Elite Dangerous 2.4: Il Ritorno

Come ben sapete durante la settimana dell’E3 di Los Angeles, tutti gli sviluppatori si sbizzarriscono a più non posso, annunciando​ tutti i loro nuovi prodotti.

Per il nostro Elite Dangerous il caro Braben, tramite la diretta live su YouTube, ha annunciato la versione 2.4 chiamata “The Return”…

Ancora purtroppo non si sa al 100% cosa comprenderà questo nuovo major update, Braben ha riferito che sarà diverso rispetto alle precedenti espansioni. In ogni caso ci saranno cambiamenti nel core del gioco e altre modifiche, per adattarle al meglio ai Thargoid, con una guerra galattica credo dovranno rivedere molte meccaniche di gioco.

Intanto per maggiori news ufficiali dovremmo aspettare qualche settimana, in occasione del Lavecon 2017 il 23-25 giugno.

Nel frattempo online potete trovare numerosi video di alcuni ritrovamenti che fanno presagire il ritorno… insomma una piccola anticipazione di quello che ci aspetteremo:

Bilancio del secondo anno

Eccoci, esattamente un anno dopo il nostro primo bilancio, a raccontarvi come stiamo e a fare il punto della situazione. Come stiamo ? a parte le influenze venusiane e le indigestioni di conigli arturiani, tutto bene, grazie. E voi ?

Durante il 2016:

Abbiamo partecipato alla spedizione Distant Worlds, con risultati divergenti (io sono morto…), ma alla fine siamo riusciti ad incontrarci a Sag A.

In Elite abbiamo scoperto i primi segni di vita aliena, vi abbiamo parlato di The Engineers, del messaggio nascosto nella Unknown Probe, della caccia ai segnali alieni. Vi abbiamo inoltre parlato delle scoperte dei relitti alieni,

Come per l’anno scorso, le traduzioni in italiano delle newsletter ufficiali di Frontier ci hanno portato molti accessi.

Dal punto di vista cinematografico vi abbiamo presentato le recensioni di “Il risveglio della forza“, di “Gravity“, di “Deadpool“, di “Star Trek Beyond” e “Passengers

Vi abbiamo parlato di Fangs, il fumetto ispirato da Elite Dangerous e ne abbiamo anche tradotto alcune uscite.

In ambito videoludico il nostro CMDR 10Bad ha recensito il gioco “Star Trek: timelines” e “Tom Clancy’s The division“.

E nel mondo reale ? Il 2016 si è portato via David Bowie, il giovane Anton Yelchin, abbiamo osservato le onde gravitazionali, abbiamo partecipato allo Star Wars day, e alla Star Wars music parade. Non dimentichiamo la partecipazione di Wolf974 alla conferenza “Spazio e Design“.

Veniamo ai numeri, ecco la statistica sugli accessi che mostra quanti di voi si sono collegati al nostro blog.

I risultati rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso? 92% di sessioni in più, 117% di visualizzazioni delle pagine in più, ed è aumentato del 62% il tempo di permanenza sul sito.

Beh, cosa ci aspetta per il 2017 ? Sicuramente festeggeremo il nostro anniversario e posteremo un reportage dell’evento. Stay tuned!!

Thargoids for dummies!

Dopo la recente (presunta) scoperta del ritorno dei Thargoids nell’universo di Elite Dangerous (ne avevamo parlato qui), abbiamo cercato in rete un po’ di informazioni in più su questa fantomatica razza aliena.

Volete anche voi saperne di più? beh, lo scrittore di fantascienza Drew Wagar, noto per i suoi romanzi ufficiali realizzati nel mondo di Elite, ha pubblicato un articolo che racchiude tutte le informazioni relative ai Thargoids. Noi vi proponiamo la nostra traduzione e vi rimandiamo alla lettura del suo interessante blog.

Elite Dangerous Lore: The Thargoids

I thargoids, questi sconosciuti…

I Thargoids non dovrebbero avere bisogno di molte introduzioni per chi è avvezza al mondo di Elite. Ma forse non tutti i giocatori di Elite Dangerous ne sono al corrente e quindi vi daremo qui tutte le informazioni a riguardo, cercando di mettere assieme tutto ciò che concerne i Thargoids nel contesto dei giochi conosciuti a riguardo (Elite, FE2, FFE e ovviamente Elite Dangerous). Ci sono anche molti contenuti prodotti dai fan ma non ci riferiremo a questi volutamente. Ciò che emerge qui e ciò che sappiamo al momento e mi riservo il diritto di modificarlo se mancasse qualcosa (nel caso fatecelo notare) o se nove informazioni usciranno a riguardo.

Riassunto storico:

2850 – voci di corridoio non confermate parlano di qualche tipo di scaramuccia iniziata con i Thargoids da parte di un comandante di flotta dal grilletto facile.
3125 – Viene confermato che le navi Thargoids sono in grado di interrompere il salto iperspaziale portando le navi nel cosidetto Witchspace nel tentativo di distruggerle. Viene stabilita una zona di guerra con i Thargoids.
3200 – Vengono riportati degli arretramenti dei Thargoids dallo spazio occupato dalle colonie umane, per ragione sconosciute.
3255 – Le ragioni del ritiro sono state attribuite a un virus ingegnerizzato chiamato “Mycoid” che impatta sulle loro capacità iperspaziali.
3302 – Sono riportati alcuni ritrovamenti di vascelli sconosciuti.
3303 – Navi aliene a 8 facce hanno interrotto il salto iperspaziale di alcuni Commander portandoli nel Witchspace.

Primo Contatto, correva l’anno 3125.

Nel gioco originale (Elite) del 1984 (bei tempi..), I thargoids erano i classici villain: gli infaticabili nemici dallo spazio profondo, che attiravano le navi nel witchspace portandole al di fuori della zona di sicurezza delimitata dalle colonie umane. Era l’anno 3125 e i Thargoids apparivano anche nel manuale del gioco originale, e ci si riferiva a loro come gli invasori thargoids. Più avanti si scoprì anche che il loro capitano aveva le ghiandole della paura rimosse e per questo erano dei combattenti così temibili.

Un loro incontro nel gioco originale era qualcosa di rapido e brutale. Era fortunato chi riusciva a sopravvivere all’esperienza! Le loro navi erano veloci, pesantemente armate e rilasciavano i Thargons, dispositivi controllati da remoto che aggiungevano ulteriore potenza di fuoco.

Furono riportate 50 zone di guerra tra umani e questa razza di insettoidi. Si credeva che fossero in grado di stazionare nel witchspace e sfruttare il salto iperspaziale degli umani per svolgere delle imboscate. Alcune speculazioni parlavano di una mente di gruppo tra di loro (n.d. CMDR Wolf974: come i borg?!). Le navi Thargoids erano poi enormi ma manovrabili e potenti grazie alla loro simmetria multi-assiale. Non avevano nessuna propulsione visibile come sulle navi umane, il chè portava ad alcune speculazioni per cui i Thargoids avessero concepito una tecnologia di moto inerziale, altrimenti conosciuta come “Spacedrive”. Appariva così chiaro che la tecnologia Thargoids era notevolmente più avanzata della nostra. Come si diceva, durante il gioco, i Thargoids tendevano a fare imboscate durante il salto iperspaziale degli umani, portando i vascelli nel witchspace nel tentativo di distruggere qualunque cosa senza alcun preavviso. Attacavano a vista! Sebbene nel gioco originale fosse dichiarato che si era in guerra con i Thargoids. Accidentalmente, è stato consentito di utilizzare la tecnologia ECM (Electronic CounterMeasure) per ottenere risorse dalle navi thargoids e altre tecnologie di derivazione Thargoids possono così essere poi state ottenute…

C’è inoltre un altra razza citata nel romanzo “The Dark Wheel”, gli Oresrians. Sono dipinti come la razza nemesi e pacifica dei thargoids, ma molto simile da un punto di vista fisico, sebbene sia stato inviato un messaggio di massima attenzione ai Commanders di “controllare a fondo i marchi sul torace e la forma della congiunzione delle 4 gambe prima di tirare conclusioni affrettate”…

75 anni dopo, Correva l’anno 3200

Curiosamente, al tempo della seconda versione di Elite (Frontier: Elite 2) i Thargoids risultava si fossero ritirati dai confini umani quasi completamente. Gli unici avvistamenti riportati in quel periodo erano di navi thargoids trattenute segretamente in strutture di ricerca segrete sparse nella galassia. A parte queste allettanti ma sporadiche informazioni, sembrava che i thargoids se ne fossero andati… non c’era più alcuna traccia di loro. Si ritirarono dalla guerra e smisero di fare imboscate. Abbandonarono completamente l’area della galassia popolata. Non si aveva nessuna idea da dove fossero venuti, cosa volessero e dove andarono; ma nemmeno di come apparivano esattamente (solo speculazioni). Rimanevano un completo mistero.

Passarono altri 50 anni. Era il 3250.


Nulla di nuovo si venne a sapere a riguardo dei Thargoids fino al lancio del gioco successivo della serie, Frontier: First Encounters (FFE). Alcune fonti indicavano che la scomparsa dei Thargoids fosse dovuta a un’operazione segreta intrapresa dalla Intergalactic Naval Reserve Arm (INRA). Apparentemente i thargoids furono infettati da un particolare virus progettato per loro. Era conosciuto come “Mycoid” virus e era stato prodotti dagli umani. La tecnologia di salto iperspaziale Thargoids era stata resa inutilizzabile (il virus attaccava i polimeri del sistema) e c’erano indicazioni che anche i thargoids stessi ne furono influenzati, poiché il loro stesso esoscheletro era composto da polimeri similari. Ci furono accuse che l’INRA avesse commesso un genocidio nei riguardi dei Thargoids. A parte questo, i Thargoids scomparsero… Ogni report a riguardo fu cancellata in quanto ritenuta una teoria cospirativa indotta da qualche leader politico.

