Una canaglia spaziale: qualche news del film su Han Solo

Con una data di uscita nelle sale non ancora confermata (chi parla del 25 Maggio 2018, chi del 13 Dicembre 2018), il film farà parte della serie “A Star Wars Story” come il precedente “Rogue One” (ne avevamo parlato in numerosi articoli…).

Il cast del film, riunito nello stretto abitacolo del Millennium Falcon!

I registi di “The Lego Movie” (Phil Lord e Chris Miller) stanno già lavorando al film stand-alone su Han Solo, per la sceneggiatura di Lawrence e Jon Kasdan. Siamo ancora nelle prime fasi delle riprese ed il cast non è ancora al completo. Nella foto vediamo Alden Ehrenreich nel ruolo di Han Solo, Donald Glover sarà Lando Calrissian, Woody Harrelson, ed Emilia Clarke (nota a tutti per il suo importante ruolo in Game of Thrones).

A quanto sembra il film non ci farà vedere la storia di Han da bambino ma si svolgerà sugli anni appena precedenti al suo incontro con l’alleanza ribelle (ovvero Star Wars: una nuova speranza).
Anche il ruolo di Lando Calrissian, interpretato da Donald Glover, lo conferma: “Questo film mostrerà Lando e Han negli anni in ci sono diventati delle canaglie, dei contrabbandieri di prim’ordine nella malavita galattica.”
“Nessuno vuole cambiare ciò che già conosciamo di Han” dice il boss della Lucasfilm, Kathleen Kennedy: “Identificheremo degli aspetti chiave della vita di Han per farvi capire come e perché è diventato il personaggio che tutti noi amiamo”.
Lawrence Kasdan, che è il co-sceneggiatore del film ha detto un paio di cose in merito, durante una intervista a The Empire Podcast. : “Non credo che vi dobbiate preoccupare, non sarà un film su come è nato e chi lo ha cresciuto. Vi faremo vedere invece come era 10 anni prima, magari ci sarà qualche piccolo flashback, ma vogliamo principalmente farvi vedere cosa lo ha fatto diventare la persona che Ben e Luke incontrano nel bar su Tatooine. Il film non è tanto sulla sua storia specifica ma sui processi che lo hanno plasmato. Anche in Star Wars: una nuova speranza, Han non ha ancora raggiunto una sua maturazione: difatti si trasformerà da contrabbandiere ad eroe dellla Ribellione.

Kurosawa ha detto una volta che :”gli eroi sono quelli che subiscono un cambiamento, mentre i cattivi, i nemici sono quelli che sono bloccati, pietrificati nel loro ruolo”. Harrison Ford, nella sua ultima e tragica apparizione in “Il risveglio della forza” (qui la nostra recensione) non ha ancora trovato una sua collocazione interiore.. che sia essa come contrabbandiere, marito o padre.”

In ogni caso, ricordatevi che Han spara sempre per primo!

Rogue One: il secondo trailer

Ed eccolo quì, fresco fresco, il nuovo trailer di Rogue One, uno degli spinoff di Guerre Stellari.
Ne avevamo già parlato a suo tempo ed avevamo discusso il trailer.

Ma vediamo velocemente il video..

Ci sarà anche (come sembra) Darth Vader ?

rog2

rog7

rog6

rog5

rog3

rog1

Non ci resta che attendere!

STAR WARS MUSIC PARADE : noi c’eravamo

Beh, ce l’abbiamo fatta. Come avevamo preannunciato qualche giorno fa, gli Spacejokers sono usciti nuovamente dal tenuo calore dell’ipersonno e si sono mescolati con i comuni mortali. Ovviamente questo ha causato alcune problematiche meteo..

Il punto di ritrovo era in Largo Marinai d’Italia, alle 16:00. E sono stati puntualissimi.

DSC_0169

La banda precedeva il gruppo dei cosplayer, molto più nutrito rispetto allo Star Wars Day.

DSC_0170

Molto bello l’effetto “vissuto” sulla armatura dello Stormtrooper!
DSC_0171

Un grandissimo Darth Vader.. prima o poi anche io..
DSC_0172

Scout Troopers
DSC_0174

Pilota di caccia TIE, Luke Skywalker e Leia Organa
DSC_0175

Padme e Han Solo
DSC_0176

Un bellissimo costume da Ahsoka Tano!
DSC_0177

C’era veramente molta gente.
DSC_0188

Darth Vader e le sue guardie del corpo.
DSC_0190

Boba Fett !
DSC_0195

IMG_9270

DSC_0197

DSC_0200

DSC_0251

Bene, dopo pochi minuti si è scatenato il diluvio, per cui non abbiamo assistito all’arrivo previsto al WOW Spazio Fumetto.
Un plauso va come sempre ai membri della Rebel Legion Italian Base e della 501St Legion Italica Garrison.
Un saluto dagli Spacejokers e… a presto!
IMG_9265

STAR WARS MUSIC PARADE Milano

Domenica 5 giugno, dalle 15:00 alle 20:00 – Ingresso libero

SW_parade

In occasione della chiusura della mostra Star Wars: dal fumetto al cinema… e ritorno, WOW Spazio Fumetto, con il sostegno del Consiglio di Zona 4 del Comune di Milano, in collaborazione con 501st Legion Italica Garrison e Rebel Legion Italian Base, gli unici due gruppi ufficiali di costuming Star Wars, organizza un evento unico dedicato a tutti i fans della saga stellare più amata di tutti i tempi.

Alle ore 16.00 i figuranti delle due Legioni, vestendo i loro accuratissimi abiti che riproducono fedelmente i costumi di scena dei protagonisti dei film della saga (Darth Vader, gli Stormtroopers, i cavalieri Jedi, Kylo Ren, i piloti ribelli e tanti altri) partiranno in parata dal Parco di Largo Marinai d’Italia fino a raggiungere il Museo del Fumetto (Viale Campania 12) sede della mostra. Con loro saranno presenti gli elementi della Banda Batticinque, presentata dall’Associazione ICM Insieme con la Musica, diretta dal M° Fabio Rossi: più di 50 ragazzi e adulti che precederanno i figuranti suonando dal vivo i temi più famosi della colonna sonora scritta dal Premio Oscar John Williams, dal mitico tema dei titoli di testa alla Marcia imperiale.

Al termine della parata i figuranti delle Legioni saranno disponibili per foto ricordo all’interno dei Giardini Oreste Del Buono adiacenti il museo.

Noi Spacejokers cercheremo di uscire nuovamente dall’ipersonno, come abbiamo già fatto in occasione dello Star Wars Day, e partecipare all’evento.
Stay tuned!

Link all’articolo originale

Gli Spacejokers allo Star Wars Day

IMG_9135

Bene, come avevamo promesso, gli Spacejokers sono usciti dal loro stato di ipersonno perenne, hanno abbandonato le loro capsule di sostentamento vitale e si sono mischiati in mezzo alla (sudata) gente per fare un reportage di almeno 2 dei 4 momenti di ritrovo inerenti lo Star Wars Day 2016.

Ma come è andata ? Le nostre aspettative sono state soddisfatte ?

Ci siamo recati in zona Piola, Politecnico di Milano fin dalle prime ore dell’alba (le 11:00) per avere tutto il tempo di cercare cosplayer e fan.. e qual’è stato il risultato ? L’auto, con la colorazione di R2D2, è arrivata all’improvviso alle 13:00.. senza un minimo di pre-allestimento. Si è infilata di traverso fra 2 auto i sosta, con le 4 frecce accese ed i promoter hanno iniziato il loro lavoro.

