Elite Dangerous 2.4: Il Ritorno

Come ben sapete durante la settimana dell’E3 di Los Angeles, tutti gli sviluppatori si sbizzarriscono a più non posso, annunciando​ tutti i loro nuovi prodotti.

Per il nostro Elite Dangerous il caro Braben, tramite la diretta live su YouTube, ha annunciato la versione 2.4 chiamata “The Return”…

Ancora purtroppo non si sa al 100% cosa comprenderà questo nuovo major update, Braben ha riferito che sarà diverso rispetto alle precedenti espansioni. In ogni caso ci saranno cambiamenti nel core del gioco e altre modifiche, per adattarle al meglio ai Thargoid, con una guerra galattica credo dovranno rivedere molte meccaniche di gioco.

Intanto per maggiori news ufficiali dovremmo aspettare qualche settimana, in occasione del Lavecon 2017 il 23-25 giugno.

Nel frattempo online potete trovare numerosi video di alcuni ritrovamenti che fanno presagire il ritorno… insomma una piccola anticipazione di quello che ci aspetteremo:

CTRL+ALT+SPACE Film Contest 2017

Salve ragazzi, era da un po’ che non scrivevo.

Perciò oggi colgo l’occasione per mostrarvi la mia entry per quanto riguarda il contest di Elite Dangerous! (Tutte le info sul contest sono presenti nelle newsletter ufficiali… Tradotte in italiano su questo blog)

Come nel 2015, la Frontier ci ha sfidato a creare un video che rappresentasse Elite nella sua grandiosità, io ci ho provato e nonostante il poco tempo a disposizione e un software di montaggio scadente ho realizzato la mia entry!

Spero vi piaccia.. Enjoy!

Spero vi sia piaciuto, nonostante fossi nelle zone di Sagittarius A, sono riuscito a creare un video decente…

In ogni caso l’esplorazione di quel settore, complice l’enorme aumento dei prezzi di vendita esplorativi, mi ha fruttato molti crediti! Circa 65’000’000 . A pensare che esplorazioni più lunghe e sacrificate hanno fruttato molto meno!

Con un picco di quasi 3milioni Cr su un sistema solare, con una earth like e tre water world! Roba da non credere….

Se avete realizzato delle entry, o volete esprimere il vostro pensiero o giudizio sul mio video, vi invito a postare i link nei commenti giù!

 

 

O7 CMDRs

Elite Dangerous: Il punto della situazione


Nell’ultima settimana di febbraio sbarcherà per amore di molti la Beta 2.3 di elite dangerous, con aggiunte notevoli quali il commander creator, multicrew, vanity cam, mega-ships e molto altro!

Nella serata del 14 febbraio c’è stata la prima diretta,  nel video riportato sotto potete rivederla!

Evidenziamo la “potenza” del Tool di creazione dell’avatar, dove si possono scegliere molti parametri! Ma anche alcuni interessanti quali il colore degli occhi per quello SX e DX, ma anche le assimetrie! Come sapete il nostro corpo non è simmetrico al 100%, infatti con questo tool verranno riportate delle piccole assimetrie nella faccia! ricreando volti molto realistici… Insomma è fatto molto bene, a tal punto che hanno ricreato anche uno dei presentatori della diretta!

A mio parere surclassa anche il fantastico editor di Fallout4 , quindi aspettatevi di vedere Putin con un siderwinter! 🙂

Per quanto riguarda la Vanity cam, in poche parole è il rimpiazzo della debug camera, potrete dilettarsi con varie inquadrature preimpostate, spostarvi liberamente fino a 1,5km e nel frattempo anche pilotare la nave!

Inoltre hanno presentato una nuova nave: il Dolphin, un’altra nave passeggeri. (Più piccola del beluga)

La seconda diretta del 16 febbraio, ha mostrato in prima persona le varie funzionalità del multicrew, hanno utilizzato una Federal Corvette, con al suo interno altri due comandanti.

Uno comandava le varie torrette ed extra (scelti dal comandante della nave), con una visuale in 3a persona, anche per evitare il senso di nausea causato dai bruschi movimenti della nave.