53 anni dopo. Anno 3303

Sebbene i resti di alcuni vascelli misteriosi siano stati rinvenuti in Elite Dangerous, solo il 5 Gennaio è avvenuto il primo contatto con un vascello “vivente” alieno. Inoltre non è ancora stato definitivamente confermato che questi vascelli siano dei Thargoids; anche se simili nel comportamento, la forma e il loro funzionamento presente nelle vecchie storie potrebbero negarlo. Ma fino a quando non si avrà certezza possiamo desumere che siano a tutti gli effetti dei Thargoids. Saranno i tradizionali Thargoids guerrafondai o i pacifici Oresrians o gli Klaxians o qualcosa d’altro?

Ricordiamo che il vascello alieno è stato in grado di interdire una nave umana portandola nel witchspace e disattivandola completamente. Il vascello alieno ha inoltre direzionato un raggio di energia alla nave assediata come se stesse provvedendo a una scansione di qualche tipo. Dopodiché il vascello è ripartito per la sua rotta attivando una sorta di tecnologia iperspaziale roteando rapidamente su se stessa.

Cosa sappiamo:

  • i Thargoids sono insettoidi e, se è vero che arrivano da un pianeta basato sull’ammonio, la loro fisiologia è drammaticamente differente da quella umana. Per esempio, l’ammonio bolle ha -33 gradi Celsius. Quindi i Thargoids si potrebbero acclimatare meglio a temperature molto più basse degli umani.
  • I Thargoids hanno dimostrato di avere qualche tipo di tecnologia di salto iperspaziale a lunga distanza, la quale può consentirgli di muoversi rapidamente nella galassia, creando una spaccatura nello spazio della galassia o addirittura tar diverse galassie.
  • i Thargoids possono interdire le navi nel Witchspace (spazio di salto tra due sistemi) e disabilitare le navi a volontà.
  • i Thargoids sono unicamente femmine.
  • i Thargoids viaggiano nello spazio da millenni.
  • Quella così chiamata “guerra” è considerata una piccola schermaglia dal punto di vista dei Thargoids. i Thargoids sono poi divisi in più di un gruppo. Si conoscono i Oresrians e i Klaxians.
  • il libro ufficiale di T.James “Out of Darkness”, da solo questa piccola descrizione (e unico canone conosciuto) dei Thargoids: “Armi di piccolo calibro non recano alcun danno ai Thargoids, anche a breve distanza. Hanno sei “gambe” e due “braccia” e sono forti abbastanza per smembrare un umano con i soli loro artigli.”
  • Sebbene le loro reali capacità tecnologiche siano sconosciute, è piuttosto facile dire che sono più avanzati degli umani.

 

Qui termina la nostra traduzione e vi lasciamo con una piccola perla in salsa Specejokers: come piacciono a noi i thargoids? eccone qui sotto una “diapositiva” di nostra creazione…

 

 

Newsletter #156

Bentornati, Commanders al consueto riassunto della newsletter settimanale, tradotta in Italiano.
Immaginiamo che dopo i banchetti pantagruelici a base di zampone liofilizzato e lenticchie in polvere, avrete, come noi, qualche difficoltà ad infilarvi nell’abitacolo della vostra nave! Questa settimana la news principale è di quelle che fa dimagrire in un lampo.
Abbiamo avuto un primo contatto con una razza aliena, non sappiamo al momento se si tratta di Thargoids o no.. seguiremo gli sviluppi.
Per il momento vi rimandiamo al già esaustivo articolo che abbiamo pubblicato questa mattina.

Quelli del Livestream
Restate aggiornati con i video del team

Educando Ed – Canonn Parte 3

Dopo la pausa invernale, ricominciamo ad inviare il nostro studente galattico (Ed) a prendere parte ad alcune missioni scientifiche, questa volta con Canonn. Ed, assieme ad alcuni membri della comunità scientifica, esaminerà i misteriosi avvistamenti di cui parlano tutti.
Sintonizzatevi sul nostro canale Martedì 10 gennaio alle 20:00 (ora italiana) per una nuova puntata di SuperQuark …magari..

CQC con i Devs

Qualche giorno dopo, saremo in compagnia di un membro del team di sviluppo per giocare a CQC contro tutti e daremo in palio dei paintjob a chi si presenterà a giocare.

Sintonizzatevi Giovedì 12 gennaio alle 20:00 ora italiana sul canale Youtube ufficiale.

Notizie dallo store
Gli ultimi arrivi nel Frontier Store

A tutta birra

Non uno ma ben due paintjob per il vostro SRV, questa settimana nello store.

Lo Sprint pack (nella foto) ed il Chase paint pack.

Community Central
Tutto il meglio dalla comunità di Elite.

COLONIA EXPANSION INITIATIVE – RISULTATI della Fase 1

La Fase 1 della Colonia Initiative è terminata e potete cliccare su questo link per vedere quali gruppi saranno aggiunti nei primi 10 sistemi.


Se ve lo siete perso, siete ancora in tempo per votare il vostro gruppo nella Fase 2.

Community Goals
Il punto sui community goal attivi.

N.B. i nomi dei CG vengono lasciati volutamente in lingua originale.

APPEALS FOR MATERIALS, Tiedemann Dock, Balones

Consegnate Osmium, Praseodymium e Methanol Monohydrate Crystals al Tiedemann Dock nel sistema Balones.

COLONIA MIGRATION APPEAL, Jaques Station, Colonia

Guadagnate un posto alla vostra fazione nella regione di Colonia, trasportando Galactic Travel Guides dal Bluford Orbital nel sistema LHS 3447, alla Jaques Station nel sistema Colonia.

Il tam tam della comunità
Una selezione del meglio del meglio del meglio, offerto dalla Comunità di Elite: Dangerous

E’ il viaggio che conta

ObsidianAnt su Youtube ha realizzato un video con il meglio del 2016.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.
Ricordatevi inoltre che accettiamo i vostri consigli e suggerimenti per migliorare il nostro blog e la nostra newsletter.

Ci vediamo nello spazio, ultima frontiera.

Thargoids : primo contatto?

Beh, questa notte la domanda : siamo soli nell’universo di Elite Dangerous, ha avuto una risposta.
Attorno alla mezzanotte del 05/01/2017, il CMDR DP Sayre (gioca con xbox) ha registrato alcuni video che documentano come, durante un salto, sia stato interdetto da una nave di origine e forma sconosciuta. Altri CMDR riportano gli stessi incontri.
La zona degli incontri è attorno a Aries Dark Region FW-W D1-49 / HIP 12291

L’annuncio ufficiale è stato dato anche tramite la pagina Twitter di Frontier

Video combinati di DP Sayre

Video di Dr. Kaii (andate al minuto 48:39)

Altro video

Altro video

Ecco lo spettrogramma del suono emesso dalla nave aliena:

Una immagine del momento in cui la nave aliena lancia una scansione

Una immagine laterale della nave aliena

Il gruppo Iridium Wing ha rilasciato alcuni consigli agli esploratori, primo fra tutti quello di richiedere una scorta nel caso si decida di attraversare quella zona.
Inoltre si raccomanda di non partire per l’esplorazione senza scudi.

Alcune immagini in alta risoluzione (cliccateci sopra):

nuovo relitto alieno!

Ormai si scopre di tutto in Elite Dangerous… tempo fa erano stati ritrovati altri manufatti di origine sconosciuta… (ne avevamo parlato qui)

Oggi addirittura il relitto di un enorme astronave… che sia il prototipo di una Capital City aliena? stanno tentando di invaderci ma ancora non hanno imparato ad atterrare? Oppure dei semplici Crash-test?! a me sembra tutto un Gomblotto!

…sta di fatto che se andate a queste coordinate la potrete vedere coi vostri occhi:

HIP 17862 6 C A
Coordinate: 30.3398, -98.5876

qui la discussione originale su Reddit: https://www.reddit.com/r/EliteDangerous/comments/5ar6df/new_alien_crash_site_found_by_a_forum_user_called/?st=iv2dch47&sh=5468053d

di seguito qualche screenshot sul luogo del “delitto”… Notare le dimensioni considerevoli…

alien5 ed_alien alien3b

 

 

Newsletter #140

140001

Benvenuti Commanders alla newsletter 140, che viene riportata in forma ridotta, dato che verte principalmente sulla scoperta di un relitto di origine sconosciuta.
Ne avevamo già parlato qualche giorno fa in questo articolo ed abbiamo dettagliato il processo di soluzione degli enigmi in questo articolo.

140002

Il relitto si trova nella zona delle Pleiadi, nel sistema AB-W B2-4. Ovviamente si fanno ogni genere di speculazioni sull’origine della nave aliena: Thargoids ? oppure una razza ancora sconosciuta ? o forse i coloni scomparsi secoli fa, chiamati appunto “The Missing” ?
Solo il tempo potrà dirci qualcosa in più… Per ora invitiamo alla prudenza, soprattutto a coloro che stanno perlustrando la galassia, esplorando remoti sistemi stellari.

Questo è veramente tutto, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.

ecco come si è svolta la caccia ai segnali alieni…

Nella giornata di ieri vi abbiamo pubblicato il resoconto del ritrovamento di una nave aliena (Thargoids) precipitata su un pianetoide.. (qui l’articolo)… Ciò che mancava per capire totalmente questa “caccia al tesoro” erano le modalità con cui si sono decifrati i vari segnali che via via si svelavano… Per concessione della Cannon Interstellar, e della Dedalo Corp., che ci ha rilasciato il documento, vi mostriamo il dettaglio completo della soluzione al mistero!

[Nota di Redazione] Il documento è in inglese ma farne una traduzione rischierebbe di travisarne alcuni significati, quindi preferiamo lasciarla in originale, considerando che non è particolarmente difficile da comprendere…

On August 28th:
● Kohl, a Trader, will be arriving at Cail at 10.00 in a Red T9;
● Granger hangs around Apademak in a Yellow Asp;
● Dillon will be arriving at Apademak at 21.00 in a Cobra;
● The Explorer was last seen in system Pic Tok he return each day at Three PM GMT

Your ship’s clock is the most logical source of the time.