20160504_134639

Dopo che i promoter hanno sistemato i banner, ci siamo messi in fila per fare la foto con le spade laser (da inviare poi su instagram per avere l’ambita maglietta).

IMG_9117

DSC_0004

E finalmente è toccato a noi!

IMG_9130

20160504_131538

Superbi come sempre i costumi della Rebel Legion Italian Base:

DSC_0010

Ma dove sono i gruppi di Cosplayer visti l’anno scorso ? E la marcia sul Duomo ? E Darth Vader ? (da CMDR Wolf974: secondo me si sarebbe sciolto sotto il caldo milanese di ieri…)

Finita alle 14:00 questa parte dell’evento, ci siamo spostati zona Cairoli, Piazza Castello, fiduciosi in una affluenza maggiore sia da parte dei fan che dei gruppi di appassionati. (anche qui la zona non era meglio precisata e, come vedete dalla foto qui sotto, il solo allestimento del tanto decantato evento è stata la Fiat500 parcheggiata in divieto di sosta con 2 ruote sul marciapiedi! complimenti! Per non parlare della coda all'”italiana” che si è formata: ovvero tutti intorno all’assalto!)

Purtroppo siamo rimasti delusi. Folla ce n’era (maglietta gratis = mi metto in coda anche 3 ore), ma di Cosplayer meno di prima. Sono sopravvissuti solo Padme e lo Stormtrooper.

20160504_151157

Il risultato della giornata, per quello che abbiamo potuto vedere, è stato deludente. Siamo passati anche al Disney Store, dove abbiamo visto più personaggi di Star Wars che in giro, ovviamente erano giocattoli… non abbiamo potuto partecipare agli altri eventi serali (in Darsena ed al WOW Spazio Fumetto), dato che il crio-sonno ci chiamava.

Il bottino della giornata..

Il bottino della giornata..

Da programma, la giornata continuava con un’altro checkpoint presso la Darsena e poi presso Wow Spazio Fumetto, dove si poteva giocare a X:Wing e ad altri giochi a tema Star Wars. Non sappiamo al momento se l’evento si è “risollevato” in serata.
Va comunque reso atto della gentilezza e disponibilità assoluta dei promoter e dei cosplayer presenti che si sono prestati, sotto un sole cocente, per tutti i fan accorsi.

Ecco qualche foto dei cosplayer… (p.s. complimenti alla ragazza! 🙂 )

_DSC6281 _DSC6286 _DSC6285

Star Wars Day 2016

Capture1

Iniziano i preparativi per lo Star Wars Day 2016, ovvero la celebrazione del mondo di Star Wars che in realtà si celebra il 4 maggio di ogni anno (giocando con l’assonanza fra “May the force” e “May the fourth”). Dopo il successo dell’ edizione 2015

Per ora il programma prevede la presenza di 10 auto “checkpoint” in 10 città Italiane, dove avrete la possibilità di farvi delle foto con le spade laser Hasbro e ricevere gadget della Lego.
A Milano il programma prevede 3 incontri:
dalle 13:00 alle 14:00 presso l’Università Politecnico di Milano
dalle 15:00 alle 16:00 in Cairoli, Piazza Castello
dalle 18:00 alle 19:00 in zona Darsena, Navigli
dalle 21:00 al WOW Spazio Fumetto, Viale Campania 12

Ovviamente noi Spacejokers cercheremo di esserci e di fare dei succosi reportage.

Capture2Capture3

 

 

 

 

 

 

Per eventuali aggiornamenit vi rimandiamo al sito ufficiale.

 

Rogue One: il trailer

Finalmente è stato rilasciato!
Vi avevamo già parlato di Rogue One in passato, come uno degli spinoff di Guerre Stellari.
Il film narrerà gli eventi immediatamente precedenti all’Episodio IV “Una nuova speranza” (ovvero il primo film di Guerre Stellari), cioè di come i Ribelli si sono impadroniti dei piani della Morte Nera.

Il trailer inizia con una voce narrante che elenca le accuse contro Jyn Erso, il personaggio principale. Viene portata, ammanettata, nella base ribelle di Yavin IV, che conosciamo già dal film “Una nuova speranza”.

1trailer

“Vivi contando solo su di te da quando avevi 15 anni. Avventata, aggressiva e indisciplinata.” dice Mon Mothma, il leader della Ribellione contro l’Impero galattico.

2rogue-one

A metà della scena si vede Jyn che combatte contro alcuni stormtroopers con un mix di corpo a corpo, pistola laser ed esplosivi.

Da quello che sappiamo, Jyn Erso non fa parte ufficialmente dell’Alleanza, ma è un combattente per la libertà che agisce in modo indipendente. Invece il personaggio interpretato da Diego Luna è un ufficiale dei ribelli.

3rogue-one

“Abbiamo una missione per te,” dice Mon Mothma mentre si vedono dei Star Destroyers vicino alla Morte Nera. “Un test delle armi è in programma a brevissimo. Abbimo bisogno di sapere di cosa si tratta e di come distruggerlo.”

Si, quella è la prima Morte nera, da “Una nuova speranza”, mentre le viene installato (come optional a pagamento) il superraggio laser da miliardi di gigawatt (si vede che ai tempi dell’Impero galattico, le energie rinnovabili erano a buon punto…). Mon Mothma spiega quali sono le premesse del film : Jyn Erso dovrà rubare i piani della Morte nera, assieme ad altri loschi figuri.

Jyn e Luna, assime ad altri Ribelli, escono fuori dalla base.

5diego-luna

Un ammiraglio dell’Impero, che sarà il “cattivo” di “Rogue One,” interpretato da Ben Mendelsohn, viene mostrato in uniforme bianca e mantello.

Forest Whitaker, un attore che è una garanzia, solo per la sua espressione e mimica facciale.

7rogue-one

Un soldato imperiale, tutto in nero. Non sappiamo ancora se è uno Stormtrooper o uno Shadowtrooper.

8rogue-one-guy

Donnie Yen, che interpreta uno dei membri del gruppo di Jyn, mentre fa fuori alcuni stormtrooper, come fosse un samurai.

Donnie YenFL

Ecco uno dei primi misteri. Chi è la figura incappucciata che si vede inginocchiarsi, vicino alle Guardie Imperiali (quelle in rosso) ?
E’ Darth Vader ?

10rogue-one-cloaked-figure-1

E mentre Whitaker recita l’ultima parte della sua narrazione (“Che cosa diverrai?”), vediamo Jyn Erso indossare l’uniforme di un pilota imperiale di caccia TIE.

12rogue-one-trailer

Cosa starà a significare ? Jyn si unirà all’Impero ? Oppure è solo un barbatrucco ?
Stay tuned, appena sapremo di più, ve lo faremo sapere !

Cartoomics 2016 – fiera Rho-Milano

Nella giornata di ieri, si è concluso il Cartoomics 2016 a Milano: ovvero la rassegna dedicata al divertimento basato su fumetti, giochi, cinema e tanto altro.