Mentre l’altro membro guidava i caccia presenti nell’hangar.

Il multicrew può essere abilitato invitando amici o chiamadone altri (sconosciuti) tramite un matchmaking. Per entrare nel matchmaking bisogna scegliere una tipologia di multicrew, ad esempio se effettuare del bounty hunter, esplorazione ,mining, pirateria ecc ecc. Scelto uno, il comandante (host) NON potrà fare altro, altrimenti verrà sciolto il collegamento, anche perché i comandanti all’interno della nave riceveranno le medesime ricompense (non divise come in Wing ma piene), le stesse taglie e multe , insomma verrà condiviso tutto! Si potrà aumentare di grado ma non in reputazione con le fazioni.

In multicrew è presente una schermata di riepilogo, con statistiche della sessione attuale, quali uccisioni, il progresso dei vari gradi e i crediti ricevuti…

Qui la replica della seconda diretta.

Inoltre verra eliminata da steam store ED Arena, la versione standalone di CqC. Secondo la frontiers oramai i possessori di Arena hanno acquistato anche la versione base di Elite. Ma chi è già in possesso di arena potra sempre accedervi tramite la propria libreria.

 

Fantascienza su Netflix


Non sapete cosa guardare in TV? Avete consumato tutti i vostri blu-ray? Gandalf ormai ve lo sognate di notte?

Nessun problema vi consiglio qualche programma scientifico-fantascientifico su Netflix!

Documentari

Nella categoria documentari vi consiglio moltissimo la serie Cosmos:odissea nello spazio.

Presentato dal famoso astrofisico Neil deGrasse Tyson, amico del grande Carl Sagan, che tra l’altro presentò lo show originale Cosmos.

Diretto e prodotto da Brannon Braga (Star Trek )

Questo show vi catapulterà indietro nel tempo, milioni di anni fà!  nel cuore della  storia del nostro universo, conoscerete grandi personaggi come appunto Carl Sagan, e non solo… Insomma è un Must.

Ve lo consiglio vivamente, c’è da imparare molto.

Serie TV

Netflix è una piattaforma perlopiù famosa per le sue innumerevoli serie, perciò ve ne consiglio qualcuna…

  • Stranger Things la nostra recensione qui
  • Star trek: tutte le serie comprese quella animata sono disponibili su Netflix, perciò se non l’avete mai viste approfittatene!

Film

  • Star trek: l’ira di khan e Rotta verso la terra, sono gli unici due film Trek disponibili, gli altri la cui licenza è terminata tempo fà, attualmente non sono presenti, ma probabilmente verranno riassortiti in futuro.
  • Spectral (Netflix original), è un buon film, ambientato sulla terra, in un non specificato paese dell’est Europa, devastato da guerre, qui i protagonisti dovranno capire e soprattutto sconfiggere dei “fantasmi” per così dire, che vagano e uccidono. (Niente di sovrannaturale, si basa su una reale teoria scientifica) se siete curiosi, vi invito a guardare il film. 🙂

  • Punto di non ritorno, è ormai un classico del cinema horror, ha ispirato in parte il videogioco Dead Space, (di cui ne ho parlato qui) non rappresenta nelle sue scene il massimo realismo cosmico, ma nonostante degli erroracci, è un film da vedere.

Per il momento è tutto! Buona visione.

Se elimini l’impossibile….

…quel che resta, seppur improbabile dev’essere la verità…

 

Così scrisse Arthur Conan Doyle nei suoi libri su Sherlock Holmes, ma anche Data e Spock hanno pronunciato queste parole, per rendergli omaggio. Proprio quest’ultimi hanno influito molto su di me.

Quel che vi dirò oggi, è parte del mio piccolo “viaggio” che mi ha portato ad amare la fantascienza e Star Trek in particolare….

