ED: guida al commercio delle commodities

Bentornati a una delle nostre guide per Elite Dangerous: dopo quella per esploratori, minatori, bounty hunter e commercianti di merci rare… ci mancava forse proprio quell’attività che tutti, volenti o nolenti, un po’ abbiamo fatto per racimolare qualche spicciolo… Non mi voglio troppo dilungare sulle basi del “trading”: online esistono svariate guide, anche in italiano. Mi concentrerei sulle navi da utilizzare e magari su qualche chicca che può esservi sfuggita. Tuttavia un minimo di basi per i principianti e una piccola premessa è meglio aggiungerli…

Penso ci sia poco da dire riguardo alla base del commercio in Elite Dangerous: pur essendo un gioco fantascientifico, è pur sempre molto simulativo. E in questo la fisica del commercio è esattamente come nella realtà: ovvero la legge della domanda e dell’offerta la fa anche qui da padrone. Ovvero se in un sistema c’è alta richiesta (high demand) è abbastanza ovvio che saranno disposti a pagare anche caro per avere quella merce. Di contro, se hanno un alta disponibilità (high supply) è quindi chiaro che il prezzo sarà basso… Detta così sembra semplice, no? e, invece, all’inizio del gioco, quando si è inesperti, non lo è poi così tanto perché se vi mettete a gironzolare tra vari sistemi e stazioni ci metterete un po’ a capire la logica che sta alla base della domanda/offerta. Fate bene attenzione che queste disponibilità possono anche cambiare rapidamente. Ciò che conta è tenere presente che esistono diversi tipi di economia, come nella vita reale, che stabiliscono la base per capire quali beni sono prodotti in quel sistema e quali invece sono richiesti (e quindi ben pagati).

al-capone

Questa tabella riassume, in linea generale, i tipi di economia e le risorse richieste o disponibili: http://elite-dangerous.wikia.com/wiki/Goods

Un’altra cosa molto importante da imparare è usare la Galaxy Map per vedere le rotte commerciali di una specifica merce dalla vostra posizione e per programmare poi il ritorno con un’altra merce. Migliore sarà l’ottimizzazione di questi viaggi andata e ritorno e più efficiente sarà il vostro commercio in termini di guadagno/tempo. Se però volete rendervi la vita più semplice e, dimenticare per un attimo la simulazione, potrete sempre affidarvi a comodi strumenti online; ad esempio, io ho usato spesso il calcolatore di rotte di Thrudds: http://www.elitetradingtool.co.uk/

All’inizio del gioco col misero Sidewinder e solo 4T di carico ho veramente faticato… e fare qualche migliaio di crediti a viaggio mi sembrava un miracolo! E così si finisce a diventare mercanti di schiavi in men che non si dica per massimizzare gli sforzi! ma state bene attenti con le merci “pericolose”: in alcuni sistemi potrebbero essere illegali anche cose a voi comuni (come il Tabacco ad esempio)… Se siete carichi di merci illegali in quel sistema e venite interdetti dalla Polizia Spaziale potrebbero essere grosse grane! Un’alternativa meno pericolosa potrebbe essere quella di fare qualche piccola missione di commercio disponibile nelle missioni della base: potrebbe darvi un guadagno extra (oltre ad aumentarvi la reputazione in quella fazione o sistema); potrete qui trovare anche missioni che vi chiedono di cercare una specifica risorsa: anche qui Thrudds potrà venirvi in soccorso.

Quando inizierete ad avere qualche soldino da parte ecco che sarà il caso di investirli nell’upgrade del vostro SideWinder: innanzitutto, trovata un rotta efficiente “da/a”, su cui siete stabili, vi consigli di eliminare il basic discovery scanner per un piccolo spazio in più di cargo. Seconda cosa fondamentale è migliorare il vostro Frame Shift Drive (che sarà per sempre la seconda priorità dopo lo spazio di cargo: meno salti=> meno tempo => più efficienza) a meno che siate già su una rotta con un solo salto… Potreste anche pensare di rinunciare agli scudi per un ulteriore spazio di carico ma sarebbe moooolto Dangerous! Soprattutto dopo l’aggiornamento a Engineers, l’AI delle navi NPC è aumentata considerevolmente e sfuggire con una nave poco veloce e leggerina sarebbe quasi impossibile…

