Odissey: qualche altra news da Obsidian Ant

Buongiorno Commanders, tutti voi conoscerete senz’altro Obsidian Ant, il video blogger che pubblica continuamente aggiornamenti e tutorial su Elite Dangerous (se non lo conoscete, cospargetevi il capo di cenere di radice Oompla dalle note proprietà terapeutiche e cercatelo su YouTube).

Detto questo, ecco qualche informazione che ha reso pubblica nel suo ultimo video, informazioni che ha ottenuto direttamente dagli sviluppatori di Frontier, a seguito di domande fatte direttamente da Obsidian Ant, da altri sviluppatori e da video streamers (noi no, non siamo abbastanza in confidenza… sigh..).

Come saprete (altrimenti consultate il nostro articolo precedente), Odissey permetterà ai giocatori di scendere dalle loro navi ed esplorare a piedi delle installazioni, basi (di tipo Outpost, Starport e Planetport) e ricevere missioni dagli NPC che incontreranno.

  • Si potrà camminare su tutti i pianeti sui quali al momento è possibile atterrare ed inoltre su mondi con atmosfera che verranno sbloccati (parzialmente) in Odissey.
  • Si potranno vedere altri giocatori, mentre si cammina ma non è ancora chiaro se gli altri giocatori che stanno camminando saranno visibili mentre siete all’interno della vostra nave.
  • Si potrà giocare interamente senza mai dovervi imbarcare su una nave (se questo sarà lo stile di gioco che sceglierete).
  • Verrà reso disponibile il sistema di trasporto Apex: una specie di servizio taxi che vi porterà in tutte le aree dove il servizio è disponibile. Ovviamente non aspettatevi di prendere l’Apex e andare fino a Beagle Point, dato che in quel posto non esiste un hub Apex. Non si tratterà comunque di un servizio di trasferimento istantaeo: Frontier non ha ancora rivelato quanto tempo occorrerà per spostarsi da un luogo all’altro. Ma come si presenterà al giocatore che lo usa? Si salirà su una nave gestita da un NPC, il giocatore si siederà come parte dell’equipaggio, come già si è visto per le navi multi-giocatore. Si farà tutto il viaggio da questo punto di vista, finchè non arriverete a destinazione.
  • Le tute spaziali saranno disponibili in 3 varianti: combattimento, esplorazione e saccheggiamento. Sarà possibile fare degli upgrade alle tute ma Frontier non ha chiarito esattamente come anche se hanno detto che ciò verrà sbloccato in gioco (mediante il raggiungimento di obbiettivi, forse ?). Qualunque sia la tuta che state utilizzando, non sarete “prigionieri” di essa. Potrete cambiare tipo di tuta (probabilmente dovrete essere all’interno di una nave o di un SRV o di una struttura chiusa per poterlo fare). Inoltre potrete tenere addosso la tuta di vostra scelta nella vostra nave e nel vostro SRV.
  • Le tute saranno uno degli aspetti del gioco “a piedi”, ma vi sarà anche altro equipaggiamento, ad esempio le armi. Potrete comprare armi ed equipaggiamento con i soldi che già possedete? La risposta è NO! Si potranno guadagnare crediti, vendendo oggetti che troverete in gioco (questo aspetto si chiama Trade-in).
  • Che cosa si potrà fare girando a piedi per i mondi ? Non molto è stato rivelato al momento. Sappiamo che sarà possibile esplorare, scansionare pianeti e saccheggiare: potrete trovare oggetti direttamente nei relitti oppure accettare le missioni che vi daranno sul posto gli NPC. A tal proposito, sarete in grado di negoziare la vostra ricompensa con gli NPC, basandosi sulla vostra “reputazione”: più è alta e più l’NPC si fiderò di voi ed aumenterà il vostro compenso. Una volta ottenuta la missione (non voglio chiamarla “quest”, non voglio chiamarla “quest”, non voglio chiamarla “quest”, 😀 ), potrete viaggiare usando il sistema di trasporto Apex o la vostra nave fino alla destinazione (che immagino verrà indicata dall’NPC).
  • Le missioni di saccheggiamento si terranno attorno e all’interno di relitti, dove troverete alcuni oggetti. Dovrete riportare all’NPC uno di questi, come specificato nella missione, mentre sarete liberi di tenere o rivendere gli altri. Sembra che però non avremo un inventario infinito come la borsa di Mary Poppins: gli oggetti più grandi dovranno essere messi all’interno di un veicolo (nave o SRV).
Figurati se lascio su questo pianeta la lampada Art Decò di zio Vladimiro..!
  • Le mission boards (ovvero le schermate di riepilogo delle missioni) saranno diverse e separate da quelle presenti all’interno delle navi o dell’SRV.
  • Le stazioni spaziali saranno grandi ma non così tanto da obbligare i giocatori a camminare per 10 – 20 minuti per arrivare alla loro nave: l’idea di Frontier è di creare un ambiente realistico ma che non sia noioso.
  • E’ stato chiesto a Frontier se vi saranno delle vere e proprie città nella quali poter camminare ma la risposta è stata che “non vogliono entrare in dettaglio al momento” (cioè la risposta standard di Frontier). Stessa risposta è stata data alla domanda se sono previsti modelli aggiuntivi di SRV.
  • Frontier ha confermato che sono previsti tre diversi tipi di insediamenti. Non è ancora chiaro se presenteranno delle variazioni in base alla economia locale, e quali saranno le differenze.
  • Quando si camminerà, la vista sarà in prima persona solamente (chissà se sarà attiva la Camera Suite?).
  • L’iterazione con gli NPC sarà in parte fatta con recitazione (ovverò l’NPC avrà un dialogo animato con noi) ed in parte in modalità testuale.

Questo è tutto per il momento, Commanders, see you in the black O7!