Gamma: THE RED TRADER WAS CARRYING FISH DURING THE INCIDENT

binary1

Binary:
00110111 00110001 00100000 00111000 00110011
00100000 00111000 00110110 00100000 00110011
00110010 00100000 00110111 00110011 00100000
00111000 00110110 00100000 00111000 00110111
00100000 00110011 00110010 00100000 00110111
00110001 00100000 00110111 00110011 00100000
00111001 00110000 00100000 00111000 00110111
00100000 00111000 00110110 00100000 00110111
00110011 00100000 00110011 00110010 00100000
00110110 00111000 00100000 00111001 00110000
00100000 00110111 00110010 00100000 00110011
00110010 00100000 00111000 00111000 00100000
00111001 00110000 00100000 00110111 00110011
00100000 00110111 00110011 00100000 00110110
00110110 00100000 00111000 00110010 00100000
00110111 00110111 00100000 00111000 00110100
00100000 00110011 00110010 00100000 00111000
00110101 00100000 00111000 00110010 00100000
00110111 00110010 00100000 00111000 00110011
00100000 00110011 00110010 00100000 00111000
00110111 00100000 00110111 00110000 00100000
00110111 00110011 00100000 00111000 00110010
00100000 00110111 00110111 00100000 00111000
00110100 00100000 00110011 00110010 00100000
00110111 00110001 00100000 00111000 00110011
00100000 00111000 00110110 00100000 00110011
00110010 00100000 00111000 00110010 00100000
00110111 00110111 00100000 00111000 00111000
00100000 00111000 00110010 00100000 00111000
00110111 00100000 00111000 00110110 00100000
00110111 00110111 00100000 00110111 00110001
ASCII:
71 83 86 32 73 86 87 32 71 73 90 87 86 73 32 68 90 72 32 88 90 73 73 66 82 77 84 32 85 82 72 83 32 87 70 73 82 77 84 32 71 83 86 32 82 77 88 82 87 86 77 71

ASCII again:
GSV IVW GIZWVI DZH XZIIBRMT URHS WFIRMT GSV RMXRWVMG

Atbash Latin:
THE RED TRADER WAS CARRYING FISH DURING THE INCIDENT

Clue to next system: One of seven, mother of the messenger and pursued by the giant huntsman, you will find more at the black glass.
Answer: Maia (Seven sisters, Maia is the mother, huntsman is Orion, black glass is Obsidian)

 

Maia: The Asp is Yellow

binary2

Roman Numerals:
LII LV XXXII LV LIII XXXII LV L XXXII L XLVIII XXXII LII CI
XXXII LIV LIV XXXII LIV LI XXXII L XLVIII XXXII LV LIV XXXII
LIV LIV XXXII L XLVIII XXXII LII XCIX XXXII LV L XXXII LV
LVII XXXII LV LVII XXXII LIV L XXXII LIV XCVII

Decimals:
52 55 32 55 53 32 55 50 32 50 48 32 52 101
32 54 54 32 54 51 32 50 48 32 55 54 32
54 54 32 50 48 32 52 99 32 55 50 32 55
57 32 55 57 32 54 50 32 54 97

Interpret each decimal as an ASCII value to give Hex:
47 75 72 20 4e 66 63 20 76 66 20 4c 72 79 79 62 6a

ASCII:
Gur Nfc vf Lryybj
Caesar Cipher (Shift +13):
The Asp is Yellow

Clue to next system: This Earth-like world with a single moon has a centre for investigating the trade of drums, casks and barrels. You will learn more there.
Answer: HIP 19072 (Cooper Research Centre… we were lucky ilo was just there, coopers make drums, casks and barrels)

 

Coopers: A Cobra is due to arrive at 21:00

morse1

Morse (do not break on newlines):
….- —.. / ….- —.. / ….- -…. / ….- —-. / ….. —– / …– ..—
/ .—- .—- -…. / —-. –… / …– ..— / .—- —– .—- / .-
— .—- —.. / .—- —– ….. / .—- .—- ….- / .—- .—-
….- / —-. –… / …– ..— / .—- .—- .—- / .—- .—- -….
/ …– ..— / .—- —– .—- / .—- .—- –… / .—- —–
—– / …– ..— / .—- .—- ….. / .—- —– ….. / …– ..— /
—-. –… / .—- .—- ….- / —-. —.. / .—- .—- .—- / –
…. –… / …– ..— / -…. …..
Text:
48 48 46 49 50 32 116 97 32 101 118 105 114 114 97 32 111 116 32 101 117 100 32 115 105 32 97 114 98 111 67 32 65

ASCII:
00.12 ta evirra ot eud si arboC A
Reversed:
A Cobra is due to arrive at 21.00

Clue to next system: The first of three water worlds is Z place to research the next clue. The last of my name is sixth but worth seven.
Answer: Pleiades Sector HR-W d1-57 (Zeta … Z – zeta is sixth in the Greek alphabet but worth seven, because there used to be a different sixth letter called vau, i.e. zeta used to be the seventh letter worth seven)

 

Zeta: THE T9 PILOTS ROUTE TAKES THEM TO SYSTEM CAIL

zeta_codici

Binary:
00101101 00101101 00101110 00100000 00101110
00101110 00101110 00100000 00101110 00101110
00101110 00101101 00100000 00101111 00100000
00101101 00101101 00101110 00100000 00101101
00101101 00101101 00101101 00101110 00100000
00101111 00100000 00101101 00101110 00101101
00100000 00101110 00101101 00101110 00100000
00101101 00101101 00101101 00100000 00101110
00101101 00101110 00101110 00100000 00101101
00101101 00101110 00100000 00101110 00101110
00101110 00101110 00100000 00101111 00100000
00101110 00101110 00100000 00101110 00101101
00101110 00101110 00100000 00101110 00101110
00101101 00101110 00100000 00101101 00101101
00101110 00100000 00101110 00101110 00101110
00101101 00100000 00101111 00100000 00101101
00101101 00101110 00100000 00101101 00101101
00101110 00101110 00100000 00101110 00101101
00101101 00101110 00100000 00101110 00101110
00101110 00101101 00100000 00101110 00101110
00101110 00101110 00100000 00101111 00100000
00101101 00101101 00101110 00100000 00101110
00101110 00101110 00100000 00101110 00101110
00101110 00101101 00100000 00101101 00101110
00100000 00101111 00100000 00101101 00101101
00101110 00100000 00101110 00101101 00101110
00101110 00100000 00101111 00100000 00101110
00101110 00101110 00101110 00100000 00101101
00101110 00101110 00101110 00100000 00101110
00101110 00101110 00101110 00100000 00101101
00101101 00101110 00100000 00101110 00101110
00101110 00101101 00100000 00101101 00101110
00100000 00101111 00100000 00101101 00101110
00101110 00101101 00100000 00101101 00101101
00101110 00101110 00100000 00101110 00101101
00101110 00100000 00101101 00101101 00101101
Morse:
–. … …- / –. —-. / -.- .-. — .-.. –. …. / .. .-.. ..-. –. …- / –. –.. .–. …- …. / –. … …- -. / –. .-.. / …. -… …. –. …- -. / -..- –.. .-. —

ASCII:
GSV G9 KROLGH ILFGV GZPVH GSVN GL HBHGVN XZRO
Atblash Latin:
THE T9 PILOTS ROUTE TAKES THEM TO SYSTEM CAIL

Clue to next system: The fifth letter should point you to the pre-logistics support you need.
Answer: Pleiades Sector JC-V d2-62 (Epsilon is the fifth greek letter)

 

Epsilon: DILLON NEVER CARRIES CARGO

codice2

Hex:
58 53 50 50 4d 4e 20 4e 57 46 57 4a 20 59 41 4a 4a
53 57 49 20 59 41 4a 55 4d
ASCII:
XSPPMN NWFWJ YAJJSWI YAJUM

Atbash:
CHKKNM MDUDQ BZQQHDR BZQFN
Caesar Cipher (Shift +1):
DILLON NEVER CARRIES CARGO

Clue to next system: The top dog sits by a purple giant with three children in a sky with two bright stars. But I guess that’s just the beginning.
Answer: 42 n Persei (Alpha is “top dog”, the system has a purple gas giant with three moons, and two stars.)

 

Alpha: SOMEONE WHO WASN’T CARRYING CARGO WILL ARRIVE IN APADEMAK AT

morse2
Morse (break first newline, do not break second):
.-.. ..-. –. -..- …- –. …- / .–. — …. / –.- – –.. –. -. / .— –
.. .-.. .-. .–. –. -..- / …- …. -.- -..- .. / -.. -… -.-. ..-. / …. -.- .. –
.-. — .-.. / –.. …. / …. .. .-. -..- -..- – – -… / – .- /
ASCII:
LFGXVGV POH QTZGN JTILRPGX VHKXI DBCF HKICOL ZH HIRXXTTB TA
Vigenère Cipher (Key: TRUTH):
SOMEONE WHO WASNW QMPUXWZE BODER KUJO ODPLUS GQ OBYGDAMI ZH

Insert apostrophe into encrypted text after QTZG:
LFGXVGV POH QTZG’N JTILRPGX VHKXI DBCF HKICOL ZH HIRXXTTB TA
Vigenère Cipher (Key: TRUTH):
SOMEONE WHO WASN’T CARRYING CARGO WILL ARRIVE IN APADEMAK AT

Clue to next system: The legal defendant sits by 14 lumps of ice. They might be able to provide the answers in shorthand.
Answer: Hyades Sector AB-W b2-2 (14 icy moons, the Delta symbol (Δ) is used as a shorthand for defendant in legal symbology)

 

Delta: A trader called Kohl will arrive in CAIL at 10.00

codice3

Hex:
30 30 2e 30 31 20 67 6e 20 59 56 4e 50 20 61 76 20
72 69 76 65 65 6e 20 79 79 76 6a 20 79 75 62 58 20
71 72 79 79 6e 70 20 65 72 71 6e 65 67 20 4e