Ormai si tratta di un evento storico che sta arrivando ai fasti di Lucca Comics. La fiera ha preso piede nei padiglioni di Rho-Fiera.

cartoomics-2016-posterOspite d’eccezione è stato Milo Manara, a cui è stato consegnato il Cartoomics Artists Award nel corso di un incontro con il pubblico, sabato 12 marzo. Per l’occasione, Manara consegnerà a Bona un’illustrazione ispirata a Star Wars che il direttore di WOW Spazio Fumetto esporrà successivamente nella mostra “Star Wars dal fumetto al cinema…e ritorno!” che sarà inaugurata il 19 marzo 2016.

sbam_milomanara-cartoomics3-750x400Novità assoluta era quest’anno il VideogameShow, evento dedicato al mondo dei videogames e degli youtubers.

Il centro dell’attenzione era ovviamente per i fumetti ma non sono mancate aree dedicate a Giochi da tavolo, cosplay, videogame e cinema… Per quanto ci riguarda ovviamente l’attenzione è per l’area fantascienza. Gli appassionati di Star Wars, Star Trek, DoctorWho hanno ritrovato i vari gruppi ufficiali italiani, ormai ospiti abituali dell’evento milanese dedicato al mondo dei comics, ma anche spazi dedicati all’editoria legata al mondo della fantascienza. Attesissimo è stato anche il debutto di una nuova area dedicata alla serie sempre più cult, DoctorWho, con un tardis a grandezza naturale in cui vivere l’ebbrezza di un salto tempo-dimensionale in piena regola.

I nostri “inviati” sul posto ci stanno inviando un po’ di foto dell’evento appena trascorso che condivideremo con voi in questo post appena possibile… qui di seguito…

IMG-20160313-WA0005 IMG-20160313-WA0002 IMG-20160313-WA0001 IMG-20160313-WA0000

SSSSSSStar Wars (eventi organizzati da Esselunga)

Se ancora non sapete cosa sono i Rollinz..

C_4_articolo_2159216_upiFoto1F

..e se siete ignari della martellante (nonchè geniale) inziativa di marketing Esselunga..

guardia-imperiale-collezione-esselunga-star-wars-1024x510

rollinz-star-wars

star-wars-rollinz-collezione-esselunga-04

..vuol dire che è ora che usciate dal vostro gulag, respiriate l’aria marzolina e prendiate mano alla tessera Fidaty.

Esselunga

Si, perchè dopo i Rollinz (fra parentesi.. la collezione, completa di astronave porta-rollinz, è in vendita su Ebay a partire da €35 ma si arriva anche a €50 !!)
il marketing Esselunga, cavalcando giustamente l’onda mediatica di Star Wars, ha organizzato una serie di eventi:

Esselunga presenta il primo evento ufficiale, che si svolgerà il prossimo Sabato 5 Marzo dalle 11.00 alle 18.30, dedicato a Star Wars e allo scambio delle simpatiche statuette dedicate ai personaggi della Saga. Nel corso della giornata i fan, grandi e piccoli, potranno anche vedere i ragazzi della 501St Legion Italica Garrison e della Rebel Legion Italian Base, assistere ad alcune dimostrazioni e partecipare ad attività dedicate. Questo il programma della giornata:

 

PIAZZA CITTÀ DI LOMBARDIA (SPAZIO COPERTO)

Ore 11.00: arrivo della 501st Legion Italica Garrison e Rebel Legion Italian Base.
Caccia X-Wing, Speeder Bike e Landspeeder in esposizione.
Dimostrazioni per tutta la giornata.

 

UNICREDIT PAVILION (PIAZZA GAE AULENTI – SPAZIO COPERTO)

ha il piacere di accogliere l’evento di Scambio dei Rollinz.
Inoltre: mostra scenografica, spada laser di Kylo Ren alta 5 metri, giochi, trucca bimbi e presenza della Legione.

 

PIAZZA GAE AULENTI (PALCO COPERTO)

Addestramento con Maestri Jedi con spade laser per tutti i giovani allievi fino ai 12 anni.

TUTTI GLI EVENTI SI SVOLGERANNO ANCHE IN CASO DI MALTEMPO.

Questo Star Wars Event è solo uno dei tanti appuntamenti Star Wars a cui si potrà partecipare nel mese di Marzo. Infatti, vi ricordiamo che la settimana successiva si terrà Cartoomics (qui il programma con gli appuntamenti dedicati alla Saga) e dal 19 verrà inaugurata al Museo del Fumetto di Milano la mostra “Star Wars dal fumetto al cinema…e ritorno”.
Che dire… tanta carne (di Bantha) al fuoco!

NetCityShop

“Se una notte d’inverno un viaggiatore” è il titolo di un famoso romanzo di Italo Calvino, pubblicato nel 1979. L’opera è una riflessione sulle molteplici possibilità offerte dalla letteratura e sulla impossibilità di giungere a una conoscenza della realtà. Parallelamente, si potrebbe trasportare questa riflessione anche nel più circoscritto mondo reale che ci contorna : non riusciremo mai ad avere una conoscenza della realtà univoca, troppi sono gli elementi che ci circondano, ci influenzano e ci distraggono. Così, è possibile che la nostra visione della realtà sia sopraffatta dalla memoria o, a volte per pigrizia, dalle più familiari consuetudini.
Trasporto questo mia riflessione alla mia città natale, Terni, dove trovare qualcosa al di fuori dell’ordinario è già una esperienza che sfiora il mistico. Abituato quindi al suo tran-tran “standard”, è stato soprendente per me imbattermi, nella sua piccola realtà cittadina, nel negozio NetCity.

1

 

Ecco alcune foto del vastissimo assortimento:

2

3

NetCityShop esiste dal 2001, ma è stato rilevato a Giugno 2015 dagli attuali proprietari.

4

La tuta di Actarus è in realtà una tuta da moto. Incredibile!

5

Lo riconoscete il casco nella vetrina ?

I caschi che vedete nelle foto, sono stati realizzati su commissione da un loro artista, una produzione artigianale di altissima qualità.

 

6

E questo “oggettino”, lasciatemelo dire, avrei tanto voluto portarmelo a casa..

7

Il titolare, Alberto, con in mano uno dei caschi più desiderati..

Sono molti i servizi, oltre alla vendita, offerti da NetCityShop. Per aiutare tutti i cosplayers, ad esempio, hanno contatti con una sarta specializzata, sia per la realizzazione completa dei costumi, sia per la sistemazione. Possono realizzare anche peluche su misura a tema. Inoltre sono in grado di offrire un servizio di progettazione e realizzazione di teche per blaster e prop, oltre a vetrinette per collezionisti.

Uno dei servizi che mi ha maggiormente interessato è lo “scouting” di oggetti da collezione su Internet, ovvero NetCityShop si può occupare di ricercare, esaminare e consigliare per l’acquisto, tramite internet, di articoli da collezione e/o prop e articoli per cosplayers.

Ho avuto la fortuna di incontrarli e conoscerli durante il periodo natalizio, subito dopo l’uscita di Episodio VII, del quale abbiamo discusso nei minimi particolari e ne ho approfittato per fare qualche piccolo regalo di Natale.

Il negozio è anche online : www.netcityonline.com

Su Facebook : https://www.facebook.com/netcityshopterni

Su ebay: http://stores.ebay.it/NetcityShop-Terni

Vedere tanta passione e disponibilità nel proprio lavoro, in un settore che nella realtà di Terni, ha sempre faticato a decollare, è stato come vedere un faro nella notte, cogliendomi veramente di sorpresa.
A presto!

