondamentali del gameplay, è importante che essi siano profondamente testati e raffinati finchè non sono perfetti. Per la prima volta in assoluto lasceremo aperta la beta fino al momento del rilascio dell’aggiornamento, che avverrà nel nuovo anno.

L’accesso alla Beta sarà disponibile a tutti gli aventi diritto. Come sempre, è attivo il forum per dare il feedback sulla beta ed un canale per segnalare eventuali bug e suggerimenti che potreste avere.

(CMDR Nijal : una cosa che stranamente non viene menzionata nella newsletter, è che Frontier sta lavorando anche alla ottimizzazione del network e come viene gestito il processo, da un punto di vista tecnico, di come i giocatori si incontrano in Wing. A questo link trovate la discussione.)

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

Domande e risposte – le missioni

Ed si è incontrato con il programmatore Dominic Corner ed il Senior Designer Adam Bourke-Waite per rispondere alle vostre domande sulle missioni.

Avete domande da fare su qualche aspetto di Elite Dangerous? Sintonizzatevi sul canale YouTube la prossima volta e vi risponderemo.

Il livestream di beneficenza di 24 ore

Non dimenticatevi di sintonizzarvi giovedì prossimo per il livestream di 24 ore, a fine benefico. Ci saranno premi da vincere e ci sarà da divertirsi, tutto per la beneficenza a SpecialEffect.

Potrete trovare altre news sul forum ufficiale. Ci vediamo lì!

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

In alto i calici…

E’ risaputo che noi Spacejokers siamo degli ubriaconi. CMDR Wolf974 poi è il “leader maximum” in materia 😉 (Nota di CMDR Wolf974: ma non sei tu, Nijal, a essere caduto da piccolo nel pentolone di Assenzio?)
Accogliamo quindi positivamente una nuova tazza, inserita nel Merchandising Designer, con
la possibilità di aggiungere tutti i loghi di Elite.

Abbiamo aggiunto una quantità notevole di design, incluse tutte le icone dei ranghi disponibili. Se volete potete usarle su una tazza, su una maglietta, una felpa.. sfogate la vostra creatività!

Fatelo tattico

Volevate abbinare il colore del vostro fighter con quello della nave madre? Beh ora potete!

Questa settimana abbiamo rilasciato i pack technical paint per il Taipan, Condor ed Imperial fighters. A noi piace il Condor bianco e a voi ?

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

NEW BUCKYBALL RACE

Il Buckyball racing club vi propone una nuova gara: un remake di un vecchio classico, il giro attorno alla Sinclar Port in Clayakarma.

I premi sono dei paintjobs che andranno ai veloci vincitori. Per mettervi alla prova e partecipare, visitate questo link.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

WILDLIFE RESERVE DELIVERY – Whitson Orbital, LP 399-7

Consegnate progenitor cells, animal monitors, aquaponic systems, atmospheric processors, land enrichment systems e advanced medicines al Whitson Orbital nel sistema LP 339-7.

PROTECTING TRADERS IN LP 399-7 Whitson Orbital, LP 399-7

Proteggete le navi da carico in LP 339-7, neutralizzando i piloti “wanted”.

COLONIA MIGRATION APPEAL – Jaques Station, Colonia

Garantite alla vostra fazione un posto nella Colonia Nebula trasportando Galactic Travel Guides dal Bluford Orbital nel sistema LHS 3447 alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

E’ il viaggio che conta

SpaceBear ha realizzato questo spettacolare video che documenta i suoi viaggi attraverso la galassia.

Ancora una cosa

Ecco la mia ASP, con l’option kit montato, fra le stelle..

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino.

Newsletter #154

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.

E’ di questa settimana l’annuncio che Elite Dangerous uscirà anche nella versione per PlayStation 4, nella prima metà del 2017. Potete trovare una serie di domande e risposte relative all’annuncio “PlayStation 4” con il produttore esecutivo Gary Richards, proprio in questa newsletter, oltre ad alcuni nuovi paintjob ed alcune news dalla community.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Elite Dangerous per Playstation 4

Siamo felici di annunciare che l’intero universo di Elite Dangerous ed Elite Dangerous: Horizons, sarà reso disponibile, durante il 2 trimestre 2017, anche per la PlayStation 4 per £39.99.