Mettetevi comodi! Ma non abbiate troppo Hype 🙂

Bhè cosa dire sin da piccolo (molto piccolo) con quei vecchi mattoni di computer armati di Windows 98, cominciai a interessarmi ai videogiochi e parlando di fantascienza il mio primo contatto, fú un vecchio gioco chiamato Far Gate, (se non lo avete giocato recuperatelo, non ve ne pentirete) per poi passare a quel “mostro” di gioco chiamato Alpha Centauri padre dei nuovi civilization, se non altro uno dei primi giochi di Sid Meyer. Questi mi insegnarono che in fondo lo spazio é davvero grande, e mi aprirono all’idea che sicuramente ci saranno altre civiltà e forme di vita…

Con questi videogiochi cominciai ad interessarmi, ma non mi smossero più di tanto, insomma avevo altri interessi!

Chi riuscì a farmi interessare alla fantascienza?

Sempre da piccolo ho scoperto Star Wars (che ho consumato) ma non mi ha ispirato più di tanto, visto che per me è e sarà più un action su sfondo spaziale che un film basato sulla fantascienza pura e realistica. Chiaramente il termine fantascienza può essere interpretato in vari modi da chiunque, la vastità di questa parola non ha limiti, proprio come lo spazio.

Ok ora andiamo molto in avanti, diciamo nel 2013, uscì Star Trek Into darkness….

Avevo visto Star Trek (2009) ma vedendo il seguito aprii gli occhi (per così dire 🙂 ) mi interessai molto a Star Trek, al punto che suscito in me molto interesse, e per citare DiCaprio:

 

Avevate la mia curiosità, ora avete la mia attenzione!

 

Però però, Stesso anno….

Sulla nostra TV nazionale, ogni venerdì sera trasmessero Star Trek (1-10)…. Inutile dire che mi cambiò, realizzai con l’ira di Khan la portata di questo franchise, facendomi cambiare idea sui nuovi film, (che ora definisco Fuffa), e così via con Enterprise-The Next Generation-Serie Classica. (In ordine di visione) 

Ancora non ho visto Voyager e DS9, ma non credo di perdermi molto… (Illuminatemi se sbaglio!)

In poche parole la mia visione di fantascienza è basata sull’ideale di Gene Roddenberry, nonostante guardo molti film niente è riuscito a superare Star Trek!  Parlando del suo incredible universo, se vi chiedete qual’è la mia serie preferita, nonostante sono molto critico ho molta difficoltà!

 

Dal trio perfetto inarrivabile Kirk- McCoy- Spock alla bravura e saggezza di Stewart/Picard…..

 

Forse non esiste la serie migliore, ma sta il fatto che data la brutta fine che ha fatto, supporto molto enterprise.

Mentre sul campo videoludico, il solo fatto che mi trovo su questo sito indica che mi piace molto Elite: Dangerous 🙂

Ma se vi chiedete a cos’altro gioco oltre ad Elite, la lista è molto lunga..

Non penserete mica che gioco solo ad Elite? Come molti di voi gioco un po’ di tutto! Quindi mi limito a dire che Fallout è nella mia Top list, per citarne uno… 😉

Vi invito a seguirci e per qualunque curiosità o altri motivi la chat è in basso, si lo so è incredibile ma vero 🙂

Se volete aggiungermi su Twitter sono: @andrea96ven

Ci vediamo nella distesa. ENGAGE!

 

Nota di CMDR Wolf974:

con questo articolo noi Spacejokers annunciamo che,

per lo sprezzo del pericolo dimostrato in battaglia,
per il preciso e puntuale compimento dei suoi doveri,
con la consapevolezza che ogni resistenza è inutile
e considerando che la Forza è grande in lui…

Lt 10Bad viene promosso sul campo a grado di Commander e da oggi ci si riferirà a lui come CMDR 10Bad. Con tutti gli onori e oneri che gli competono! (Ora devi lavorare di più! 😀 )

Star Trek: Enterprise Blu-ray [Recensione]

Enterprise è la quinta serie (in ordine di uscita) basata su Star Trek, esordì nel 2001 in USA sul network UPN, per sole (purtroppo) 4 stagioni, e terminò nel 2005.

ENTERPRISE

Semplicemente Enterprise, questa è la nomenclatura ufficiale della serie nelle prime due stagioni, ambientata circa un secolo prima della Serie Classica.