Il risveglio della forza : recensione e spoiler

(Attenzione, questa recensione contiene importanti spoiler sulla trama del film.)

cwavhlcw4aajgpg

“Recensire, o non recensire…questo è il nodo: se sia più nobil animo sopportar le revisioni ed i buchi di trama, o armarsi contro un mare di aspettative mancate, e contrastandole finir con esse.”

Beh, non pretendo di essere uno “Shakespeariano”.. ma in questo modo, sia pur scherzoso, volevo rendervi partecipi del mio profondo sconcerto ed indecisione su cosa riferire riguardo Episodio VII: Il risveglio della forza. A mio modesto parere, se di un film devi spiegare le motivazioni, le scelte e quant’altro, esso e’ un fallimento.

Avrete senz’altro letto quali sono le due maggiori (e discordanti) filosofie di pensiero sul film:

  • da un lato si asserisce che si tratti di un mero e semplice remake di Episodio IV: è innegabile che ne ricalchi per molti versi la struttura e in qualche momento ne riprenda dei passaggi (i soliti, inutile ripeterli qui, vanno dalla consegna di un messaggio ad un droide fino alla necessità di distruggere una Morte Nera).
  • dall’altra parte, in difesa del film, ci si appiglia alla filosofia hindù secondo Heinrich Zimmer, alla funzione ed evoluzione del mito secondo Joseph Campbell, al viaggio dell’eroe (ed i suoi archetipi) secondo Christopher Vogler. Queste teorie dicono che, in sostanza, tutti i film (non solo quelli di SW) hanno degli elementi in comune (sia nei personaggi che nello svolgersi dell’azione) e che non puoi pretendere di vedere qualcosa di originale. Mai. Nisba. Accontentati.

Possiamo quindi, a questo punto, giustificare gli ingegneri (sia dell’Impero che del Primo Ordine) che hanno costruito 3 (dico TRE) stazioni spaziali (di dimensioni crescenti) tutte con lo stesso trascurabile errore di progettazione, peccando appunto di originalità.

 

BOOM

“Tranquilli, non si accorgeranno mai di quel condotto di scarico term..” BOOM

 

RI-BOOM

“Questa volta ce l’abbiamo fatta, è praticamente inespugn..” RI-BOOM

 

RI-RI-BOOM

“Ragà, stamo su un pianeta, semo indistruttib..” RI-RI-BOOM

 

Era veramente così impossibile, per una delle franchising più costose, renumerative, e famose, non riciclare immagini, trame, personaggi da ben 2 trilogie precedenti ? Cosa c’è di nuovo ? uno Stormtrooper di colore ? un personaggio (inutile finora) femminile in armatura argentata ? E poi.. sono d’accordo che le trame dei blockbuster si possono assomigliare, ma quando vicino ad un titolo mi metti un numero (Rocky 4, Rambo 3 etc) ad ogni episodio mi devi dare qualcosa di nuovo. Certo la trama deve essere un logico proseguimento di quanto avvenuto prima, nessuno vorrebbe vedere un Thor che fa il rapper o Rambo che fa la sarta..  ma qui si parla di 3 stazioni spaziali esplose in 4 film (non considero la nuova trilogia proprio perché si discosta molto dalla vecchia), di cui due esplose in due capitoli consecutivi (anche se a distanza di trent’anni).

 

Al di la di questa piccola “svista”, ecco le mie impressioni sul film, in modo cronologico rispetto alla trama (dove possibile), accompagnate da tre simboli:

  • simbolo “♠” : tutte le cose che ho trovato assolutamente prive di senso. WTF!
  • simbolo “♦” : tutte le cose che mi hanno deluso (o che mi hanno provocato un abbassamento della sospensione dell’incredulità).
  • simbolo “♣” tutte le cose che ho trovato poco chiare nella trama del film ma che forse (spero) saranno spiegate nei film successivi.
  • simbolo “♥” tutte le cose che mi sono piaciute.

♦ Harrison Ford: mi è sembrato a volte “sopratono”, enfatizzando troppo il lato ironico del suo personaggio, a volte “etereo”…

♠♦ Dameron Poe: troppo “hey hammigu, ciau hammigu!” con uno che fino a 3 minuti prima era uno Stromtrooper condizionato dal Primo Ordine. L’unica cosa che Poe sa di Finn è che è un disertore. Punto. Non è suo cugino, non è l’amichetto dei tempi di scuola. Anche se Finn ha preso la decisione di non obbedire più ai comandi del Primo Ordine, come fa Poe a sapere che non ha precedentemente partecipato ad altri conflitti a fuoco, magari uccidendo dei membri della Resistenza?

♦ Rey dice che il Millennium Falcon è “ferraglia” (almeno mi sembra sia questo il termine) e che non ha volato da molti anni. Infatti è così ridotto male, secondo il suo punto di vista, che non cerca neanche di entrarci a bordo, sebbene stia per essere fatta a pezzi dai caccia TIE. Poi sale a bordo e la nave vola in modo perfetto.. così perfetto che ci si chiede come mai nessuno abbia tentato di farla volare o perchè il suo padrone (Unkar Plutt) non abbia almeno cercato di venderla.

♥ Kylo Ren è il leader dei Cavalieri di Ren. E’ anche l’unico Cavaliere di Ren che appare nel film. E’ il capo di se stesso=ti piace vincere facile! BONGI BONGI BO BO BO

♦♣ Capitan Phasma doveva essere un personaggio di spicco, quasi epico.. almeno dal modo in cui è stato presentato nei trailer..  eppure, come accade nelle altre trilogie, si trova ad essere uno dei soliti ufficiali posto al comando dei soliti “sturmtruppen” di Bonviana memoria; nelle poche scene in cui appare, fa una pessima figura, obbedendo immediatamente all’ordine di abbassare gli scudi del pianeta.. senza protestare. Però è bella l’armatura lucente.. specialmente se sei un cecchino della Resistenza.

♠ Perchè, oh perchè i cattivi devono sempre dare la spiegazione del loro piano diabolico ? Perchè il Generale Hux sente questa necessità di radunare tutte le sue truppe solo per dire che sta per premere un bottone ed annientare l’intera Repubblica, assemblando tutte le tue forze in un unico grande (è un pianeta!) obbiettivo ? Un fine stratega.. ma in fondo anche Saruman.. Non avevano Whatsapp ? Una radio ?

Kylo Ren si toglie la maschera (rivelando il suo angelico volto) in modo abbastanza sbrigativo, per uno che sta cercando di seguire le orme di suo nonno (che la maschera non la toglieva praticamente mai, anche per motivi di sopravvivenza.. sigh..)

♦ Perchè Kylo Ren assegna un unico Stormtrooper per sorvegliare, il prigioniero di maggior importanza per il Primo Ordine ?

♦ Perchè i Rathtars, che uccidono immediatamente ogni creatura che incontrano, decidono invece di trascinarsi dietro Finn con il loro tentacoli ? Doveva essere uno spuntino da divorare più tardi, tipo una doggie-bag ?

♦ Rey, che non ha mai lasciato il pianeta Jakku, è in grado di capire il linguaggio dei Wookie pur non avendone mai incontrato uno.

♥ Kylo Ren riesce a percepire la presenza di suo padre non appena arriva sulla base Starkiller.. ciò nonostante, quando Ren passa a pochi metri da Han, non lo “sente” ed inizia a cercarlo in un altra direzione. Una mia teoria in merito, visto che il deceduto Han Solo tornerà (forse come flashback o voce narrante) in Episodio VIII : e se si fosse trattato di un clone ? Forse è per questo che Kylo non riesce a percepirlo.