“E’ bello essere sbarcare su PlayStation.” ha scritto il CEO David Braben, sul blog della PlayStation.
“Faremo pieno uso delle potenzialità del sistema PS4 e delle particolarità di PS4 Pro per garantire una esperienza di gioco mai vista su una console, con funzioni dedicate al DualShock 4 controller, sia che siate sulla superficie di un pianeta o attraversando un sistema stellare, in multiplayer con i vostri amici o con degli sconosciuti nelle vastità dello spazio.

Vi daremo ulteriori news in merito al supporto per PlayStation 4 nei prossimi mesi, prima del lancio nel 2017. Non vediamo l’ora che vi aggiungiate alla nostra fantastica community e do il benvenuto a tutti i giocatori di PlayStation 4 che esploreranno la galassia!”.

Domande e risposte con Gary Richards

Dopo l’annuncio della relase di Elite Dangerous per PlayStation 4, abbiamo fatto 4 chiacchere con il produttore esecutivo, Gary Richards, per scoprire come il team porterà Elite Dangerous su questa piattaforma e che cosa potrete aspettarvi.

Perchè la PlayStation, perchè ora?

Abbiamo sempre sognato di fare una versione per PlayStation, ma volevamo anche realizzare qualcosa che rendesse giustizia alla piattaforma. Elite Dangerous utilizza moltissimi shader per generare i pianeti ed il terreno ed adattare ed ottimizzare tutto questo per PlayStation ha richiesto molto lavoro.

Su cosa metteranno le mani, i giocatori di PlayStation, al momento del lancio?

Sul pacchetto totale che ottiene chiunque acquisti Elite Dangerous: Horizons per PC o per Xbox One. Quindi Elite Dangerous, Community Goals, Wings, Powerplay, CQC, Ships, Planetary Landings, The Engineers e The Guardians, oltre alla 2.3: The Commanders che verrà rilasciata prima della release per PlayStation 4, l’anno prossimo. La release per PS4 include inoltre l’Horizons season pass, quindi, ovviamente, riceveranno anche la 2.4.

Quali sono state le sfide nello sviluppo di Elite Dangerous for PlayStation?

Elite Dangerous ha una complessa infrastruttra di network – i giocatori di tutte le piattaforme condividono la stessa simulazione galattica alla quale abbiamo aggiunti i giocatori di PlayStations. Abbiamo anche integrato il PSN per supportare moneta virtuale ed aggiunto nel Frontier Store la possibilità di acquistare Paint Jobs, Ship Kits, e Bobbleheads.

La PlayStation 4 possiede una periferica unica quale il DualShock 4, Elite Dangerous la utilizzerà?

Certo! Il controller è una delle aree dove ci siamo concentrati maggiormente per dare ai giocatori la miglior esperienza di gioco.
Oltre ad ereditare il già esistente menù contestuale rimappabile, abbiamo assegnato i quattro angoli del touchpad a funzioni ad accesso rapido. Ma tutto questo è ovviamente personalizzabile.

Il touchpad ha anche l’opzione per controllare la Galaxy Map e System Maps. I giocatori potranno navigare utilizzando delle gesture familiari.

Combinando la tecnologia di motion detection con la VR del gioco, si darà ai giocatori la possibilità di guardarsi attorno nell’abitacolo, consultare i menu, contrassegnare potenziali bersagli, mantenendo sotto controllo i parametri di volo.

I controlli possono essere rimappati a piacere, o con dei set già preimpostati, se necessario.

Che significato ha la release per PlayStation, per chi gioca con il PC?

Beh, ci saranno più giocatori ad interagionre nelle Galactic Simulation, permetterà a più giocatori di lavorare assieme per aiutare (o rallentare) lo svolgimento dei Community Goals, per influnenzare le fazioni di Powerplay e per esplorare la galassia. Non solo la Galassia diventa più grande, ma migliora sempre. Le ottimizzazioni fatte per PS4 verranno girate anche alla versione per PC.