ASCII:
00.01 gn YVNP av riveen yyvj yubX qryynp erqneg N
Reversed:
N genqre pnyyrq Xbuy jvyy neevir va PNVY ng 10.00
Caesar Cipher (Shift +13):
A trader called Kohl will arrive in CAIL at 10.00

Clue to next system: The wearer of the royal seal from Hatshepsut’s court, he of Nubia, invites you to his landing at the third of nine.
Answer: HIP 17655 (Nehsi was the wearer, Nehsi Landing is on the third of nine planets)

 

HIP 17655: GRANGER DOESN’T CARRY CARGO. HE HANGS AROUND APADEMAK

codice4

Roman Numerals:
XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XXXII XLVIII
XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XXXII XLVIII
XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX
XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII
XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII
XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XLVIII XLIX XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLIX
XLVIII XLIX XLVIII XXXII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XLIX XLIX XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLIX
XLIX XLVIII XXXII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII
XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLIX
XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX
XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLIX XXXII
XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XXXII
XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLIX XLIX XXXII XLVIII
XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX
XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII
XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XXXII XLIX XLVIII XLVIII
XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XLIX XLIX XXXII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII
XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLVIII XLVIII
XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII
XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX
XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX
XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XXXII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII
XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX XXXII
XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XXXII
XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XXXII
XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLIX XXXII XLVIII
XLIX XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX XLVIII XXXII XLVIII XLIX
XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLVIII
XLIX XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII
XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII
XLVIII XLIX XLIX XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLVIII XLVIII XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX
XLVIII XLVIII XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLIX
XLVIII XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLVIII XLIX XLIX
XLVIII XLIX XXXII XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLVIII XLIX XLIX
XLIX X
Decimals:
48 49 48 49 48 48 49 49 32 48 49 48 48 48 49 48 48 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 49 49 48 49 48 32 48 49 48 49 48 48 49 49 32 48 49 48 49 48 48 48 49 32 48 49 48 48 48 49 48 48 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 48 49 48 49 48 48 48 48 32 48 49 48 48 48 48 48 49 32 48 49 48 49 48 48 48 49 32 48 49 48 48 48 49 48 49 32 48 49 48 49 49 48 49 48 32 48 48 49 48 48 49 49 49 32 48 49 48 48 48 49 49 48 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 48 49 48 48 49 49 49 49 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 48 48 49 48 48 32 48 49 48 48 48 49 48 48 32 48 49 48 48 49 48 49 49 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 48 49 48 48 49 49 49 49 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 48 48 49 48 48 32 48 49 48 49 48 48 49 49 32 48 49 48 48 48 48 48 49 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 49 48 48 48 48 48 48 48 48 49 48 48 49 49 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 48 49 48 49 48 49 48 48 32 48 49 48 49 48 48 48 49 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 48 49 48 49 48 49 48 48 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 49 49 48 49 48 32 48 49 48 49 48 48 49 49 32 48 49 48 48 48 49 48 49 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 48 48 49 48 48 32 48 49 48 48 48 48 48 49 32 48 49 48 48 48 49 49 49 32 48 49 48 49 49 48 49 48 32 48 49 48 49 48 48 48 48 32 48 48 49 48 48 48 48 48 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 48 48 48 49 48 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 49 48 48 48 48 32 48 49 48 49 48 48 48 49 32 48 49 48 49 49 48 48 49 32 48 49 48 48 49 49 48 49 32 48 49 48 49 48 49 49 49 10
Interpreted as ASCII to get Binary:
01010011 01000100 01001101 01011010 01010011 01010001 01000100 00100000 01010000 01000001 01010001 01000101 01011010 00100111 01000110 00100000 01001111 01001101 01000100 01000100 01001011 00100000 01001111 01001101 01000100 01010011 01000001 00100000 10000000010011 00100000 01010100 01010001 00100000 01010100 01001101 01011010 01010011 01000101 00100000 01001101 01000100 01000001 01000111 01011010 01010000 00100000 01001101 01000010 01001101 01010000 01010001 01011001 01001101 01010111 \n
ASCII:
SDMZSQD PAQEZ’F OMDDK OMDSA — TQ TMZSE MDAGZP MBMPQYMW
Caesar Cipher (Shift +14):
GRANGER DOESN’T CARRY CARGO — HE HANGS AROUND APADEMAK
Note (keybuk): The long binary is the unicode symbol for an ‘en dash’.

Clue to next system: Let’s get Sirius – it’s not tall or green but after setting sail 1,804 years ago this portugese explorer’s settlement sits in a small sedimentary basin, maybe once part of the centralian superbasin.
Answer: Ngalia (Centralian superbasin, Serrao is the explorer, Serrao settlement sits on the planet below Kippax, the only other stations are the Green Enterprise and the Tall Enterprise).

Kippax:

Final message: Congratulations, Commander – you’ve reached the end. You should have everything you need to find us. See you soon.

 

Community Goal: THE EXPLORER WAS LAST SEEN IN SYSTEM PIC TOK HE RETURNS EACH DAY AT THREE PM GMT

codice5

Binary:
I’m too sleepy to type out the binary 😉 can someone pm keybuk on discord with it for later

ASCII:
UIG FYRQPSGW XCX MCXU UJFO NO UDTUGR QKH UQP IG SFVZSOU FBEM ECD BV UITJF RR HOY
Vigenère Cipher (Key: OOPS):
GUR RKCYBERE JNF YNFG FRRA VA FLFGRZ CVP GBX UR ERGHEAF RNPU QNL NG GUERR CZ TZG
Caesar Cipher (Shift +13)
THE EXPLORER WAS LAST SEEN IN SYSTEM PIC TOK HE RETURNS EACH DAY AT THREE PM GMT

Note (keybuk): I decoded this by hand and ended up with a direct cipher of “bbcf”, which the doc previously used as the method. Since this is the same as the two-stage above, and the two stage preserves the “oops” from the CG, I’ve replaced it with this method.

Solution:
Here’s what we know:
● The Red Trader was carrying fish during the incident
● The Asp is Yellow
● A Cobra is due to arrive at 21:00
● The T9 pilot’s route takes them to system Cail
● Dillon never carries cargo
● Someone who wasn’t carrying cargo will arrive in Apademak at
● A trader called Kohl will arrive in Cail at 10.00
● Granger doesn’t carry cargo. He hangs around Apademak

Placing this into a logic grid doesn’t reveal a complete solution; the puzzle missing a third system name, and a second time. The ‘Alpha’ clue ends right where the time should be.

grafico2

PTO.

But solution is possible if we assume that since Granger hangs around Apademak, they are not arriving. This eliminates the need for a third system name, and a third time:

grafico1

Thus we get:
● Dillon will be arriving at Apademak at 21.00 in a Cobra;
● Granger hangs around Apademak in a Yellow Asp;
● Kohl, a Trader, will be arriving at Cail at 10.00 in a Red T9;
● Either Dillon or Granger may be the bounty hunter.

Drew Wagnar explicitly states in a twitch interview that “He does not know who the bounty hunter is,” the sex is not known.

 

Complimenti davvero a tutti quelli che hanno contribuito e risolto l’enigma!

i primi segnali dei Thargoids…

Oggi vi pubblichiamo il resoconto che ci ha gentilmente concesso CMDR Kira Mikamy della Dedalo Corp, in merito ai primi ritrovamenti alieni (Thargoids). Ma andiamo con ordine… già qualche giorno fa avevamo pubblicato parte dell’intervista a Braben che svelava il fatto che sarebbe successo qualcosa di imminente… qui trovate il nostro articolo… e poi? ecco qui cosa è accaduto…

26 Agosto 3302, (o se preferite: data stellare 20160826)

 

Una giornata come le altre, o quasi…
La routine dei CMDRs sparsi nella galassia viene scossa da una notizia piuttosto inquietante, apparsa tra le Galnet News, sembrava infatti che la redazione del giornale avesse ricevuto un messaggio da una fonte non identificata.
L’autore del messaggio affermava di essere a conoscenza della “Verità”, qualcosa di incredibile, qualcosa che tutta la galassia avrebbe dovuto conoscere.
Per arrivare a conoscere i dettagli, ha deciso di “giocare” con noi dandoci come unico indizio questo misterioso messaggio. “La caccia inizierà il 28, ti aspettiamo”.

 

Si pensò ad una bravata di qualche Hacker o ad una trovata pubblicitaria, ma l’intervista rilasciata da David Braben riguardo ai nuovi sviluppi del gioco tolse ogni dubbio, la conferenza venne infatti interrotta da una scena in cui apparivano i detriti di una grossa nave fluttuare nello spazio, assieme a ciò che sembrava una nave -apparentemente non umana- schiantata sul suolo di qualche pianeta, come se non bastasse furono trovate stringhe di codice binario tra i frame del video, tali codici una volta decodificati aggiungevano un nuovo messaggio a quello apparso nelle Galnet: “per trovarci, cerca il cacciatore di taglie, per trovare più informazioni hai bisogno delle Pre Logistic Support, in un sistema con una stella, due cinture di asteroidi e 3 anelli, con abbastanza radiazioni da farti diventare verde..”

 

Io faccio parte di un piccolo gruppo di ricerca della Dedalo Corp Interstellar, che in affiliazione con il gruppo scientifico dei Cannon Interstellar ha seguito le vicende in prima persona dando il nostro contributo per quanto possibile.
Dopo la ricezione di questo messaggio molti scienziati e ricercatori come noi si attivarono per dare un senso a quelle parole, non ci volle molto che il primo comandante segnalò il ritrovamento di un Outpost federale in un sistema disabitato nella nebulosa delle Pleiadi, chiamato, indovinate: Pre Logistic Support Alpha.
Nonostante il ritrovamento in linea con il messaggio criptato, nulla faceva presagire avvenimenti strani, difatti quella stazione si comportava come un normale outpost, senza mostrare attività tra le proprie news o missioni particolari.
Nelle ore seguenti, ci fu un vero e proprio exploit di ritrovamenti, furono trovate altre 5 basi simili alla prima, tutte in sistemi disabitati delle Pleiadi, tutti chiamate Pre Logistic Support e identificate con le lettere dell’alfabeto greco: Alpha, Beta, Delta, Epsilon, Gamma e Zeta.