Cover Stagione-Uno

“Le prime due  stagioni contengono 26 episodi, compreso il “Pilota”, mentre la stagione tre ha 24 episodi e la quattro 22″

Stagione UNO-DUE

Extra:

L’edizione Blu-ray contiene svariati nuovi Extra in HD, oltre quelli della versione DVD, come consuetudine non sono doppiati, ma sono sottotitolati in italiano.

Stagione 1

• Arrivare coraggiosamente – Il varo di Enterprise: Un nuovo documentario in 3 parti che comprende interviste inedite al cast e ai produttori, immagini d’epoca dietro le quinte e molto altro! (HD)

• Conversazione: Rick Berman e Brannon Braga concedono una nuova intervista onesta e schietta. (HD)

• Sul Set – Star Trek: Enterprise: Prodotto per la TV, questo documentario che segue da vicino la produzione di un episodio.

• Nuovi commenti del cast e dei produttori in alcuni episodi selezionati! (Qui non sono disponibili i sottotitoli in italiano)

• Scene eliminate e Gag sul set (le mie preferite!)

Stagione 2

• Enterprise: Territorio inesplorato: Un nuovo documentario in 3 parti esplora l’evoluzione e le sfide della seconda stagione. Con interviste inedite al cast e ai produttori (HD)

• Conversazione: Il primo equipaggio: Tutti e 7 i membri del cast regolare in uno storico incontro con Brannon Braga (HD)

• Nuovi commenti del cast e dei produttori in alcuni episodi selezionati! (Anche qui non sono disponibili i sottotitoli in italiano)

• Scene eliminate e Gag sul set

•  Vari Extra gia presenti nella 1versione DVD

 

Audio:

Inglese in 5.1 DTS-HD, Italiano e Tedesco in 5.1 , mentre Francese Spagnolo e Giapponese in stereo surround

Video:

La Serie è stata girata in 16:9 in HD (digitale), pertanto l’upscale in 1080p mostra i suoi limiti, la verrà pecca a mio parere, sono gli effetti grafici identici alla versione DVD, se inserivano modelli più dettagliati con effetti moderni, sarebbe stato semplicemente fantastico.

Involucro:

Queste due versioni di enterprise sono dotate di una sovracopertura in cartoncino, come per The Next Generation , con la differenza che son fatte molto meglio, oltre ad aver effetti luminosi da riflesso, i personaggi e i vari oggetti hanno spessore così da aumentarne la qualità estetica, ottima al tatto.

Foto scattata con flash per far notare i dettagli sopracitati

Stagione TRE-QUATTRO 

Bhè cosa dire, queste due stagioni contengono solo le puntate!

Nessun extra neanche quelli presenti nei DVD, impossibile cambiare lingua senza ricominciare la puntata, menù scialbo…E niente sovracopertura in cartoncino.

Secondo le fonti, tutto a causa delle scarse vendite, vendute al D1 sulle 50€ ….

Verdetto:

L’edizione Blu-ray italiana di enterprise complessivamente è un Epic Fail clamoroso se analizziamo il tutto.

Vendute a prezzi folli manco fossero racchiuse tutte in un unico pacchetto. Mentre le prime due stagioni sono perfette a livello di extra e cover, le ultime due stagioni bellissime dal lato episodistico, sono pessime (a dir poco) a livello di contenuti. Personalmente trovo questa trovata della Universal Italia (la distributrice di ENT in Italia) una grossa fregatura per i consumatori, e soprattutto per i fan della fantastica serie Enterprise.

Per chi ha intenzione di comprare la versione Blu-ray di enterprise, consiglio di aspettare, poiché in USA tra qualche mese uscirà la versione completa, un cofanetto contenente tutte le quattro serie più extra, pertanto, nonostante non ne abbia la certezza assoluta, ci sono buone possibilità che esca in Italia.

Stelle rare

Come da titolo, in questo articolo non parlerò delle stelle più comuni, classe F-G-K

Ma voglio concentrarmi sulle stelle più stravaganti! Quali? Vediamo un pò!


aebe

Stella Ae-Be

Le stelle Herbig sono “molto giovani”, questo esemplare in foto è di circa: “solo” 4 milioni di anni!