Cosa c’è in programma per il team?
La 2.4 ed oltre….


Quelli del Livestream

Restate aggiornati con i video del team

HOT TOPICS Q&A

Ed si è incontrato con Sandy Sammarco e Mark Allen questo Martedì, per rispondere alle vostre domande più brucianti.

Avete qualche domanda irrisolta ? Sintonizzatevi la prossima settimana per un’altra puntata di Domande e Risposte con Ed e con gli altri.

Gara con gli SRV

L’appuntamento con Ed e le sue avventure torna questa settimana con una gara fra SRV sul Pianeta 2 del sistema Wasat.

C’e l’hanno fatta? oppure qualcuno li ha disturbati? Collegatevi al livestream per scoprirlo.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Note vibranti

Qualcuni potrà argomentare sul fatto che la spigolosa Federal Corvette ed il monolitico Imperial Cutter sono molto visibili.

Ma non si sa mai.

Forza, fatevi notare con questi 2 paintjob per queste navi giganti.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

ESCAPE VELOCITY SERIES 3

Sperimentate una epica saga di avventura, mistero ed orrore con il dramma “audio” Escape Velocity.

Basato nel mondo di Elite Dangerous, la terza serie è disponibile per essere scaricata ed ascoltata.

HUGE STREAMER GIVEAWAY

TIIQ e la Critmode Squad stanno pruomovendo una grande concorso a premi, con in palio premi quali a TrackIR Pro 5, Voice Attack e 3 HCS Voice packs ed altri gadget di Elite Dangerous. Tutto quello che dovete fare è visitare la pagina web del concorso e partecipare. Buona Fortuna!

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

RESTORING ORDER IN AETERNITAS

Houtman City, Aeternitas

Aiutate le security forces ad Aeternitas e sistemi vicini dando la caccia a piloti ricercati, consegnando Bounty Vouchers ad Houtman City nell’ Aeternitas system.

PEOPLE’S TUTUMU CONFEDERACY APPEAL

North Ring, Tutumu

Consegnate Gold, Pyrophyllite e Mineral Oil al North Ring nel Tutumu system for the People’s Tutumu Confederacy.

COLONIA MIGRATION APPEAL, DECEMBER 3302

Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto per la vostra fazione nella Colonia Nebula trasportando Galactic Travel Guides da Bluford Orbital nel sistema LHS 3447 a Jaques Station nel sistema Colonia.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #153

w686_783639_mailhead153

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano. Questa volta sarà il sottoscritto CMDR Wolf974 a condurvi in questo viaggio visto che CMDR Nijal è disperso chissà dove… Mi scuso in anticipo se il mio inglese nella traduzione non sarà altrettanto fluente… Ma andiamo alla traduzione. (CMDR Nijal : ..e l’ho fatto anche studiare ad Oxford… tutti soldi buttati… :p)

Stiamo dando il via alla stagione festiva e diamo questa settimana la possibilità di vincere esclusivi gadget di Elite Dangerous, e tutto in nome della beneficienza. Ne abbiamo parlato qui nel nostro precedente articolo.

Come sempre, è possibile leggere le ultime novità e aggiornamenti direttamente dal team di sviluppo sul nostro forum, Twitter, Facebook, Comunità Homepage, e proprio qui, nella newsletter (link all’articolo originale) ogni settimana, e siamo sempre desiderosi di ricevere i vostri commenti.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Siamo entusiasti di condividere con voi che il team di sviluppo questa settimana ha rilasciato pacchetti vocali HCS e alcuni nuovi strabilianti pacchetti.
Primo tra i nuovi pacchetti è “Eli”. Caratterizzato dal leggendario John de Lancie, noto per la sua interpretazione di “Q” in Star Trek (mitico!), insieme con l’autore di libri di Elite Dangerous, Drew Wager, Eli dispone di oltre 2500 risposte.

w640_784895_hcs2

Inoltre, vi è l’enorme aggiornamento per “Verity“, tra cui un aggiornato tour del Sistema Solare. HCS lavora sempre duramente per aggiornare i suoi prodotti con materiale nuovo e questo è un grande esempio del contenuto eccellente che si ottiene in ogni pacchetto.
Ricordiamo che i Pacchetti HCS vocali aumentano l’esperienza in Elite Dangerous in un modo davvero unico, consigliamo davvero di dare un occhio alla loro vasta gamma di pacchetti vocali che mostrano il talento di Tom Baker, Bryan Beato, William Shatner e altri ancora.

w640_784866_hcs1

IL Gioco da Tavolo di Elite Dangerous in sviluppo!