 

Qualcosa di strano stava capitando e nessuno riusciva a risolvere il rebus, si dovette aspettare fino alla notte del 27 Agosto quando la mia interfaccia di comunicazione inizio a lampeggiare come un albero di Natale, messaggi provenienti dal canale dei Cannon Interstellar.

 

“Ho trovato qualcosa”
“Sembra essere un messaggio in codice, è in binario”

 

Il comandante era attraccato alla stazione Pre Logistic Support Gamma, la stazione sembrava inattiva fino a poche ore prima, ma adesso stava trasmettendo un messaggio in codice..
Subito si associò l’intera faccenda al messaggio apparso durante l’intervista di Braben “cercare qualcosa le cui radiazioni possano farti diventare verde”, che si stia parlando dei raggi Gamma? come il nome della stazione?

 

Decisi di rinviare la partita a Briscola delle 2:30 e salito sulla mia navetta scientifica mi recai immediatamente sul posto. [Nota di CMDR Wolf974: beato te che trovi il tempo di rilassarti… a me tocca tenere a bada le schiave in stiva a 14000Ly da Sol…]

 

Arrivai sul posto con il grosso dei criptoanalisti già in azione, dopo aver convertito il binario in Ascii e dopo aver a sua volta decodificato l’ascii tramite il cifrario atbash, si ottenne una particolare frase: “il commerciante rosso trasportava pesce durante l’incidente”

 

Assieme al codice, un piccolo indovinello dava indizi su dove trovare un altro enigma: “una delle sette, inseguita dal cacciatore, troverai di più al “vetro nero”
La soluzione? Maia! una delle sette stelle delle Pleiadi, inseguita dal cacciatore Orione secondo la mitologia, con una stazione chiama Obsidian Orbital, e l’ossidiana ha l’aspetto di un vetro nero.

Giunti alla Obsidian Orbital ecco presentarsi un nuovo messaggio in codice, questa volta una sequenza di numeri romani, gli ottimi cripto-analisti dei Cannon Interstellar associarono i numeri romani al frasario di Cesare con cui riuscirono ad ottenere un nuovo messaggio, e come precedentemente, con un indovinello annesso su dove trovare il prossimo enigma. [che neanche la settimana enigmistica!]

 

Faremo alla fine un riassunto di tutti i messaggi ricevuti, dalla stazione di Maia si arrivò ad un piccolo sistema (Hip 19072) dove una base chiamata Coopers Research Center trasmetteva in morse altre informazioni, gli enigmi si susseguivano uno dopo l’altro e sembravano non finire.
Da Hip il codice ci porto fino alla Pre Logistic Support Zeta, da li in poi, un susseguirsi di codici e indovinelli, passando per tutte le stazioni Pre Logistic coi loro cifrati fino ad arrivare all’ultima, la stazione Delta.

 

Giunti a Delta, una volta risolto il codice che comunicava, venivano fornite indicazioni su una luna in particolare “la terza luna del nono pianeta”, in cui probabilmente si sarebbe trovato qualcosa, ma la galassia è piena di lune!
Per arrivare alla soluzione, si dovette andare indietro nel tempo, sino al tempo degli egizi e dell’unico Faraone donna della storia: Hatshepsut.
Il messaggio di Delta infatti affermava che avremmo trovato la risposta tra la corte di Hatshepsut, tra i nativi di Nubia (Zona dell’Egitto).

Tra gli ufficiali del faraone, “Nehsi” era natio proprio di quella zona, e Nehsi Landing è il nome di una stazione situata nel sistema Hip 17655, guarda caso proprio nella terza luna del nono pianeta..

 

Giunti a Nehsi Landing, ecco un ennesimo enigma in codice, questa volta si doveva scavare sempre nel passato, un esploratore portoghese di 1804 anni fa, portoghese, noto per alcune esplorazioni nella zona del bacino Australiano..il messaggio aggiungeva anche che non era ne “alto” ne “verde”.
Si scavò un po’ a fondo e si trovò un certo Francisco Serrao, corrispondende alla descrizione, come il precedente sistema si trovò anche una stazione chiamata Serrao, nel sistema Ngalia, assieme a quella stazione ne apparivano altre due “Tall” e “Green” enterprise, ma il messaggio affermava che non era ne alto, ne verde, quindi la stazione era sicuramente quella titolata all’esploratore portoghese, anche se si trova riscontro in una stazione adiacente a quest’ultima, chiamata Kippax.

 

Giunti a Kippax, un messaggio sembrava sancire la fine delle ricerche: Congratulazioni comandante, hai tutto il necessario che ti occorre per trovarci….ci vediamo presto”

 

A cosa si riferisce il messaggio? in ognuna di questa stazioni che abbiamo visitato, era presente un messaggio in codice oltre al suggerimento su dove trovare la prossima meta, una volta decodificati i messaggi erano i seguenti:

 

Kohl, a Trader, will be arriving at Cail at 10.00 in a Red T9;

• Granger hangs around Apademak in a Yellow Asp;

• Dillon will be arriving at Apademak at 21.00 in a Cobra;

• The Explorer was last seen in system Pic Tok he return each day at Three PM GMT

 

Tutto questo è avvenuto nella notte del 27 Agosto, quindi le ore riportate nei messaggi si pensò subito riferite al giorno 28, come il primo messaggio della Galnet riportava riguardo l’inizio della caccia.

 

28 Agosto

 

Arrivati al 28 Agosto, le ricerche fremevano, alle 10 del mattino una grande flotta era nel sistema Cail in attesa di Kohl, il presunto trader.
Tutti si aspettavano di vederlo comparire nel sistema ma il suo unico messaggio fu lasciato in una stazione, sottoforma di Community Goal, senza obiettivi ne Tier da raggiungere, ma con un semplice, ed ennesimo, messaggio in codice Binario.
Questa volta il messaggio faceva riferimento ad un esploratore che alle 3pm di giorni giorno si sarebbe recato nel sistema Pic Tok.

 

Scoccate le 15:00 ecco apparire Dillon nella sua Asp Gialla; propose di dare informazioni in cambio della consegna di tabacco in una certa stazione e dopo qualche ora (e qualche tonnellata), questa volta ci premiò con un messaggio che di nuovo riportava un luogo specifico: faceva riferimento ad un sistema con una stella di classe M, una sola luna “icy” visitabile e nel complesso 10 pianeti in totale, fornendo anche una cifra “34” forse il valore di latitudine o longitudine.)

 

Assieme ai miei colleghi del gruppo di ricerca Dedalo concordammo con l’ipotesi dei Cannon interstellar sul fatto che il sistema in questione potesse essere lo stesso Pic Tok, che coincide con le descrizioni date da Dillon.
Cosi dedicammo diverse ore all’esplorazione planetaria del sistema, che dopo qualche analisi sembrava davvero simile al “background” offerto dalla foto apparsa durante l’intervista di Braben, tentammo diverse combinazioni di latitudine e longitudine usando il numero 34 e il suo contrario 43, passando da -34 a meno -43, le combinazioni erano tantissime, un area incredibilmente vasta.
Sul pianeta era un susseguirsi di ritrovamenti di satelliti precipitati, piccole basi non segnate sulla mappa, droni sentinella, ma niente di alieno.

 

Si dovette attendere fino al 30 Agosto, quando una nuova community goal dava questa volta l’opportunità di trovare davvero qualcosa, il commerciante Kohl era tornato a farsi sentire, con delle pretese anche abbastanza esagerate, ma per la scienza questo e altro:

6 milioni di tonnellate di Narcotici, questo il prezzo del biglietto di sola andata verso il prossimo enigma.
I comandanti risposero all’appello, nel giro di qualche ora Kohl stava sguazzando nei narcotici e ci premio con l’atteso segreto da lui custodito:

 

“La latitudine è -26 e si tratta di una fredda luna, si trova in un Pleaides Sector con le lettere “AB” nel proprio nome”

 

L’intera flotta si mobilitò, imperiali, federali e indipendenti, si cercarono tutti i sistemi che corrispondessero alle descrizioni, dopo una prima cernita, ecco spuntare i primi candidati.
I comandanti iniziarono un intensa attività di ricerca planetaria, non è sicuramente facile trovare qualcosa conoscendone la sola latitudine in una moltitudine di lune.
Passò ancora qualche ora, ma si trovò un candidato perfetto: Pleiades Sector AB-W B2-4.
10 corpi celesti, 1 luna, come diceva Dillon…

 

Decidiamo anche noi di partire alla volta del pianeta, i comandanti continuavano le loro ricerche, dal sistema di comunicazione ad un certo punto una notifica:

 

“ho trovato qualcosa! lat -26.3772 long 97.6982”

 

La trasmissione era disturbata per via del grosso via vai di navi nella zona, cosi decidemmo di recarci sul posto.

Una volta arrivati nelle coordinate indicate, lo scenario fu inquietante.

 

thargoids

 

Pare proprio che i Thargoids siano passati di qua, dopo questo ritrovamento non furono piu segnalati codici o indovinelli, la nave non mostra segni di attività, forse è solo un preludio a qualcosa di piu grosso, che capiterà nel prossimo futuro..