Perchè Luke sparisce (ma non troppo), abbandonando la resistenza per poi lasciare (ma non troppo) un modo per rintracciarlo (ma non troppo) ?

♠ Per distruggere la base Starkiller, più grande e probabilmente meglio protetta delle stazioni spaziali precedenti, tutto ciò che serve è un adetto alla pulizia dei bagni senza incarichi speciali, delle cariche esplosive, un paio di colpi di blaster e tanta fortuna.

♣ Il figlio di Han si unisce al Primo Ordine e i tentativi di Luke di addestrare nuovi Jedi falliscono. Per tutta risposta, entrambi questi eroi decidono di abbandonare la Resistenza in balia di se stessa. Luke si ritira nel suo resort sull’isola deserta, Han torna a fare il contrabbandiere, mentre milioni di innocenti vengono trucidati dal Primo Ordine. Leia (almeno la Leia che abbiamo conosciuto nella trilogia originale) dovrebbe essere incaz.. nera con entrambi.. eppure sembra che la cosa non la riguardi.. come se fossero cose accadute a qualcun’altro. 

♦ Per la fine del film, si ha l’impressione che tutti i membri del Primo Ordine siano stati uccisi, tranne il Leader Snoke, il Generale Hux e Kylo Ren. Probabilmente mi sbaglio ma una ulteriore presenza di forze del Primo Ordine non viene stabilita in alcun modo nel film. Ciò rende la scoperta che Luke vive su un isola deserta, priva di enfasi. Tanto ormai sono tutti morti, non c’è più alcuna minaccia.. 

♠♠♠♠♣ Rey è in grado di utilizzare la forza in poche ore e senza addestramento.. a Luke Skywalker sono stati necessari anni.

♠♠♠♠♣ Kylo Ren, anche se non addestrato, è comunque uno che la forza la usa (riuscendo a bloccare un colpo di blaster a mezz’aria). Eppure duella (con difficoltà) con la spada laser contro un pulisci-latrine che non ne ha mai tenuta una in mano. Inoltre Ren non utilizza la forza contro il suo opponente (cosa che avrebbe terminato il duello in un istante). La stessa cosa accade più tardi nel duello contro Ren.

♦ Quando la Resistenza scopre dove Luke è nascosto (in ritiro catecumenale?), inviano a prenderlo solo Chewbacca ed una ragazza praticamente sconosciuta..

♦ C3P0 : presenza inutile, per dire 2 battute che non portano nulla alla trama del film. Non potevano fargli dire qualcosa di utile o sensato invece di “sia lodato il mio creatore” ? Lo sappiamo tutti chi lo ha costruito. Peccato.

♠♦ R2D2 : rimasto in “coma elettronico”, si sveglia causalmente al momento giusto.. con l’informazione che serve alla Resistenza.. nahh.. Ma per le sacre basette di Asimov!! ..è una macchina. Non potevano collegarsi e analizzare la sua memoria ?

♥♣ Per quanto mi riguarda, Kylo è una delle poche cose buone del film e la più promettente per il prosieguo della saga (anche se assomiglia in maniera imbarazzante ad un ragazzo che suonava con me negli anni 80). E’ interessante perché gli sceneggiatori gli hanno accollato un ruolo NON facile : rimpiazzare Darth Vader. È assodato che creare un altro cattivo come Darth Vader è  impossibile. Vader distillava in sé, per una mirabile combinazione di design, caratterizzazione e interpretazione, generazioni di improbabili crudeli villain, pulp e fantascientifici. Era uno stregone, uno sciamano, un relitto di un’epoca passata, guardato con sospetto ma temuto.

Non è immediatamente chiaro se sia un umano o no.

Darth-Vader-star-wars-4384077-1280-800

È una delle principali cause di morte tra i graduati dell’Impero. È iconico. Un altro Vader non lo trovi.
Infatti Lucas non ci aveva nemmeno provato, limitandosi a mettere in scena, nella trilogia prequel, dei Sith privi di spessore, senza preoccuparsi di approfondirli (Darth Maul, il conte Dooku, Lord Grievous) al di là del generico “sono cattivi”. Qui invece cosa abbiamo?
Un personaggio che vorrebbe essere Darth Vader, ma che non lo è. Ed è conscio non solo di non esserlo ma anche che con ogni probabilità non potrà mai esserlo. Perché Vader è un modello inarrivabile per lui, nel mondo della narrazione, come lo è per noi, nel nostro mondo di spettatori. E quindi Ben Solo, come l’ultimo dei fanboy del pianeta Terra, si veste come lui, cerca di essere lui, vuole completare ciò che ha iniziato, ma non ne comprende le motivazioni né il vissuto e questo lo porta a fallire continuamente. Del tutto inadeguato, posato e riflessivo come un macaco, principiante, anzi, turista della Forza, è finito per caso in un gruppo di estrema destra, pur di sentirsi un duro. Non sarà mai come suo nonno, lo sappiamo bene noi, e lo sa pure lui. Ovvio che la cosa lo faccia proprio incazzare.

♥♥♥♥♥ Vedere volare ancora il Millennium Falcon è stato emozionante. Tutte le sequenze e le inquadrature di volo sono fantastiche.

Un caloroso saluto da CMDR Nijal. Over and out.

image

Buon 2016!

prossimi alla data stellare 20160101…

…Ovvero… eccoci quasi arrivati al 2016!

Quasi un anno è passato da quando è inziata questa avventura come SpaceJokers… Tra poco festeggeremo la prima candelina di questo blog nato dalla collaborazione di amici con la stessa passione per la Fantascienza in tutte le salse.

il 2015 ci ha visto nascere e buttarci con passione in questo progetto: abbiamo fatto errori e continueremo a farne perchè la sperimentazione è la base per crescere e fare cultura: anche se parliamo di cose frivole, per noi sono la nostra Passione! Ma in questo anno abbiamo anche ottenuto delle piccole soddisfazioni… ma ve ne parleremo meglio quando celebreremo l’anniversario. Ora è tempo di Festa!

Buon Anno Spacejokers da ogni angolo della galassia!

Happy New Year SpaceJokers from all around galaxy!

happy_new_year_2016

Il nuovo anno è pieno di buoni propositi e siamo sicuri che ne vedremo delle belle! Vi lasciamo con alcuni calendari per l’anno nuovo in salsa Sci-fi: ovvero per tutti i gusti fantascientifici… compreso un calendario di nostra produzione sul videogame che ci ha tanto appassionato quest’anno: Elite Dangerous.

fare clic per ingrandire

fare clic per ingrandire

Star Wars Calendar 2016: fare clic per ingrandire

Star Wars Calendar 2016: fare clic per ingrandire

Elite Dangerous Calendar 2016: fare click per ingrandire

Elite Dangerous Calendar 2016: fare click per ingrandire

Perchè non abbiamo (ancora) recensito Star Wars: il risveglio della forza

Nonostante tutto l’hype per Episodio VII: il risveglio della forza (di cui anche il mio cane conosce a menadito i trailer e gli spoiler), non abbiamo ancora fatto una recensione del film più atteso dell’anno.