Siamo anche lieti di annunciare che il gioco da tavolo ufficiale di Elite è in sviluppo da parte dei talentuosi Spidermind games, questo gioco da tavolo RPG (GdR per noi italiani), vi porterà coi vostri amici in una battaglia per il dominio in una galassia spietata.
Spidermind ha lanciato un Kickstarter con alcuni incredibili bonus da finanziare fino a gennaio, quindi rimanete sintonizzati per ulteriori notizie.

w625_786164_spidermind2

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

TERRITORIO UNTJAARTED

Questa settimana, Ed è stato raggiunto da Tjaart Kruger, artista di Elite Dangerous!

Dopo l’ingresso in Open Game in un sistema vicino a Sol, si sono attivati con le loro Asp da esplorazione e si sono buttati in una corsa per fare il maggior numero di crediti in un’ora.

Chi ha vinto? Guardate il canale YouTube qui per scoprirlo.

w640_784943_ll

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Nuovi paintjobs per la vostra KEELBACK

Per i commercianti  che vogliono ravvivare il loro fidato Keelback! Siete fortunati, ora il Keelback ha tre pacchetti di colorazione a disposizione: militare, tattico e vibrante tra cui scegliere. Fateci sapere qual’è la vostra preferita.

w640_784950_storevibrant

w640_784951_tactical

w640_784949_storemilitart

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

Evento di beneficenza natalizio

Per celebrare le festività, stiamo incoraggiando la nostra meravigliosa comunità a condividere alcuni fantastici premi e raccogliere fondi per una giusta causa… Ricordo che ne abbiamo già parlato abbondantente qui, quindi vi rimando al nostro precedente articolo.

Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

PEOPLE’S TUTUMU CONFEDERACY APPEAL

North Ring, Tutumu

Portate Gold, Pyrophyllite, o Mineral Oil a North Ring nel sistema Tutumu  per People’s Tutumu Confederacy.

COLONIA MIGRATION APPEAL, DECEMBER 3302

Jaques Station, Colonia

Fai guadagnare alla tua fazione un posto nella Regione della Colonia, trasportando Galactic Travel Guides da Bluford Orbital nel sistema LHS 3447 a Jacques Station nel sistema della Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

FER-DE-LANCE Eye Candy

Recentemente abbiamo presentato alcuni ASP piuttosto spettacolari mentre sono in azione. Ebbene, anche i piloti della Fer-de-Lance avevano qualcosa da dire al riguardo, e ci hanno portato alla nostra attenzione alcune bellissime immagini… Le potete vedere tutte qui.

Avanti tutta oltre l’orizzonte!

CMDR Divergents ha scelto di andare ad esplorare, invece di far esplodere le cose. Scopri qui i panorami mozzafiato che ha vissuto… (N.B: link al momento della revisione non valido: https://i.reddituploads.com/0cfa95525baf4aa29ce5bb5f3dd1f6ec?fit=max&h=1536&w=1536&s=b968bae0bdcafdc6c1ed20607c80888d&utm_campaign=598645_Elite%20Dangerous%20-%20Newsletter%20153&utm_medium=email&utm_source=Frontier%20Developments%20Ltd&dm_i=3F35,CTX1,2UDZ89,19X73,1)

INTO THE ZONE

CMDR Moozipan ci mostra invece una meravigliosa Fan-art da lui realizzata…

ibx516b

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.

Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo fra le stelle.

Engineers, un grafico per chi inizia

Direttamente da Reddit arriva questo utile e conciso diagramma esplicativo, utile per chi è alle prime armi con gli Engineers.

tifs2ex

Lo schema è stato realizzato dal CMDR Sir_Ayoshi.