 

Si dovrà aspettare il prossimo consistente aggiornamento di Ottobre alla 2.2 per avere nuove sorprese a riguardo… ma di sicuro la caccia continua! 😉

Intanto cerchiamo di farceli buoni con delle scatolette di nutrimento supplettivo di nostra invenzione! 😀

Newsletter #134 (versione lite)

134001

Carissimi Commanders, oggi non ci sarà il consueto riassunto della newsletter tradotta in Italiano.
No. Perchè per una volta gli Spacejokers hanno lasciato i loro tristi e freddi cubicoli di stasi criogenica e sono andati al cinema.
“Al cinemaaaaa ???? Ma come!!!”
Ehhh… facciamocene una ragione, dai. Siamo andati a vedere il nuovo film “Star Trek Beyond”, del quale fare una recensione quanto prima.
“E la newsletter?” – Tranquilli.

Abbiamo verificato le informazioni contenute nella newsletter e per la maggior parte sono tutte notizie di cui avevamo parlato nei giorni scorsi:

il mistero del segnale della Unknown Probe

modifiche agli Engineers (a metà dell’articolo)

Nessun accenno invece a quanto trapelato nei giorni scorsi in merito al Captain Log. Per questo, vi rimandiamo al nostro articolo.

Questo è veramente tutto per oggi, Commanders.
Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati..

…se riusciremo a riprenderci.. zzzzzzzzzzzzz

Decodificato un nuovo messaggio alieno?

Il CMDR Riz@l (che salutiamo) ha ottenuto una risposta dalla Unknown Probe. Queste le sue parole:

“La UP (unknown probe) dopo aver ricevuto il segnale dello Advanced Discovery Scanner si è accesa, ha vibrato ed ha emesso una specie di onda sonora che ha fatto tremare la mia nave, tutti i riquadri dello HUD hanno vibrato e poi si è spento tutto… e la UP ha PARLATO in una lingua strana. HA RISPOSTO.”

Ecco lo spettrogramma dell’onda sonora che la UP ha trasmesso:

Ecco lo spettrogramma dell’onda sonora che la UP ha trasmesso:

Ecco un secondo spettrogramma che conferma il primo.
C’è chiaramente un disegno, forse una mappa.
Ancora si sta discutendo sui possibili significati:

3QLYGBt

Ecco il video pubblicato:

Vi faremo sapere gli ulteriori sviluppi.

Ecco il link al thread originale: https://forums.frontier.co.uk/showthread.php/268667-UAs-Barnacles-other-mysteries-Thread-7-The-Canonn/page289?p=4245782&viewfull=1#post4245782

 

L’inverno è in arrivo..

La galassia di Elite Dangerous sta per cambiare.
Lo sento nell’acqua.
Lo sento nella terra.
Lo avverto nell’aria.
Lo dice anche Michael Brookes.

scary_space

“Nei primi anni del trentaquattresimo secolo, nessuno avrebbe creduto che la nostra civiltà fosse osservata da intelligenze più evolute della nostra, che mentre gli uomini erano impegnati ad esplorare la galassia, a combattere per sterili lotte politiche, a vivere la vita di tutti i giorni, qualcuno li studiasse, li analizzasse – con la stessa precisione con la quale l’uomo scruta al microscopio le creature effimere che brulicano e si moltiplicano in una goccia d’acqua. Con infinito compiacimento, l’uomo percorreva la galassia in lungo e in largo, fiducioso del proprio dominio su questa infinitesima parte del creato. Eppure, attraverso la volta dello spazio, intelletti vasti e freddi e ostili guardavano alla nostra cività con occhi invidiosi. E lentamente e indisturbati ordivano i loro piani contro di noi.”

Beh, finora abbiamo scherzato e parafrasato Il Signore degli Anelli e La guerra dei mondi.. ma che qualcosa di oscuro stia per accadere in ED è ormai quasi certo. [nota di CMDR Wolf974: in realtà a fine capitolo mi hai citato anche Game of Thrones senza saperlo… visto che tu sei un infedele che non lo segue…]

Michael Brookes (Executive Producer – Frontier) è stato intervistato dalla rivista online PC PowerPlay (quì l’intervista completa) e ha risposto alle domande:
PCPP : “Ci sono stati finora avvistamenti di Thargoids?”
M.B. : “Non ancora… ma c’e sicuramente qualcosa la fuori.. se saranno i Thargoids o no, chi può dirlo?”
PCPP: “Per concludere, c’è qualcosa che vorrebbe anticipare ai giocatori di Elite: Dangerous?”
M.B. : “A mio parere, la storia in fase di sviluppo che inizierà nei prossimi mesi, va tenuta d’occhio. Alcuni personaggi oscuri stanno spingendo la Federazione e l’Impero verso la guerra.. e segni di vita aliena sono stati trovati.”

Su reddit è scoppiato il caos quando lo screenshot di questa chat è apparso.. un mistero riguardante Tionisla :
CCjUVEQ
E’ stato poi tutto smorzato nei toni, si tratta solo di una discussione riguardante un libro ambientato su Elite “The Dark Wheel”.

Sui forum di Frontier si continua a discutere dei barnacles alieni, degli Unknown artefacts e della Unknown probe.
Si parla di una misteriosa nave aliena, un relitto, che si troverebbe a Omega-1 Aquarii 3..
Il testo della missione che viene affidata dalla nave è ovviamente enigmatico.
zFat7ag

Datemi retta.. l’inverno sta arrivando.. [ecco il mitico motto della casata Stark di Game of Thrones, avremo anche in ED i non morti, gli estranei, a far guerra al popolo libero? 🙂 ]

ED: guida per esploratori

Avete deciso di dire addio a tutto e tutti e andare là dove nessuno è mai giunto prima per incontrare nuove forme di vita e civiltà? beh adesso non esageriamo… in Elite Dangerous non è (ancora) possibile trovare alieni (ma i Thargoids prima o poi salteranno fuori come Alien!)…Comunque avete deciso di vedere nuovi luoghi distanti? Volete allontanarvi dalla politica noiosa e logorante dell’antico mondo e fare un po’ gli eremiti spaziali?

Allora diventare Esploratori è la carriera che fa per voi! Dopo mesi di esplorazioni mi sento all’altezza di riportarvi la mia esperienza e di darvi qualche consiglio in merito… ma andiamo con ordine.

Una delle cose che più mi ha attirato verso Elite (sin dal primissimo gioco) è stato il fatto che l’intera galassia è stata modellata per voi, per vagare a piacimento. In questo gioco ho passato buona parte del tempo a fare esattamente questo, visitando soprattutto le nebulose più vicine ai vecchi mondi civilizzati, così come a fare il tour delle mie costellazioni preferite (si veda qui e qui). Già con le costellazioni più vicine avrete qualche milioncino che vi farà salire come Rank a Ranger…. Dopo le prime costellazioni vicine il vostro obiettivo dovrebbe essere Sagittarius A (ovvero il grande buco nero al centro della galassia). E dopo di questo, potreste lanciarvi all’esplorazione dei confini della galassia dalla parte opposta e ritorno… (che poi è quello che stiamo ultimando con la missione Distant Worlds)… La cosa più complessa sarà mantenere la concentrazione per un lasso di tempo così lungo: poiché il tempo necessario per una missione del genere si potrebbe quantificare in qualche mese di gioco (io sono a 5 mesi e non è ancora finita).. Fatto questo spero di arrivare al rank Elite!

disposizione delle nebulose conosciute, click per ingrandire

disposizione delle nebulose conosciute, click per ingrandire

Se si potesse avere uno slot di salvataggio secondario (prima o poi magari sarà possibile…), ci si potrebbe dedicare a ruoli diversi oltre a dover rimanere per mesi a vagare nello spazio con il rischio di perdere la pazienza… e così variare un po’ al tema… tuttavia ora non è possibile e quindi la cosa che più vi servirà nel ruolo di esploratore è proprio una bella dosa di Pazienza! (sì con la P maiuscola!)

Questo in primo luogo è dovuto al fatto che l’esplorazione è un attività piuttosto tranquilla (se non addirittura solitaria): una volta che hai viaggiato a poche centinaia di anni luce di distanza dal centro dei mondi civilizzati, diventa molto improbabile incontrare altre navi, e questo è il motivo per cui alcuni esploratori tendono a viaggiare senza scudi o armi: dal momento che la maggiore massa riduce il vostro salto iperspaziale, la maggior parte degli esploratori li considerano un inutile peso morto da portarsi dietro. Considerando però l’introduzione di Horizons, con la possibilità di atterrare anche su pianeti con una certa gravità, vi è comunque sempre un po di rischio, così io personalmente viaggio sempre con un generatore di scudi (anche basico perché non si sa mai, se sbagli un atterraggio, sei fottuto!). Riguardo alle armi personalmente ne faccio a meno… in fin dei conti penso che, alla peggio, la soluzione migliore sia la fuga; invece c’è chi almeno un raggio laser gimballed se lo porta appresso per qualche NPC vagante in periferia… C’è anche da considerare che i Thargoids (i famosi e pericolosi insettoidi) potrebbero fare presto la loro comparsa poiché hanno introdotto una classe di navi adatte a questo scopo: il Lakon Diamondback è infatti pubblicizzato come un “esploratore da combattimento”; ciò renderebbe l’esplorazione ancora più pericolosa….