Ma veniamo alle navi e ai moduli che man mano potrete permettervi che vi daranno più soddisfazioni in questa particolare professione, sicuramente meno basata sull’azione ma bensì sulla matematica e finanza (qualcuno ha detto Ferengi? 🙂 )

Come vi dicevo prima per un buon mercante la cosa più importante è l’efficienza della propria rotta in termini di rapporto tra tempo e guadagno. Quindi va da se, che una rotta sarà buona se sarà di 3, o possibilmente, meno salti iperspaziali… proprio per questo il Fuel Scoop non è necessario, piuttosto è bene rifornire in stazione a ogni scalo di compra-vendita. Le armi potrebbero essere una massa inutile se vi accorgete che vi abbasserà di molto il vostro potenziale di salto… e per gli scudi vale il discorso fatto prima: se volete rischiare fatelo con coscienza di causa! Invece FSD, propulsori e distributore di energia sono i vostri maggiori alleati per sfuggire ad eventuali pirati. Lasciate perdere il computer di docking e imparate ad atterrare da soli: all’inizio sembrerà difficile ma vi renderete conto presto che sarete più bravi e veloci; inoltre vi toglie solo spazio utile per il vostro cargo. (a meno che proprio non siate pigri e negati) Infine dicevo delle navi:

Hauler: l’asinello spaziale! (meno di 100000Cr.)
Hauler

Ridotto all’osso si possono ottenere solo 22 tonnellate di spazio di carico, come mercantile non è poi così grande, ma dopo il Sidewinder iniziale si deve pur cominciare da qualche parte. Si può attrezzare l’Hauler come mercantile per meno del costo di un Cobra (investendo di più rispetto alla mia configurazione qui di seguito migliorerei solo l’FSD, ma il prezzo sale troppo!). Forse fareste più soldi a combattere con il sidewinder in un buon RES, ma se il vostro stile è più pacifico o la vostra priorità è quella di progredire nella classifica Trader all’inizio del gioco, questa è la nave con il miglior rapporto qualità/prezzo per il commercio. Ecco una configurazione abbastanza economica (ma attenzione senza scudi!): http://coriolis.io/outfit/hauler/02D2D2D1D1A1D2C—02020100.Iw19A===.Aw19A===

Cobra MKIII: il più versatile e la mitica icona di Elite (costo variabile a seconda dell’utilizzo, ne abbiamo parlato anche qui)cobra

Una volta che avete fatto un po di soldi, il vostro passo successivo come Trader potrebbe essere il Cobra MKIII soprattutto se vorrete cimentarvi nel commercio delle merci rare (ne abbiamo parlato qui): questo può essere un metodo veloce per fare soldi a questo punto di avanzamento del gioco (anche io ho fatto così). In questo caso però servitevi di una nave ben equipaggiata come questa: http://coriolis.io/outfit/cobra_mk_iii/24A4A4A3A3A3A4C0s0s2424040m03034501012o Altrimenti potreste continuare con le commodities standard con un cobra più scarno e meno costoso: http://coriolis.io/outfit/cobra_mk_iii/02D4D4B3D3A3D4C——030303010101.Iw1-kA==.Aw1-kA==

Infine, a mio modesto parere, ognuno dovrebbe davvero puntare ad avere un Cobra con specifiche “A” nel suo hangar, se non altro per l’effetto nostalgia per quel Cobra Mark III con cui si giocava nell’originale Elite anni ’80: con i quattro laser militari, ECM Jammer, dispositivo di occultamento, Energy bomb e Galactic Hyperdrive … Ah, che bei tempi!!!