Mentre ricordiamo che sul sito: http://inara.cz/galaxy-engineers, potete trovare tutte le informazioni sui materiali necessari per le modiche con gli ingegneri.

 

 

Newsletter #152

w686_777900_mailhead152

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano. Vi ricordiamo che questa newsletter è uscita in ritardo, viste le varie attività in cui è coinvolta Frontier.
Gli sforzi espansionistici di Colonia raggiungono un nuovo livello questa settimana, ma prima di partire per un nuovo viaggio verso un nuovo angolo del cosmo, assicuratevi di fare un salto nello store e vedere cosa abbiamo in saldo per voi.

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

w603_778598_othh

La Federazione piloti ed il Consiglio di Colonia vi ringraziano per l’interesse mostrato verso la sua espansione. Vi è stato un supporto mai registrato prima, da parte di coloro che vogliono fare di Colonia, la loro nuova base.

w640_778597_oth1

Se siete interessati a contribuire, gradiremmo che confermaste a quale organizzazione volete donare il vostro appoggio. Loggatevi al sito web relativo alla immigrazione del Consiglio di Colonia e scegliete dalla lista di organizzazioni disponibili.

Ricordate, Colonia è una Super-Power ed un luogo utopico senza lotte di potere. Sta a voi decidere quali fazioni si svilupperanno con il crescere della colonia.and power free utopia.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

ED OPEN – TUTTI IN CARROZZA

Zac ed Ed si sono affrontati questa settimana in una singolare sfida a chi trasportava il maggior numero di passeggeri senza venire distrutto. Chi ha vinto ? Guardatevi il resoconto del Livestream e scopritelo.

w640_778018_ll1

Ed tornerà Giovedì 1 Dicembre con un nuovo Livestream, partecipate anche voi, alle 20:00 ora italiana.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Tornano i midnight black paint jobs

In edizione limitata, il paint job midnight black è disponibile solo per poco tempo nel Frontier Store.

w640_778772_midnight

Rappresenta il massimo per chi cerca un mascheramento stealth ed è disponibile per 28 navi diverse. Accattatevelo questo lunedì, prima che sia troppo tardi!

40% di sconto, solo per oggi!

Avete adocchiato un paint job che vi gusta? E’ il momento di dare una rinfrescata alle lamiere della vostra nave ? Ora è il momento giusto, con uno sconto del 40% su moltissimi articoli del Frontier Store.

w640_778773_paints

Questa promozione termina il 29 Novembre, quindi affrettatevi!

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

Il grande convoglio natalizio

Il Colonia Citizens Network si sta preparando a radunare la più grande flotta mercantile della storia, usando come pubblicità questo superbo video.

w640_778317_cc2

Il convoglio servirà a richiamare l’attenzione su Colonia, trasportando equipaggiamento, attrezzature militari e Lavian brandy.

La partenza è prevista dalla bolla civilizzata in data 2 Dicembre. Ulteriori dettagli li trovate su questo forum.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

FEDERATION APPEALS FOR EXPLORATION DATA

Gilmour Orbiter, Tau Ceti

Consegnate Exploration Data al Gilmour Orbiter nel sistema Tau Ceti, per la Federazione.

765861_cg1

CHILDREN OF RAXXLA APPEAL FOR DATA

Sereborv Terminal, HR 6421

Consegnate Exploration Data al Sereborv Terminal nel sistema HR 6421, per i Children of Raxxla.

765862_cg2

SALE OF THE CENTURY

Vancouver Ring, Tchernobog

Consegnate Domestic Appliances, Clothing e Consumer Technology al Vancouver Ring nel sistema Tchernobog per la fazione Tchernobog Free.

w640_754955_trade

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

La Galassia a colori

CMDR Theseus Rorschach ha documentato i suoi viaggi attraverso la Galassia, in queste incredibili foto.

w640_778316_cc1

Schemi delle navi

Per tutti quelli che vogliono sapere di più su come’è fatta la loro nave, CMDR Arithion ha postato una serie completa delle schematiche di tutte le navi di Elite Dangerous.

w640_779126_cc2

A questo link troverete una versione ad alta definizione.