Da un lato avevamo paura di trovarci di fronte ad un prodotto come questo:
120214_TheForceAwakens_Parodies

Oppure il ritorno di Jar Jar Binks:
Star-Wars-Binks-Awakens

Inoltre ottenere i biglietti non è proprio semplcissimo:
7044816-3x2-700x467

Non disperate, contiamo di farlo quanto prima, ma cercheremo di non farci trasportare dall’entusiasmo e di dare un giudizio obbiettivo.

[da CMDR Wolf974: per quanto mi riguarda ho già detto che non andrò a vederlo per partito preso: mie questioni di principio; mi sento preso in giro da George Lucas & Co.. Un po’ per la vendita del franchise a Disney e un po’ per alcune scelte fatte in passato. Per me l’unico Star Wars che ha dignità e diritto di chiamarsi tale è la primissima Trilogia! il resto è minestra riscaldata male. E anche sulla prima trilogia ormai è difficile recuperare i veri film originali: lo stesso Lucas ha fatto aggiungere nelle versioni Remastered alcuni spezzoni in CG (computer grafica) sulle immagini dell’epoca! abominio puro! ma questa è la mia personale opinione… liberissimi di farvi martoriare i maroni sulle future edizioni della Soap Opera (ma anche un po Soup) denominata ancora a Star Wars…]

STAR WARS: Lo sapevate?

star_wars_language

In occasione dell’uscita nelle sale del un nuovo capitolo della famosa saga di Star Wars – Il Risveglio della Forza, Babbel, una delle app più popolari per imparare velocemente e facilmente le lingue, ha pubblicato una guida alle lingue parlate da Jabba the Hutt o ancora dai Jawas. Qui vengono ripercorsi anche l’origine dei nomi dei personaggi più familiari.

I PERSONAGGI

Luke Skywalker: l’origine del nome “Luke” può essere ricondotta al nome greco “leukos”, che significa “luce”. Curioso, se si pensa che corrisponde perfettamente al carattere del personaggio, che deve combattere il lato oscuro. È difficile inoltre non riconoscere l’assonanza con il nome del regista stesso, George Lucas, che potrebbero aver voluto mettere un po’ di se stesso nella personalità dell’eroe principale della saga. Nelle prime versioni del copione, il cognome dell’eroe era Skykiller. Fortunatamente, Lucas ha poi optato per il nome più poetico ed evocativo di “Skywalker”, letteralmente “camminatore del cielo”.

Yan Solo (Han Solo nella versione originale): per rimanere sulla scia mitologica, “Jan” è una forma arcaica di John (o di Hans, Jan, Jean…) e “Solo”, probabilmente un tributo a Napoleon Solo, affascinante spia della serie americana degli anni Sessanta “The man from U.N.C.L.E”.

Obi Wan Kenobi: come Jedi, il nome di Kenobi sembra essere un omaggio al regista Kurosawa e alla cultura giapponese. “Obi” rappresenta infatti la cintura utilizzata per chiudere il kimono; “ken” significa “spada” in giapponese. Infine, “wan” ricorda l’onoreficienza giapponese “san”.

Dart Fener (Darth Vader nella versione originale) : la credenza più comune è che il nome derivi dalla traduzione olandese di “padre oscuro”. Se fosse stato davvero questo il caso, Darth Vader sarebbe stato chiamato Donker Vader – che non è proprio un nome spaventoso per il Signore Oscuro dei Sith. George Lucas stesso ha rilevato che il nome sarebbe una combinazione di due espressioni che hanno suggerito un’idea sbagliata: “death water” (acqua mortale) e “dark father” (padre oscuro). Questo non significa necessariamente che la connessione fosse in realtà una premonizione. Nelle prime versioni de “L’impero colpisce ancora”, Episodio V della saga, Fener non era il padre di Luke, la prova che la scelta del nome non può essere pianificata. Si può anche considerare che il nome “Vader”, ricorda “Invader”, cioè “invasore”, che deriva da Dark/Death Invader “invasori oscuri” o “la morte degli invasori”.

Yoda: l’origine esatta resta un mistero, ma si possono tuttavia fare due ipotesi. La prima sarebbe quella di far derivare il nome dalla parola sanscrita che significa “guerriero”; la secondo lo fa derivare dalla parola ebraica “yodea” che significa “uno che conosce”.

Principessa Leia Organa: il nome è del tutto simile a quello della protagonista del romanzo di fantascienza “La Principessa Dejah Thoris”. Non certo una coincidenza, visto la passione di George Lucas per i romanzi di fantascienza. Il cognome Organa, suggerisce, invece il ruolo rivestito dalla principessa nel conflitto tra il mondo naturale in contrapposizione a quello tecnologico e meccanizzato dell’Impero Galattico.

Jedi: le ispirazione del nome Jedi, l’ordine dei cavalieri che protegge instancabilmente la galassia dal male, sono molteplici. Gli appassionati di fantascienza affermeranno un riferimento ai signori di Barsoom del cosiddetto “Ciclo di Marte” ai quali si rivolgeva con l’onorificenza “Jed” o “Jeddak”.

LE LINGUE

Huttese : È la lingua più parlata nel film, che si ispira alla lingua inca Quechua. Nella saga è la principale fonte di ispirazione, tanto che alcuni vocaboli sono rimasti addirittura in originale senza traduzione. Questa lingua viene parlata soprattutto a Tatooine e da molti personaggi, compresi Greedo il giovane, Jabba the Hutt e il suo entourage.

Jawaese : Il jawaese si ispira al linguaggio zulu e ad altre lingue africane. Per ottenere le voci alte dei Jawa si sono prima registrati gli attori e si è poi velocizzato il nastro.

Ewokese : Gli Ewoks parlano un dialetto che deriva da una mescolanza di varie lingue mongole: tibetano, nepalese e kalmyc.

A differenza di film come Il Signore degli Anelli o di Star Trek che hanno un linguaggio pienamente codificato, le diverse lingue create per Star Wars non hanno regole grammaticali, sintassi o vocabolario. Ben Burtt, il tecnico del suono che ha lavorato per il film, ha affrontato l’invenzione delle lingue con grande potenza evocativa per creare un’atmosfera speciale e unica per ogni popolo, come gli effetti speciali sonori. Queste lingue aiutano a migliorare l’identità di ciascuno di questi mondi immaginari.

guide_star_wars_02
guide_star_wars_03
guide_star_wars_04
guide_star_wars_05
guide_star_wars_06
guide_star_wars_07
guide_star_wars_08
guide_star_wars_09
guide_star_wars_10
guide_star_wars_11

fonte dell’articolo

Star Wars: arriva in edicola la collezione Black Edition di action figure Hasbro

Non avremo mai la collezione completa, a meno che di non avere un portafoglio come Zio Paperone.. ma qualche buona notizia c’è anche per noi Spacejokers e per tutti i nerd che si vogliono portare a casa un pezzetto di Guerre Stellari.

La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera presentano una nuova collezione per gli appassionati di Star Wars. Dopo l’iniziativa Star Wars Legend che fa uscire ogni settimana le storie a fumetti ispirate alla saga di George Lucas, è arrivato il momento delle action figure prodotte da Hasbro nel 2013, The Black Series.

edicola-star-wars-black-series-action-figures

Le statuine misurano 12 cm o anche 20 cm, sono snodabili e i vestiti sono di stoffa. Riproducono i personaggi più famosi della saga inclusi i nuovi protagonisti che vedremo nel nuovo film Star Wars – Episodio VII: Il risveglio della Forza

Dal 15 dicembre sarà in edicola la prima uscita con Darth Vader al prezzo di € 5,99. A seconda delle dimensioni varierà anche il prezzo: le prime avranno un costo di 12,99 euro, mentre le seconde di 19,99 euro e siamo già a conoscenze di alcune delle successive: C3-PO, R2-D2, Chewbecca, Han Solo, Yoda, Luke Skywalker, Mace Windu, Stormtrooper, Kylo Ren, Rey, BB-8 e Obi-wan Kenobi.