Altra caratteristica che potreste avere come aspiranti Explorer è il disturbo ossessivo compulsivo a scansionare tutto! Questo approccio è sicuramente utile per avere il vostro nome piantato sui sistemi del tutto inesplorati (e vi darà un piccolo bonus ulteriore in crediti alla vendita dei dati) ma alla lunga renderà la vostra esplorazione ancora più stressante dal punto di vista psicofisico richiedendo anche un’ora per scansionare un solo sistema solare… Quindi il mio consiglio se siete intenzionati a fare un esplorazione a lungo raggio è di evitare alcuni corpi celesti di poco valore (pianeti rocciosi e di ghiaccio in particolare) e concentrarsi su stelle e pianeti d’acqua o simili alla terra. Ma andiamo nel dettaglio della metodologia da adottare:

1) saltate e agganciate il sistema con il discovery scanner.. Consiglio ovviamente di usare un Advanced Discovery scanner appena possibile per evidenziare tutti i corpi presenti in quel sistema. Lo scanner intermedio invece non vale quei soldi (500k Cr), dal momento che da solo ti dà il doppio della gamma di scanner di base (che costa solo 1,000Cr).
2) Controllate la mappa del sistema per qualsiasi cosa vale la pena andare fuori dal vostri itinerario. Gli oggetti più remunerativi sono le stelle di neutroni, buchi neri, mondi d’acqua, mondi simili alla Terra, mondi di ammoniaca e giganti gassosi con la vita (questi di solito possono essere identificati ad occhio zoomando nella mappa del sistema e avendo fatto abbastanza esperienza visiva…).
3) Scansionare qualsiasi oggetto all’interno del campo del vostro sensore dalla stella primaria, modo da non perdere tempo in spostamenti – ma questo dipende molto dal raggio e dalla massa dell’oggetto. Ad esempio, alcuni pianeti richiedono di essere all’interno di 10ls per ottenere una scansione, ma mondi più grandi possono essere acquisiti fino a 100LS. Giganti gassosi di Classe 1 sono di solito leggibile all’interno di 250ls e giganti gassosi di Classe 3 possono essere acquisiti fino a 1000ls. Mentre hai bisogno di essere all’interno di 2000ls per ottenere una scansione da una nana bruna, mentre una stella di classe M può essere scansionato anche a 4000ls. Le stelle di neutroni e buchi neri sono difficili da “gestire”, in quanto è necessario avvicinarsi entro 20ls (a meno che il buco nero è super-enorme come quello a Sagittarius A), e si potrebbe essere buttati fuori dal Supercruise e subire danni allo scafo se non si è attenti nell’approccio (avvicinatevi molto lentamente con un occhio sempre alla temperatura dello scafo che potrebbe salire improvvisamente). Infine è molto importante non preoccuparsi di fare scansioni dettagliate dei campi di asteroidi poiché non si ottiene nulla da loro.
4) Una volta che hai scansionato tutto ciò che ti interessa puoi passare al sistema successivo… Puoi utilizzare percorsi economici per prendere quanti più sistemi possibile e ridurre al minimo il rischio di essere a corto di carburante. Sarebbe un peccato buttare via tutto per mancanza di carburante e dovendo quindi autodistruggersi… (o chiedere aiuto ai Fuel Rats: giocatori che potrebbero venire in vostro soccorso in cambio di denaro). Per questo un buon Fuel Scoop è doveroso nell’outfit della vostra nave. Invece se state progettando un esplorazione a lungo raggio con una meta lontana, allora potrete tranquillamente settare la rotta più veloce per arrivare più distante in modo rapido.

ecco un bel sistemino ricco da esplorare...

ecco un bel sistemino ricco da esplorare…

Come esploratore, c’è davvero solo una cosa che vi può uccidere, ed è proprio la stupidità e la negligenza. Innanzitutto fare attenzione alle stelle con cui potete fare rifornimento: ricordatevi sempre la formuletta KGB FOAM (ovvero la schiuma del KGB): ogni lettera stabilisce una tipologia di stelle… e in questa formula sono presenti le stelle in cui è possibile fare Scoop… dalle altre è bene stare molto lontani! Utilizzate la mappa galattica per controllare quanto sono vicine le stelle in un sistema binario, ternario o altri sistemi con più stelle, e se sembra che sono vicine, assicuratevi di uscire dall’iperspazio con l'”acceleratore” impostato a zero.

Classificazione dei corpi celesti, click per ingrandire

Classificazione dei corpi celesti, click per ingrandire

Inoltre, non volate se siete tanto stanchi da addormentarvi davanti allo schermo (vero CMDR Nijal???). O dopo un paio di Lavian Brandy (n.d. rare goods)… Addormentarsi quando si è in Supercruise è un buon modo per suicidarsi o per finire a secco di carburante… Infine se giocate con il supplemento Horizons state bene attenti quando atterrate su pianeti con gravità elevate (controllate sempre la gravità del pianetoide su cui vi state avvicinando) altrimenti rischiate di fare la mia fine o quella del CMDR Nijal… [CMDR Nijal : si è trattata di una anomalia ai sistemi di diagnostica…]

Ma veniamo alle navi adeguate all’esplorazione:
◾la base di partenza potrebbe essere l’Adder: come rapporto qualità prezzo all’inizio è decente… Oltre ai moduli essenziali è possibile mantenere un generatore di scudi a bordo per proteggersi da qualche graffio quando si torna con il prezioso carico di dati. Una buona parte del costo la si dovrà invece investire in un Fuel Scoop 3A, che però vale tutto il prezzo! se considerate la quantità di tempo risparmiato che passate nell’atmosfera delle stelle per fare rifornimento al minimo, oltre ad aiutarvi a ridurre il rischio di ottenere il danno da calore. L’heat sink può servire per le emergenze, per quelle volte che si salta fuori dal Supercruise nel bel mezzo di un sistema binario e bisogna raffreddarsi prima che tutti i moduli vadano in pezzi.
◾Un opzione può anche essere il Type 6! Questa potrebbe inizialmente sembrare una strana scelta per una nave Explorer, ma in questo ruolo, il Type 6 ha in realtà degli assi nascosti nella manica. In primo luogo, con un FSD di tipo A e lasciando il resto dei moduli leggeri, ti dà la migliore salto iperspaziale per meno di 10 milioni di crediti. In secondo luogo, ha un sacco di grandi compartimenti interni, il che significa un grande scoop di carburante e un sacco di unità di auto-manutenzione: in questo modo il Type 6 si può usare per un tour massiccio di decine di migliaia di anni luce senza problemi. Inoltre, come tutte le navi Lakon, la visuale è fantastica per ottenere belle viste di stelle e nebulose, che non dovrebbe essere un fattore da sottovalutare, dal momento che si sta andando là fuori per osservare tante belle cose e per molte ore di tempo di gioco.
◾Infine, se si sta andando a prendere sul serio l’esplorazione, è necessario un Asp Explorer! Intanto vi da un salto iperspaziale che vi permette di raggiungere qualunque area della galassia (intorno ai 34Ly se ben fittato), e non ha un costo proibitivo come l’Anaconda (sebbene i suoi 40ly), senza considerare che se qualcosa andasse male, ripararlo o ripagarlo non vi costerà una fucilata! Inoltre, l’Asp è agile abbastanza per manovrare abilmente tra stelle e pianeti in Supercruise, e la bella visuale Lakon ti darà ancora quegli importanti scorci pittoreschi… (ne abbiamo parlato più approfonditamente qui).
◾P.s.: abbiamo accennato anche al Diamondback Explorer in questo articolo in alternativa all’Asp.

Sutchae HG-Y e2_20160508

la mia Asp in un sistema binario di ritorno da Distant Worlds

Vi lascio con un buon outfitting per l’esplorazione con la mia preferita: Asp Explorer in modalità Horizons (ovvero con SRV montato a bordo per l’esplorazione del suolo)

http://coriolis.io/outfit/asp/03A4D5A4D3D5D5C———-113743v6-2i2f.AwRj4yvI.Aw18WQ==?bn=Asp%20-%20Exploration

 

[CMDR Nijal : ecco invece la mia Asp, senza SRV ma dotata di heat sink, doppio sistema di riparazione e powerplant di dimensioni ridotte (ottimo per restare “cool” mentre si fa il pieno di carburante)

http://coriolis.io/outfit/asp/02A4D5A4D3D5D5C——020202023f0u0j43-2i2f.AwRj4jmkdEg=.AwiMIys9iA==?bn=Explorer%202

ED: ecco i prima segni di vita aliena…

Mentre noi Spacejokers in questi giorni eravamo occupati a festeggiare il nostro primo anniversario.. ecco che nell’universo di Elite Dangerous scoprono i primi segnali di vita aliena (forse intelligente)… ma andiamo con calma e analizziamo l’accaduto…

Nel mondo dei videogame e dei film, cosa può accadere quando l’umanità incontra per la prima volta una forma di vita aliena nelle profondità dello spazio? Normalmente si tende all’assassinio brutale e poi si vede se qualcosa di prezioso fuoriesce dal cadavere… Ed ecco infatti cosa è accaduto in Elite Dangerous: seguendo una scia di indizi criptici, alcuni giocatori hanno incontrato vita aliena per la prima volta su alcuni pianeti.. e alla fine gli hanno sparato addosso!

Per fortuna, la struttura aliena non ha risposto con piogge di plasma e minacce di distruggere la galassia. Non ancora, almeno. Tuttavia, le guglie che lo circondano (e che possono essere parte degli alieni stessi) sono l’unica fonte conosciuta di meta-leghe così … ecco che l’occasione fa l’umanità ladra come di consueto!

Queste prime strutture chiamate “barnacles” sono state trovate recentemente nella zona delle Pleiadi su Merope 5 C alle coordinate -026.3496°, -156.4044° (vedere qui l’articolo originale su Reddit), e se avete voglia di dare uno sguardo voi stessi ecco cosa vi ritroverete davanti… (Molto bello il bagliore intrinseco al buio…)

barnacle in the dark

La scoperta è avvenuta grazie a misteriosi artefatti sconosciuti (unknown artifacts), che da mesi appaiono nello spazio facendo rumori strani. Sembra che eseguondo delle scansioni, trasmettano un codice Morse distorto, e che inviino gli schemi codificati di navi che le scansionano. E alla fine puntavano verso Merope. Così da un po’, più persone se ne sono messi alla ricerca anche su altri pianeti nello stesso sistema solare…

Molti sospetti riguardo agli artefatti Sconosciuti (UA) porterebbe verso i Thargoids, razza insettoide ostile presente anche nei precedenti Elite, e forse sarà così anche in futuro quando si presenteranno… Infatti, i Thargoids non sono ancora stati scoperti in Elite Dangerous, ma nei giochi precedenti avevano armi ultra-potenti e la capacità di far uscire anticipatamente le navi dal salto iperspaziale.. Incontrarli di solito significava morte certa e rapida (ma non indolore…)

1452786496-screenshot-0736

Nel frattempo ecco gli aggiornamenti continui da parte da chi sta testando il loro “funzionamento”(traduco sempre dalla pagina di Reddit):

E’ chiaro che le “strutture organiche” ricrescono, ma possono essere estratte. Finora, alcuni commanders hanno raccolto ferro, zolfo, arsenico, Germanio, manganese, tungsteno, e arsenico. Se le strutture ricrescono allora queste sono in realtà miniere di materiali.
La struttura centrale sembra essere insensibile ai danni. Hanno provato a scalfirla con ogni tipo di arma…
Le guglie periferiche crescono periodicamente. Questi siti sono una miniera d’oro nei materiali poichè sembrano essere una fonte pressoché infinita di materiali come il germanio e arsenico.