Inoltre potete notare la sua estrema brillantezza, quando uscite dal FSD dinanzi a una stella di questo genere resterete abbagliati. 😉


wolf

Stella Wolf Rayet

Le stelle Wolf Rayet in Elite dangerous sono abbastanza rare, in genere possiamo trovarle in “mini” nebulose, in cui vengono avvolte,  sono abbastanza emozionanti e divertenti da scovare! E…. per quanto vi può sembrar strano, quando ne troverete una viaggiando quasi sicuramente è stata già scoperta! 🙁


Le stelle più esotiche non sono le Neutron Star o le White Dwarf, ma le Carbon star! E si!

Se non ne avete mai vista una vi consiglio vivamente di trovarla, ma andiamo con ordine ci sono vari tipi di carbon star!

Le più banali, che di banale hanno ben poco: sono le MS-S-CN, queste sono molto presenti nelle zone più vecchie della galassia e in gran quantità. Lo spettacolo non è molto a bassa distanza….screen1foto

Sembrano delle M o simili, ma sono ESTREMAMENTE grandi! Ad esempio a 2000LS le vedrete ancora molto grandi, da far sembrare le classiche stelle dei giocattoli! non sto scherzando! (comunque potreste metterci su il vostro nome, c’è ne sono molte “libere”)

Ma veniamo al dunque! La classe C è la più strana e inquietante, e sopratutto veramente RARA!…. Queste foto di repertorio (mie) sono mooolto vecchie, ma basteranno! Purtroppo il sistema era già scoperto 🙁

csistem

Stella C in mappa di sistema

c1

Usciti dal FSD a 629Ls! Il mio vecchio ASP… nostalgia.

c2000

A quasi 2000LS è ancora grande…

Spero vi sia piaciuto questo mini viaggio tra le stelle di Elite Dangerous…. Per chiarimenti scrivete in fondo sulla Chat! Vi lascio due foto… 🙂

Fly safe Commander

astrid

“Astrid”

cattura

“viandante solitario”

Diario Eplorativo CMDR-10Bad

In Elite Dangerous come ben sapete abbiamo a disposizione un universo procedurale a dir poco fantastico, spesso riusciamo a far scoperte interessanti e curiose, e magari siamo anche i primi!

Così oggi voglio proprio mostrarvi una mia scoperta “curiosa”

Siete mai stati dinanzi a una neutron star?

ovvio che si, ma ne avete mai trovate di strane come questa?

elite-dangerous

Cosa c’è di strano? Oltre a raggi enormi…

elite-dangerous-screen

…..WTF moment!

screen

Il mio vascello Astrid con lo strano evento in fondo

screenst

Questo è un omaggio 😉

Bhè forse le foto non rendono molto giustizia, rispetto a vederlo sul proprio monitor! In ogni caso, scrivete sotto se avete trovato qualcosa di più stravagante.

Fantascienza & Horror: Dead Space

Le opere horror maggiormente di fantascienza, cercano spesso il contesto spaziale come ambientazione. Sarà che nessuno può sentirti nello spazio siderale o che le ambientazioni claustrofobiche delle astronavi danneggiate inquietino più paura, sta il fatto che per la maggior parte dei casi sono un successo!

Oggi infatti voglio parlarvi proprio di un titolo di successo, non tanto commerciale, ma per i suoi fan una vera perla di videogioco!

Oramai lo conoscete tutti il suo nome è: Dead Space

 dead-space-splashUscito nel lontano 2008, questo titolo rivoluzionò il genere horror spaziale.

Gli sviluppatori basandosi su tre film di successo quali: Alien, Event Horizon (punto di non ritorno), e La cosa.

Sono riusciti a cogliere il meglio di questi, riuscendo a mixarli in un unico videogioco, creando un mix particolare dal sapore molto dolce….

Non voglio soffermarmi tanto sulla trama, che, tranne per la semplice premessa è tutta da scoprire. Questo trailer riassuntivo (presente nel gioco Dead Space 2) vi darà un infarinatura sul mondo di gioco e il personaggio, con qualche mini Spoiler sul primo Dead Space….