Un’alternativa al Cobra potrebbe essere l’onesto (ma sgraziato) Lakon Type 6 – (circa 3,5 milioni nella configurazione qui sotto)type6

Il Trasportatore tipo 6 è una nave poco emozionante (e con la manovrabilità di un bufalo), che svolge onestamente il suo lavoro per i mercanti, ma che considero non assolutamente indispensabile. Tuttavia è in grado di trasportare il doppio del carico del Cobra e ha un salto iperspaziale più ampio anche a pieno carico. E’ anche abbastanza economico rispetto all’unica altra nave in grado di trasportare quantità comparabili di carico per meno di 10MCr (ovvero l’Asp, ne abbiamo parlato qui), quindi la maggior parte dei piloti Trader potrebbe usare uno di questi “muletti”, ad un certo punto. Solo, non aspettatevi che sia divertente (l’agilità non esiste!). E mai, dico MAI, provare ad lanciarvi in un combattimento. Uomo avvisato…. Ecco una configurazione adatta e con un minimo di capacita di scudi per darvi il tempo di fuggire…: http://coriolis.io/outfit/type_6_transporter/03D4D4A2D3A2D4C—–04040303400101.Iw1-kA==.Aw1-kA==

Il tempo di arrivare al Type 6 che in un batter d’occhio potrete permettervi anche il Type 7, il vitello spaziale:

7PWVX81

Qui si potrebbe rischiare e rinunciare agli scudi per spazio di carico supplementare, e in tal caso un docking computer è un buon investimento, perché a questo punto si gironzola con carichi che valgono centinaia di migliaia, se non milioni di crediti. Una volta che si acquista un Type 7, l’eventuale maggiore massa data dalle armi non inficia più di tanto sul salto iperspaziale, quindi vale la pena di istallare un paio di torrette per affrontare eventuali pirati (su navi piccole) che si avvicinano troppo. Con il Type 7, le torrette sono l’unica opzione praticabile in combattimento perché la nave è troppo lenta e goffa anche per le armi gimballed; così i suoi scudi saranno giù prima di centrare l’obiettivo nemico, sicuramente molto più agile. Le torrette Pulse potrebbero far desistere così il vostro nemico dal continuare l’attacco… Ma, con i nuovi aggiornamenti a Engineers, io un minimo di scudo non lo disdegnerei affatto e mi toglierei dalla mischia il prima possibile… ecco qui una configurazione da poco più di 20 milioni di Cr.: http://coriolis.io/outfit/type_7_transport/04D5D5A4D3A3D5C191919190003–0505044d03030101.Iw18aQ==.Aw18aQ==

Lakon Type 9 Heavy, ovvero la mucca spaziale! – oltre 180 Milioni di Cr.Blaze-02
Il Type 9 è l’apoteosi per il commercio aerospaziale tranne che per una cosa…. E’ dannatamente lentooooooooo! L’unica cosa che può competere con questa mucca da soma è un Anaconda completamente ridotta nei moduli. Ma solo lo scafo di quest’ultima vi costerebbe quanto la configurazione che vi posterò per il Type 9. Si potrebbe guadagnare un po’ di più la capacità di carico a scapito del generatore di scudo, e un po’ più serie FSD sbarazzandosi delle armi e del computer d’attracco, ma quando si sta trasportando circa 460+ tonnellate di palladio, davvero non vale la pena prendersi il rischio supplementare. Il Type 9 è in realtà un po’ meglio in battaglia del Type 7, ma è sempre meglio non giocare troppo con la fortuna, soprattutto ora che i pirati NPC arrivano in Wings e con una AI più alta. Se si trova una buona rotta commerciale per la vostra Mucca spaziale, potrete guadagnare milioni di crediti ogni ora. Il Type 9 è quindi, in definitiva, necessario, a meno che non si voglia aspettare un paio di anni per farsi strada per l’Anaconda. Questo ovviamente varrà la pena se intendete far diventare il vostro credito miliardario, guadagnare il rank Elite come Trader e, infine, avete abbastanza soldi per comprare un Anaconda da combattimento con specifiche “A” che tutti desideriamo… Ecco la configurazione migliore (ovviamente si può limare qualcosa): http://coriolis.io/outfit/type_9_heavy/06A7A6A5A6A4D6C1c1c1c24240404040007064f040303020224

Vi lascio con una bellissima immagine riassuntiva trovata in rete delle merci presenti in Elite e sulla loro disponibilità..