Un parco divertimenti “galattico”

E per finire in bellezza questa newsletter, CMDR Cocalarix ci ha fatto pervenire il report di alcune strane costruzioni su un pianeta inusuale.

w640_778323_cc3

Ancora una cosa
Beh, ci stiamo avvicinando al Natale e per festeggiare Frontier organizzerà un concorso a premi! Noi vi faremo avere ulteriori dettagli appena possibile.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo fra le stelle.

E la Newsletter?

wpid-photo-20150804001125738

Beh, oggi Frontier ci ha dato buca.
La newsletter non ci sarà, visto che alla Frontier, fra il Black Friday, mail varie ed altre festività, hanno deciso di rimandarla ad inizio settimana prossima.

Ecco il link all’annuncio

********
Hey all,
Just a quick heads up, because of the Black Friday sales, emails and other festivities your weekly ED newsletter will be postponed until early next week so make sure to keep an eye on your inbox then.
We hope you all have a fantastic weekend!
Zac
********

Ancora una cosa
A quanto pare i developer di Frontier stanno lavorando su un argomento che sta molto a cuore a tutti noi : dare un nome alla propria nave.
In questo video, (andate a 1h,20m,10s) si parla proprio di questo.

Buonaserata Commanders, ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Newsletter #151

w673_761180_mailhead151

Benvenuti Commanders al settimanale riassunto della newsletter, tradotta in Italiano.
(ribadisco che alla Frontier utilizzano lo stesso ufficio stampa di Maga Magò, visto che anche questa newsletter è arrivata con il numero sbagliato.. vabbè..).
Questa settimana vi proponiamo la storia di un coraggioso salvataggio ai confini della galassia, oltre al punto sui community goals e ai nuovi paint pack per il Beluga. Questa settimana saremo alla convention Fantasticon (UK), veniteci a trovare, ne vedrete delle belle (cosplayer?)

On the Horizon
Tutto ciò che c’è di nuovo su Elite Dangerous: Horizons

Un salvataggio epico

Questa settimana vi raccontiamo una storia. La storia di un uomo, un Commander, bloccato dall’altra parte della galassia e dell’eroico impegno di un’altro pilota per riportarlo a casa (state tranquilli, questa volta Matt Damon non c’entra).
L’esperto esploratore CMDR Felix Macedonica, dopo aver passato un anno ai confini dello spazio conosciuto, stava dirigendosi ancora una volta verso Beagle Point quando il disastro è accaduto.

764713_oth1

Trovatosi fuori raggio per un solo anno-luce dal sistema più vicino, e senza i materiali necessari per andare avanti, lo sfortunato Macedonica si era ormai convinto che fosse giunta la sua ora. Dopo aver inviato un ultimo messaggio di soccorso, il CMDR si stava ormai rassegnando al suo destino, quando iniziò a sentire delle voci che lo chiamavano dallo spazio profondo.

Fra tutte spiccava la voce del Commander Chiggy Vonrictofen. Rifiutandosi di lasciare un pilota bloccato nelle profondità dello spazio, Chiggy si preparò alla Jaques Station e partì per aiutare Macedonica.

764761_oth2

Macedonica aveva bisogno di una singola unità di Germanium per sfuggire al suo destino. Munitosi di mining lasers, Chiggy fece il suo viaggio di 60.000 LY attraverso la galassia, sperando di poter trovare del Germanium da far raccogliere a Macedonica.

Non c’erano garanzie che la cosa potesse funzionare, ma era l’unica possibilità che avevano.

Dopo essersi precipitato in zona alla folle velocità di 3-5.000 LY all’ora, Chiggy arrivò ed iniziò a scavare.

764714_oth3

La tensione era sempre più alta, mentre tutta la galassia stava a guardare, a calcolare le possibilità che Chiggy trovasse il minerale così prezioso. Dopo tutto quel viaggio, sarebbe riuscito?

Ma proprio allora, quando tutte le speranze sembravano perdute.. eccolo… IL GERMANIUM !!

Un euforico Macedonica raccolse il sospirato premio. Con abbastanza raggio di azione, i due piloti lasciarono finalmente il sistema.