Una curiosità sul personaggio….

L’ingegnere Isaac Clarke, il cui nome deriva da Isaac Asimov e Arthur C Clarke (grandi scrittori di fantascienza), è un membro della CEC società proprietaria della USC Ishimura, per tutto il primo titolo, non dirà una parola! Si limiterà a urlare quando è sotto attacco, o quando viene sballottato…. da qualche grossa creatura……..

Quindi cosa rende questo Dead Space una perla?

Gameplay

Partiamo con ordine, è un gioco in 3° persona , svolgeremo i nostri compiti in varie zone del famoso planet cracker Ishimura, esplorabili in modo limitato fino ai punti missione, e cambieremo settore man mano che andremo avanti nella storia, tramite un sistema di navette automatizzate. Il gioco non dispone di auto-salvataggio, infatti per salvare i progressi dovremmo recarci in appositi punti (anche segnati sulla mappa). Una delle feature più originali nel gioco è, l’assenza di alcun tipo di HUD infatti, possiamo trovare tutte le nostre informazioni guardando semplicemente la tuta.

dead-space-healt

Barra della salute posta sulla schiena di Isaac, in varie percentuali

Dalla salute come da immagine , fino alle altre funzionalità della tuta, chiamata Resource Integration Gear (di cui parlerò sotto), quali:

Mappa del settore, inventario, obbiettivi attuali, ossigeno rimanente, potenza del nucleo di stasi,e vari textlog-audiolog-videolog (collezionabili da trovare all’interno della nave, per capire le varie storie dell’equipaggio della USG Ishimura)

Sono visualizzabili senza alcuna pausa nel gioco! Essendo ologrammi interattivi…Mentre a volte se non ripuliamo bene la zona, capita di essere sorpresi da Necromorfi mentre smanettiamo con le funzionalità del RIG!

deadspace2-2011-02-05-12-54-11-91

Inventario

waypoint

Anche la strada per il nostro obbiettivo è in game senza pause

 

Tutto questo per non dare tregua al giocatore.

dead-space-concept-19012013d

Isaac grazie alla sua tuta a due importanti abilità

  • Forza cinetica: grazie ad un apposito modulo, che verrà dato al giocatore nelle fasi iniziali del gioco, potete muovere qualsiasi oggetto nel mondo di gioco, per aprirvi la strada da ostacoli, muovere e posizionare oggetti relativi alla missione, o addirittura uccidere nemici lanciandoci contro i loro stessi arti, o oggetti.
  • Modulo di Stasi: la stasi permette di rallentare i movimenti di un oggetto/nemico, inutile dire quanto sia utile contro nemici numerosi o duri, a volte è indispensabile per compiere degli obbiettivi
  • Entrambi utilizzabili, mirando e premendo rispettivamente i loro tasti predefiniti.

Molte volte ci troveremo in ambienti senza gravità, ovvero a 0g: nel primo Dead Space questi ambienti sono abbastanza “scomodi” poiché non si può fluttuare al suo interno (come nel 2-3° capitolo), ma si possono effettuare solo dei salti da parete a parete, e una volta raggiunta l’altra parte, il senso di disorientamento è molto alto.

Come se non bastasse avremo modo di trovarci nel vuoto siderale, e oltre ad affrontare i Necromorfi avremo un altro nemico…. L’ossigeno, si può ricaricare attraverso delle piattaforme di ricarica, ricariche portatili, o rientrando in un ambiente pressurizzato.

Spesso ambienti 0g sono anche senza ossigeno insomma doppia difficoltà, vista l’assenza di ossigeno armi come il lanciafiamme non funzionano 😉


Le armi non hanno munizioni universali, queste insieme alle tute, kit medici/stasi o ricariche di ossigeno,  si possono comprare nei vari negozi presenti nella nave, usando crediti, o trovarle in vari recipienti, le tute e le armi sotto forma di progetti da realizzare in negozio.

Visto lo spazio limitato nell’inventario, sopratutto con le tute iniziali, nel negozio è presente la funzione “cassaforte”, dove è possibile depositare i vari oggetti, per poi riprenderli successivamente.