Ecco il piano dell’opera: star-wars-the-black-series-edicola-gazzetta-corriere-pano-dellopera-completo

 

Il risveglio della Forza: tutti i trailers

Nel corso degli ultimi giorni abbiamo visto i nuovi trailer e uno spot per la TV britannica, abbiamo quindi pensato di fare il riassunto di quanto abbiamo visto sinora di Star Wars: Il risveglio della Forza. Buona visione!

28/11/2014: Teaser #1 – There has been an awakening

16/04/2015: Teaser #2 – Chewie, we’re home

19/10/2015 Trailer – Just let it in

06/11/2015: Trailer giapponese – Hope is not lost today

8/11/2015: spot per la TV britannica – The same eyes in different people

09/11/2015: Mashup di James Darling (un supercut di tutte i trailer montati insieme)

11/11/2015: Spot per la TV USA – 15 secondi a caso

13/11/2015: Spot per la TV USA – I will show them the Dark Side

13/11/2015: video “dietro le quinte”

15/11/2015: Secondo spot per la TV USA – Attacco al castello di Maz Kanata

18/11/2015: Terzo spot per la TV USA – You don’t know a thing about me

Nell’attesa, non resta che gustarci i film già usciti..

 

Star Wars – Guida popup alla galassia

Questa volta abbiamo deciso di fare una cosa diversa dal solito, ovvero una videorecensione di un libro.
Non è stato semplice (anche per noi Spacejokers ci sono le “prime volte”) ma ce l’abbiamo fatta e ci auguriamo che vi piaccia.

E per chi non crede che Han ha sparato per primo, ecco la versione originale del film

Lucca Comics 2015

Ecco alcuni scatti inviateci da amici (fortunati) che sono riusciti ad andare a Lucca Comics 2015. C’era ovviamente grande attesa per il padiglione Star Wars e per la battaglia con le spade laser. E voi avete fatto delle foto ? Se volete inviatecele a info@spacejokers.it e noi, con il vostro permesso da includere nella mail, ve le pubblicheremo !!

IMG_7335

IMG_7333

IMG_7334

IMG_7332

IMG_7331

image2

image1

20151030_153851

20151030_153840

20151030_153710

20151030_153704

Il Millennium Falcon, prossimamente in edicola da DeAgostini

Il Millennium Falcon, prossimamente in edicola da DeAgostini

20151030_152938

20151030_152912

IMG_7341

I fumetti di Star Wars con Gazzetta dello Sport

La Gazzetta dello Sport continua la sua proposta di collaterali a fumetti con una nuova collana dedicata a Star Wars. La serie si intitolerà Star Wars Legends, sarà composta da 30 volumi e verrà distribuita settimanalmente in edicola a partire da domani 28 ottobre. Ogni volume avrà una foliazione di circa 150 pagine e costerà 9,90 euro. La collana completa si può pre-ordinare sullo store online della Gazzetta al costo di 299,00 euro.

Gazzetta_StarWars_1600x500

Star Wars : Madame Tussauds Londra

start

Dal nostro inviato speciale a Londra, Stefano, giungono queste epiche immagini.
Si tratta delle statue in cera del famoso Museo di Madame Tussauds a Londra, che periodicamente ospita delle esibizioni particolari.
L’attesa per l’Episodio VII si fa sentire.. e allora perchè non dedicare ai fans di Star Wars una parte del museo?

IMG_2778

IMG_2784

IMG_2785

IMG_2793

IMG_2794

IMG_2791

IMG_2780

IMG_2798

(Grazie a Stefano per le immagini.)

Star Wars Lego – I nuovi kit

Sono molte e succose le novità presentate dalla Lego per il 2015, per quanto riguarda Star Wars.
Certamente stanno sfruttando la grande attesa dei fan per la prossima uscita del’Episodio VII “Il risveglio della forza”, e come si fa a non resistere davanti alle nuove maxi figure di Darth Vader o di Obi-Wan Kenobi ?
Fra questi il mio kit preferito è comunque il Millennium Falcon: il nuovo kit (75105) da 1329 pezzi è completamente apribile e include, oltre a Chewie ed altre, la mini-figurina di Han Solo con i capelli bianchi.

Resta comunque un sogno irrealizzabile il vecchio kit Ultimate Collectors’s Millennium Falcon (10179) da 5195 pezzi: il suo prezzo base era di $499 nel 2007 ma essendo fuori produzione, si trova su Ebay a circa $5800!!

75105-1

75109-1

75110-1

75111-1

75112-1

la (fanta) geografia di Plutone

E’ di qualche giorno fa la notizia che alcune zone mappate su Plutone da parte della sonda New Horizons avranno nomi ispirati alle nostre passioni fantastiche.

Pare proprio che gli ingegneri della Nasa siano come noi: dei ragazzini nell’animo, con il pallino del fantasy e della fantascienza (potrebbe essere altrimenti?). Li nominiamo SpaceJokers sul campo per la loro decisione!

Lo hanno dimostrato più volte… già quando New Horizons tornò alla vita: la sonda della Nasa in viaggio verso Plutone si era ridestata dalla sua lunga ibernazione, proprio in un momento in cui si stava avvicinando al pianeta nano. Per quel momento chiave della missione scientifica lo staff aveva scelto una canzone iconica dei viaggi stellari, “Where my heart will take me”, di Russel Watson, che è stata la sigla di Star Trek: Enterprise. e questo motivato dal fatto che New Horizons è in viaggio verso una nuova classe di pianeti che non abbiamo mai visto, in un luogo dove non siamo mai andati… Dove nessun uomo è mai giunto prima….

e infine ora lo dimostrano le carte morfologiche di Plutone e Caronte che l’équipe di New Horizons ha compilato dando alle piane, alle macchie e ai numerosi crateri nomi come Vader, Kirk e Ripley. Tratti insomma dai nostri film preferiti, capolavori della letteratura fantastica e sci-fi, che potrebbero così riuscire ad aggiudicarsi un posto nel cosmo che hanno raccontato.

Screen Shot 2015-08-03 at 1_35_48 PM

Se sul nono quasi pianeta (in quanto decalssato a pianeta nano) la regola di utilizzare appellativi mitologici ha limitato la scelta ad esempio a Cthulu, entità ideata dallo scrittore H. P. Lovecraft, o Balrog, creatura dell’universo immaginario di Tolkien, su Caronte le fantasie dei ricercatori si sono scatenate. Giusto per citarne alcuni, sul massiccio satellite naturale saranno presenti la macula Mordor, i crateri Spock, Kirk, Sulu, Ripley, Uhura, Vader, Leia Organa e tanti altri con i nomi di personaggi e luoghi tratti da Star Trek, Star Wars, Alien, Il Signore degli Anelli, Doctor Who e Firefly. Ma potete acnhe voi divertirvi a guardare le seguenti mappe per vedere se scoprite altre “trovate” fantascientifiche!

mappa-caronte

1366069970883601809Sempre che le scelte del team della Nasa vengano approvate dall’International Astronomical Union (IAU), l’ufficio governativo con sede a Parigi che si occupa di assegnare i nomi agli oggetti celesti.