Questo è un incredibile esempio di piloti che si aiutano, e ne siamo incredibilmente fieri.

Vi assicuriamo che tutto ciò verrà immortalato nel gioco. Congratulazioni!

764775_oth4

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

Scontro fra community managers

Le ultime notizie dicono che i Frontier Community managers stanno occupando un misterioso pianeta, preparandosi per la sfida della prossima settimana.

w640_748398_livestream2-2

In ogni caso scenderanno sul campo di battaglia. Scegliete da che parte stare e date loro una mano, sia in gioco che partecipando al Live Stream, il 24 Novembre alle 20:00 ora italiana.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

Beluga mozzafiato

Prendete la più lussuosa nave della galassia e personalizzatela con i nuovi paint pack!

762788_ss2 762787_ss1

Potrete scegliere fra i colori Vibrant, Military o Tactical per customizzare la vostra nave ed offrire ai vostri passeggeri, un viaggio da ricordare.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

FANTASTICON UK

Questo fine settimana (dal 19 al 20 Novembre) torna FantastiCon UK, ancora più grande, più bello e divertente!

w640_703500_fantasticon

Il team Frontier ci sarà per regalarvi gadget, darvi informazioni e farvi vincere dei premi. Potete acquistare i vostri biglietti dal sito web del FantastiCon.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

FEDERATION APPEALS FOR EXPLORATION DATA

Gilmour Orbiter, Tau Ceti

Consegnate Exploration Data al Gilmour Orbiter nel sistema Tau Ceti, per la Federazione.

765861_cg1

CHILDREN OF RAXXLA APPEAL FOR DATA

Sereborv Terminal, HR 6421

Consegnate Exploration Data al Sereborv Terminal nel sistema HR 6421, per i Children of Raxxla.

765862_cg2

AID FOR D’ARREST STATION

D’Arrest Station, Uibuth

Consegnate Basic Medicines, Advanced Medicines o Medical Diagnostic Equipment alla D’Arrest Station nel sistema Uibuth, per combattere il diffondersi della pestilenza.

w640_754955_trade-1

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

Un nuovo “pianeta” ?

E’ possibile creare uno spazioporto di Elite Dangerous in Planet Coaster?

w640_761206_cc1

Grazie a Ulthris su YouTube, è molto più possibile di quanto crediate.

Lo spazio a scuola

Senz’altro un candidato ad essere nominato il papà più figo del mondo, CMDR drsgfire ha realizzato questo video sul Sistema solare per la classe di sua figlia.

w640_761207_cc2

Dietro il velo

w640_761208_cc3

CMDR Isaiah Evanson ci ha regalato questa immagine stupenda, che è stata rinominata “Polvere”.

Ancora una cosa
Per chi si fosse chiesto che fine ho fatto con la mia nave, la AspX Eclipse, beh… sono arrivato a Jaques Station per rifornimento e riparazioni. Ed ora si parte per Hai Chan!

screenshot_0738

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo la fuori.. sulla rotta per Kessel!

On the road again

Ebbene si, dopo una breve sosta a Jaques Station, dove ho fatto riparazioni, rifornimento (ed installato l’option kit per l’Asp : bello!) è ora di ripartire alla volta della bolla civilizzata.

screenshot_0738

Destinazione Hai Chan, a trovare gli amici della Dedalo.
La rotta è già stata plottata, anche se conto di fare delle deviazioni, all’occorrenza.

screenshot_0744

Arrivo previsto? Boh.. fra un anno?
Per ora resta solo una cosa da fare: Engage!

screenshot_0742

Jaques Station, finalmente.

15_0b

“CMDR Nijal? Nah, dico, ma stai scherzando?” – il puzzo di sigaro è tremendo, sopratutto dopo 8 mesi di aria purificata e filtrata – “CMDR Nijal è morto” – dice l’adetto alle operazioni di sbarco che mi accoglie appena arrivato a Jaques Station – “non puoi essere tu.”
Beh, mi sarei aspettato una stretta di mano, un piccolo comitato di benvenuto, due noccioline e qualche pacca sulle spalle, non di certo il mio sommario epitaffio.