QsxScn1

ED: Le Rares: un modo antico, “romantico” e proficuo di commerciare con stive piccole!

Oggi vi riporto una guida scritta dal nostro amico CMDR G. Trevize della Dedalo Corp. Interstellar, riguardo alle mitiche merci rare. Ne avevamo parlato anche noi in passato in questo articolo su una rotta stile metropolitana e anche qui in modo più in generale. Qui invece potrete trovare anche altre rotte utili per i giovani mercanti di Elite Dangerous.

Le Rare Goods, lo dice la parola stessa, sono commodities rare che si trovano solo in alcune Stazioni nel loro market e appaiono di colore giallo (se non si ha l’Hud modificato). Si presentano in numero molto scarso (record negativo a Zaonce, una sola!!!), si rigenerano poi solo una volta nel giro di 10 minuti. Esempio: se una data Stazione ne produce al massimo 11, la prima volta se ne possono trovare 5, dopo dieci minuti 6. La loro particolarità è che, se si vanno a vendere diciamo dai 130 Ly di distanza in su, il loro valore aumenta un bel po’! (maggiore è la distanza maggiore sarà il valore, ma intorno ai 130 Ly si ha il rapporto costo/beneficio maggiore)

Sono state proposte diverse rotte, ad esempio la “Lave Route” da cui ho preso spunto io per quanto riportato di seguito, la “Salesman Route” ( più di 70 tappe, da diventar matti!!!) e altre ancora.  Se e’ cambiato qualcosa dopo un anno (facevo Rares un anno fa a bordo di un Cobra stivato 40t e guadagnavo quasi un milione a giro!), sentitevi liberi di commentare!!!!!!!

elite_rare_res2

una mappa dettagliata delle rotte possibili, a caccia di Rare Goods… cliccare per ingrandire

La Trev Route

Questo tool, ormai superato da altri migliori come l’EDDB, rimane utilissimo per le rares: http://www.elitetradingtool.co.uk/

Cliccando appunto su Rares mettete come location Lave, da dove partirete; Vi appariranno tutti i sistemi con stazioni e nomi di rares, dai più vicini ai più lontani!

Comprate a Lave, Diso, Leesti (due tipi di rares), Zaonce, Uszaa, Orrere. Tornate a Lave e con calma rifate lo stesso giro. Dico con calma per aspettare il respawn (rigenerazione delle merci nel mercato)! Poi intraprendete il viaggione verso Coquim dove venderete tutto!

Poi comprate a Coquim, Zeezssze (o come cippa si scrive!), George Pantizas, Chi Eridani. Non importa se farete un altro giro, qui le rares son più “abbondanti”!

Quindi tornate a Lave, vendete tutto e ripetete tutte le volte che volete per fare dei bei guadagni! é un ottimo modo di fare profitto all’inizio del gioco quando ogni altra carriera sembra inaccessibile per via dei Crediti necessari per farsi una nave decente…

Tenete conto che certe rares sono proibite e vendibili solo al black market, ma in questo giro che vi ho illustrato credo siano tutte pulite… se ricordo bene!

…e non dimenticatevi di montare un bel fuel scoop! 🙂

firmato CMDR G. Trevize

 

Per concludere noi SpaceJokers vi lasciamo con gli spot creati per alcune rare goods specifiche che tanto erano piaciute alla stessa Frontier…

Haidneblackbrew

Centaurimegagin

TauriChimes

CD-75

AzureMilk

Trading route veloce veloce

Volete un suggerimento per una trading route facile facile ?
Andate su Gliese 868 (Bacon Port) e acquistate Palladium, poi andate a rivenderlo ad Andhrimi (Yurchikhin Station), dove comprerete dei Consumer Tech da rivendere su Gliese 868 (Bacon Port).
Con una Lakon type 6 da 104 tonnellate di carico, il guadagno è di 220.000 crediti, ogni 20 minuti, meno le spese di carburante di circa 600 crediti (andata e ritorno).
Pochissime interdizioni, entrambe le stazioni sono vicinissime alla stella principale e con 3 o 4 salti al massimo ci siete.

Buon Commercio!