Noi SpaceJokers speriamo fiduciosi così chè Plutone si possa trasformare nella mecca degli appassionati di fantascienza.. o il nuovo Eldorado Sci-fi.

Star Wars Holiday Tour

Pronti per le vacanze?
Avete spento i condensatori termici ?
Avete dato da mangiare al Rancor ?
Se non avete ancora le idee chiare, noi Spacejokers vi consigliamo qualche meta turistica per l’estate:

Che ne dite di un giro nel sandcrawler dei Jawa ? Accettano contanti, assegni, lavatrici scassate..
tatooine_web

Siete degli sportivi ? Anche quest’anno gli Hutt organizzano il gran premio di Mos Eisley
moseisley_web

Qualcosa di più avventuroso: a caccia di topi raghi con T-16
Beggars_canyon_web

Oppure un viaggio in grande stile su una famosa nave da crociera..
kessel_web

Siete più sedentari ? Che ne dite di una vacanza di lusso ?
Death_star_web

Qualcosa di più romantico ?
Alderaan_by_Moonlightweb

Oppure avete l’hobby dell’esplorazione..
dagobah_web

Comunque sia, ricordatevi di non dare da mangiare agli animali.
Tatooine_Regional_Park_web

“È la nave che ha fatto la rotta di Kessel in meno di dodici Parsec!!”

No, ma adesso basta…! Guerre Stellari ci vuole morti.. finiti.. aggrappati ad internet alla ricerca di maggiori informazioni.. con gli occhi fuori dalla testa e la mano sudaticcia sul mouse.. Si perchè, dovete sapere, oltre all’Episodio VII “The force awakens” di cui abbiamo parlato quì e allo spinoff -Star Wars anthology- “Rogue One” di cui abbiamo parlato quì, è in arrivo un altro film della nostra amata saga.
“Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana..”
La notizia che circola sul web in questi giorni è che verra realizzato uno spinoff dedicato alle avventure di Han Solo e Boba Fett, ambientate prima del film “Una nuova speranza” (Episodio IV, per capirci).

0167 - fOlY8WU

La regia sarà curata, al momento, da Christopher Miller e Phil Lord (il duo che ha diretto Lego Movie).
Non è ancora stato stabilito chi sarà l’attore che interpreterà il giovane Han..
La data di rilascio prevista è il 25 maggio 2018

0487 - qDMhHSR

Aspettiamo.. con ansia.

Link all’articolo originale

0514 - fZOyofj

Dall’universo di Star Wars

star_wars_Glowing_Lightsaber_Ice_Pop_Maker-normal

State calmi… la signorina (dalla pronunciata espressione godereccia) nella foto è solamente la dimostratrice di un prodotto, uno dei tanti, che attinge all’universo di Star Wars (e che lascia con la domanda :”ma ce n’era veramente bisogno?”). Quelli che vedete nella foto sono solamente degli stampi per ghiaccioli (molto comuni sul pianeta Hoth), fatti a forma di spada laser. Vi basta riempire lo stampo con un succo di frutta di vostro gradimento, mettere nel freezer ed aspettare. Nel giro di un paio d’ore potrete gustarvi un ghiacciolo e sfidare i vostri amici a duello.

star_wars_Glowing_Lightsaber_Ice_Pop_Maker2

E’ vero, la forma può trarre in inganno… potrebbero quasi essere scambiati per dei sex-toys… ma no, dai… chi mai si metterebbe a fare dei sex-toys ispirati a Guerre Stellari..

ljtdpz5qx4agxiz9x5c8

R.I.P. Christopher Lee

Cosa possiamo dire di Christopher Lee che non sia già stato detto in questi giorni? I suoi innumerevoli film, l’essere capace di rimettersi continuamente in gioco interpretando per esempio il ruolo del Conte Dooku in Star Wars: Episodio 2 ed Episodio 3.. e per un fantastico Saruman.

Lo ricorderemo soprattutto per la sua presenza fisica e per la sua incredibile voce.

Forse non tutti sanno che ha collaborato con diversi gruppi Heavy Metal, recitando alcuni brani durante le canzoni.

Star Wars Day Milano 2015

Ieri, 3 maggio 2015, Milano ha ospitato lo Star Wars Day, ovvero la celebrazione del mondo di Star Wars che in realtà si celebra il 4 maggio di ogni anno (giocando con l’assonanza fra “May the force” e “May the fourth”).

Le truppe imperiali, con Darth Vader e l’imperatore Palpatine in prima fila, hanno conquistato simbolicamente la città, con Darth Vader che si è affacciato dal balcone con vista Duomo. Davanti allo stesso Duomo hanno poi sfilato in rassegna Darth Vader, l’Imperatore Palpatine e la sua corte, raggiunti anche da rappresentanti della “feccia ribelle.

89966-star-wars-day-a-milano_jpg_610x0_q85

Dopo altre foto sotto la Madonnina, le truppe sono rientrate all’Arena Civica Gianni Brera di Milano dove ad attenderli c’era un bagno di folla che popolava ogni attrazione dello Star Wars Village: il Tempio Jedi, Tatooine e la locanda del primo film della saga; le riproduzioni fedeli del caccia dei Ribelli X Wing, il Landspeeder di Luke Skywalker (visto anche in Duomo) e un imponente AT ST.

Non solo, c’era anche una esposizione di creazioni LEGO basate su Star Wars, un imponente Darth Vader di LEGO, e uno spazio dove i piccoli si sono sbizzarriti a costruire i mondi di Star Wars con i celebri mattoncini colorati.

Dopo l’arrivo e la parata finale, ho potuto ammirare, al passaggio, gli improvvisati duelli con le spade laser degli aspiranti cavalieri Jedi e Sith, la fila enorme per acquistare le scatole LEGO Star Wars e il primo numero della nuova serie a fumetti di Star Wars.

Star Wars : Rogue One

L’universo di Guerre Stellari è strano. L’ultimo film della più famosa saga di fantascienza è uscito nel 2005 (La vendetta del Sith). Da allora il silenzio.
Ora l’annuncio che usciranno ben 2 film. Si, avete letto correttamente.. non è un trucco mentale Jedi:
Oltre al film ufficiale “Il risveglio della forza” (di cui abbiamo parlato in questo articolo), avremo anche uno spinoff dal titolo Rogue One.
Durante il weekend scorso, il regista Gareth Edwards ha rivelato che il film sarà “la storia di un gruppo di ribelli che si uniranno in una missione pericolosissima per rubare i piani della Morte Nera e ridare speranza alla galassia.”
Il film mostrerà gli eventi fra “La vendetta del Sith” e “Una nuova speranza” ed avrà dei toni più dark rispetto ai film ufficiali.
Edwards e i capoccia della Lucasfilm hanno mostrato un corto trailer di un minuto circa, con la voce di Alec Guiness (il primo Obi-Wan Kenobi).
Il trailer non è stato rilasciato ancora in via ufficiale, ma come potevate aspettarvi, più di un fan ha deciso di rischiare e registrare lo schermo.
Non è di gran qualità ma è tutto ciò che abbiamo al momento.

Il film uscirà il 16 Dicembre 2016.