“Non ti conviene fare il furbo, la multa è salata per il crimine di spaccio di identità!” – continua il simpaticone.
“E come sarei morto, scusi?” lo incalzo.
“Lo sanno tutti” – sbuffa scocciato – “non riceviamo più suoi messaggi da più di otto mesi.. si sarà avvicinato troppo ad una stella e si sarà cotto.. oppure sarà impazzito per il lungo viaggio.. nah aspetta!” – ridacchia mentre guarda la punta del sigaro – “se lo saranno mangiato i Thargoids!!!”

Otto mesi di viaggio in solitaria.. e vengo accolto da un sub-umano.
Tiro fuori in silenzio il patentino olografico della Federazione piloti e lo lancio sul bancone del figlio di Neanderthal.

Dopo qualche minuto di quasi imbarazzato silenzio, il troglodita rutta un confuso “può passare” e mi restituisce, senza guardarmi, il mio passi, ora abilitato all’accesso alla stazione. Potrei chiedergli di far rifornire e riparare la nave, ma preferisco farlo dal mio alloggio, tramite il computer della stazione.
Il contatto con la razza umana, per oggi, è stato più che sufficiente.

Gli alloggi di Jaques Station, riservati ai piloti della Federazione, non sono certo lussuosi quanto quelli per i turisti. Comunque sono felice di passare una notte, la prima notte da mesi, in un vero letto. Oh, intendiamoci, di spazio sull’Asp ce n’è in abbondanza (se si è da soli anche troppo) ma finalmente mi posso rilassare pensando che non devo preoccuparmi di attivare lo scanner di prossimità per svegliarmi, non devo pianificare la rotta per l’indomani, non devo calibrare sensori o resettare il cuoco di bordo.
Spengo la luce. E’ tempo di dormire.

..solo che c’è un rumore strano. O meglio.. c’è una assenza di rumori. Il ticchettio del reattore che si raffredda. Il tintinnare delle antenne quando una corrente gravitazionale le fa oscillare.. Per rilassarmi ripenso ai giorni trascorsi esplorando la galassia.

Un cluster di stelle

Un cluster di stelle

Ho visto pianeti blu..

Ho visto pianeti blu..

..e riposato sotto archi nel cielo.

..e riposato sotto archi nel cielo.

Pianeti gemelli che non si incontreranno..

Pianeti gemelli che non si incontreranno..

..e pianeti che giocano a nacondino fra le tenebre.

..e pianeti che giocano a nacondino fra le tenebre.

Nel ghiaccio..

Nel ghiaccio..

..sulla sabbia..

..sulla sabbia..

..su rocce sconosciute..

..su rocce sconosciute..

..e verso pianeti ostili.

..e verso pianeti ostili.

Mi sono perso nei colori..

Mi sono perso nei colori..

..nelle sfumature più incredibli..

..nelle sfumature più incredibli..

..e bizzare che esistano.

..e bizzare che esistano.

Ho incontrato vecchi amici..

Ho incontrato vecchi amici..

[Nota di CMDR Wolf974]: Vecchi amici?! amici, amici, amici un piffero?! 😀

..e messo a segno qualche buona scoperta.

..e messo a segno qualche buona scoperta.

Ho seguito le mie tracce..

Ho seguito le mie tracce..

..per scoprire me stesso..

..per scoprire me stesso..

..e mi sono fermato più volte.

..e mi sono fermato più volte.

..spesso in preda alla disperazione più cupa.

..spesso in preda alla disperazione più cupa.

Ma non potevo più arrendermi nè smettere di lottare.

Ma non potevo più arrendermi nè smettere di lottare.

Perchè se c'è uno scopo..

Perchè se c’è uno scopo..

..in questa esistenza..

..in questa esistenza..

..non lo troverò di certo dietro ad un bancone..

..non lo troverò di certo ad un bancone..

..o con il culo dietro una scrivania..

..o con il culo dietro una scrivania..

..ma ai comandi della mia Asp Explorer.

..ma ai comandi della mia Asp Explorer.

CMDR Nijal, signing off.

CMDR Nijal, signing off.

…zzzzzz ….zzzzzz ….zzzzzz