Di tanto in tanto queste guglie contengono “Mining fragments”, e quando le si raccoglie con un SRV diventano “Meta-Leghe” che sembrerebbero essere molto preziose.

Qualcuno ha provato a lasciare nel terreno adiacente un artefatto sconosciuto ma non vi è stato alcun effetto.

Mentre un CMDR ha messo un Artefatto sconosciuto direttamente sulla costruzione aliena. Anche qui nessun effetto. L’ artefatto sconosciuto è decaduto normalmente. Ora hanno cessato il fuoco e molti si sono ritirati per vedere se la struttura è in grado di generare lo sviluppo e la ricrescita di nuove guglie.

Inoltre è stato confermato che le barnacle esistono sia in modalità Open Play che Solo.

N.d. CMDR Wolf974.: purtroppo il sottoscritto è in viaggio di esplorazione per le Distant Worlds e non riesce al momento a visionare personalmente l’area incriminata ma ci terremo informati sugli eventi.. Se avete maggiori informazioni non esitate a scriverci..

 

E3 2015

e32012530

L’Electronic Entertainment Expo, comunemente noto come E3, è una fiera di videogiochi (per console e computer) organizzata dall’Entertainment Software Association (ESA) e si tiene ogni anno a Los Angeles. Viene utilizzata dagli sviluppatori di videogiochi e dai publisher per mostrare i loro giochi in uscita e il relativo merchandise che vi gira attorno.
Al momento l’E3 2015 è in pieno svolgimento e Frontier ha presentato le novità per quanto riguarda Elite: Dangerous su Xbox One (ricordiamo che il gioco ha già più di 500.000 giocatori attivi dal momento del suo rilascio e che David Braben, il creatore della serie Elite, ritiene che il mercato delle console rappresenti un folto numero di giocatori da poter attirare).

Elite, “Xbox One style”
I controlli di gioco sono stati portati sul controller in modo che siano tutti disponibili anche se può essere necessario premere un bottone che agisce come “shift”. Uno degli elementi che non verranno portati sul Xbox è il tracciamento dei movimenti della testa (head-tracking). Quindi Frontier ha deciso di non utilizzare il sistema Kinect.. almeno per ora. C’è qualche piccola differenza nella grafica, ma ovviamente vi sono delle sostanziali differenze hardware fra la Xbox ed un PC high-end.

CQC
Frontier ha annunciato una modalità di gioco di tipo “arena” (Close Quarters Combat) in cui i giocatori si affronteranno fra loro. Non lo faranno però con le navi che utilizzano normalmente in gioco, ma con una selezione limitata : Eagle, Sidewinder, Viper ed il Federal Fighter (una nuova nave). Inoltre il CQC sarà disponibile inzialmente solo su Xbox.

cqc2

Le sfide di CQC si svolgono in un ambiente tipo arena, ad esempio attorno e dentro alle stazioni spaziali, all’interno di condotti (un po’ come in Descent o come il Millennium Falcon all’interno della Morte Nera 2). Ci sarà una leaderboard e la possibilità di sbloccare equipaggiamento esclusivo. Notate bene però che il CQC sarà comunque un gioco a sè e non sarà possibile utilizzare quanto guadagnato (armi, equipaggiamento, etc), nel gioco principale.
E’ comunque, a parer mio, una buona scelta commerciale, quella di rendere disponibile questo appendice “spara-spara” del gioco inzialmente solo sulla Xbox.
Nulla da dire contro gli utilizzatori di Console, ma il gioco nasce come qualcosa di più complesso (esplorazione, commercio, etc); in questo modo chi utilizza l’Xbox avrà modo di inziare a giocare e, se vorrà, potrà farsi “assorbire” in seguito dalla complessità di Elite: Dangerous. Va inoltre detto che i giocatori di Xbox non si incontreranno mai con quelli di PC, in multiplayer. Si tratterà infatti di due universi distinti, dovuti alla complessità del rilascio di hot-fix e aggiornamenti.

Il futuro di Elite
David Braben ha confermato che in futuro vi saranno, oltre a nuovi aggiornamenti gratuiti, anche dei contenuti a pagamento. Arriveranno (ma non sappiamo ancora quando) gli atterraggi sui pianeti e la possibilità di muoversi all’interno della propria nave.
“Arriveranno anche altre navi” ha risposto “ma al momento non vogliamo dare nessun annuncio ufficiale”.
Riguardo al Powerplay (ed al fatto che non tutti i giocatori ne siano entusiasti), Braben ha detto sostanzialmente che “si tratta di una modalità di gioco aggiuntiva, non sta a noi dirvi come volete giocare. E’ un modo per entrare nel gioco ad un livello aggiuntivo. Non c’è un modo giusto o sbagliato di giocare, ma solo il modo che vi diverte di più.”

Arriveranno altre decorazioni per le navi ma non si è parla ancora di un editor o di decal custom, nè della possibilità di dare un nome alla propria nave.

All’ultima domanda, riguardo i cattivoni dell’universo di Elite, cioè i Thargoids, Braben ha dato la stessa risposta che ha dato in passato.
Ha sorriso, ha fatto una pausa e poi ha risposto “Arriveranno.”

JT3A3468-Version-4

Newsletter #76 e altro

Ecco il riassunto della Newsletter 76.

Questa settimana facciamo il punto sulla release Powerplay e sul E3. Powerplay sarà resa disponibile ai beta tester Martedì 26 Maggio e il produttore esecutivo Mike Brookes ci dato qualche dettaglio in più nella Developer Update.

L’ambiente di prova della beta, avrà come al soito navi ed equipaggiamento a prezzo ridotto e per verificare il funzionamento del Powerplay, i meccanismi di gioco saranno accelerati. Le varie fazioni agirano in modo più rapido di quanto faranno poi nella release finale, così incoraggiamo i beta-tester a “tuffarsi” nel gioco e a rimodellare la galassia (temporanea) della beta release.

Vi parliamo anche dell’ E3, del vincitore del nostro concorso per il miglior filmato “Ctrl+Alt+Space” ed uno sguardo in esclusiva al Lakon Diamondback.

Come sempre, controllate i forum ufficiali, la pagina twitter e la pagina Facebook per tutte le ultime novità dell’universo di Elite: Dangerous, noi vi terremo informati.

Link all’articolo originale

***
Faction-specific weapons
A partire dalla release 1.3 Powerplay, sarà possibile avere armi specifiche a seconda dell’allineamento (Impero, Alleanza, Federazione), come ha confermato Braben durante un “Question & Answer” : CMDR Braben mentioned in the Q&A that faction-specific weapons are being worked on. Are these going to make it into Powerplay, or is that going to happen in a later update? They will be in Powerplay.

Nuova Teoria sui Thargoids, tratta dal Redditor CMDR Pete :
CMDR Pete: “Me ne stavo andando verso un nuovo giro di esplorazione ieri e se c’è una cosa per la quale l’esplorazione ti lascia il tempo, è pensare.
Allora, a quanto pare i Thargoids devono essere da qualche parte nell’universo di Elite, ma finora, nei nostri viaggi non li abbiamo mai incontrati. Abbiamo migliaia di esploratori la fuori, che girano per ogni dove.. se ci fossero dei Thargoids nella galassia, ne avremmo già incontrati, soprattutto nelle zone più interessanti, giusto? E di Thargoids ce ne dovrebbero essere una cifra, se quanto dice Ian Phillips è vero :” Per parafrasare Michael Brookes al primo Lavecon, gli umani hanno vinto la guerra per un soffio. I Thargoids si stanno chiedendo cosa è accaduto al loro team di esploratori..”

Okay.. non troviamo i Thargoids ma loro sono la da qualche parte.. e dovrebbero essere in tanti.. forse non sono nella nostra galassia.
Forse vivono in una delle piccole galassie prossime alla Via Lattea, forse nelle Nubi di Magellano ? Guardano verso l’alto, verso il loro cielo e vedono una grandissima galassia sopra di loro, la nostra.. ed hanno sviluppato la tecnologia per inviare un gruppo in esplorazione (con un nuovo tipo di propulsore che può accorciare le distanze galattiche). Noi umani abbiamo sconfitto il loro gruppetto di scout… ed ora i Thargoids forse stanno realizzando che essi non torneranno… e forse verranno a cercarli ?

Okay, 400 miliardi di stelle non sono abbastanza ? No, credo che gli sviluppatori della FD ne abbiano create di più e la tecnologia per raggiungere le Nubi di Magellano sia la fuori da qualche parte, forse è un worm-hole o un iperdrive.. che aspetta solo di essere trovato. (l’ intergalactic hyperdrive era presente nel gioco Elite del 1984…).

Per quelli che credono che io sia pazzo e che Frontier non si metterebbe a modellare una intera galassia che non possiamo ancora raggiungere, vi lascio con le parolre (più o meno ignorate) di Michael Brookes (sviluppatore Frontier): E’ vero per la maggior parte, ci sono alcuni cluster extragalattici nel gioco, anche se non sono sicuro che possiate raggiungerli” ed inoltre: E da lì c’è una splendida visuale della nostra galassia..”
CMDR Pete, passo e chiudo.
Thanks CMDR Pete for letting us put your post in here.

Link all’articolo originale