Inoltre le armi e il RIG sono potenziabili , attraverso un apposito banco, spendendo dei nodi energetici potete aumentare le varie caratteristiche (capacità, danni, ecc ecc). I nodi energetici come consuetudine si possono comprare, o trovare in contenitori speciali, spesso nascosti.

A volte si può sacrificare un nodo energetico, “spendendolo” per entrare in stanze ricche di munizioni e magari qualche progetto. Ebbene si a volte si può trovare anche un nodo energetico! (consiglio quindi di portarne sempre uno)

La dinamica di combattimento è basata, su 3 tipologie di attacco

  1. Tasto sinistro del mouse:Attacco Corpo-Corpo usando la propria arma come “pugno”
  2. Spazio: usando la barra spaziatrice potremo calpestare gli oggetti sottostanti,nemici in primis, o per rompere recipienti contenenti oggetti.
  3. Tasto destro del mouse: permette di mirare con l’arma, in contemporanea premendo il tasto sinistro si fa fuoco, mentre premendo spazio si può utilizzare la modalità secondaria dell’arma. Inoltre è possibile usare i moduli cinetico/stasi, tramite i pulsanti predefiniti.

A differenza di molti giochi, il “mirino” non è fisso su schermo, come siamo abituati con la famosa crocetta a metà schermo,  ma le armi proietteranno dei fasci laser blu, e con questi potremo mirare. (nel 2-3° si può attivare il mirino centrale, sotto forma di puntini)

Mostri

necron

Ci sono vari tipi di necromorfi, pochi di loro sono veri alieni, la maggior parte sono umani trasformati, il modo più veloce per ucciderli, è smembrare i loro arti, visto che sparandoli in punti standard sono estremamente resistenti ai danni!

Per chi ancora non ha giocato Dead Space, consiglio di scoprire di per se le varie tipologie, sono sorprendenti, quindi non spoilerò (per i pochi).

Componente Horror

Come molti giochi horror i mostri, in questo caso i necromorfi, usciranno in maniera scriptata, da condotte dell’aerazione, porte, e vari altri sistemi. Questo metodo è estremamente efficace, sopratutto durante la prima run!

Il gioco è estremamente violento, non che volevamo altro (non siamo mica in Germania, dove censurano la maggior parte dei VG violenti), le amputazioni sono all’ordine del giorno, aspettatevi di tutto. Mentre gli ambienti della nave sono molto riusciti, sangue e graffi ovunque, oltre a segni particolari spesso scritti con sangue, di cui se non sono scritte in inglese, sono segni in cui corrisponde un vero alfabeto!

unitology-font

L’alfabeto unitology ha anche una sua app (amatoriale) per tradurne facilmente il significato

ma non solo, ci sono zone dove è presente biomassa e non si può correre, creando non pochi scompigli! Quando si hanno nemici alle calcagna. Per quanto riguarda il comparto audio, feature fondamentale in questo tipo di gioco, è da 10 e lode, i passi della pesante tuta e Il respiro di Isaac aiutano molto a creare la giusta atmosfera. Il gioco non presenta un semplice spara-corri e bye bye, a volte dovremo risolvere enigmi, e anche di fretta, o utilizzare sistemi specifici come cannoni anti asteroide (insomma un mini-gioco nel gioco).

La trama è molto articolata, per comprenderla appieno dovrete probabilmente rigiocare il gioco più volte e prendere la maggior parte dei collezionabili, o leggere semplicemente su Wikipedia 🙂 . Conoscerete ben presto gente svitata capace di venerare l’impossibile, la chiesa di Unitology……

In sintesi

Il gioco sopratutto durante la prima run, oltre ad essere un buon diuretico 🙂 , è estremamente spaventoso, non è un semplice jump scare, ma inquieta ansia e terrore. La trama è avvincente, quindi scorrerà senza problemi, e anzi non vedrete l’ora di proseguire! Nonostante la grafica un po’ datata, è perfettamente giocabile, pertanto consiglio di settare la grafica al max sopratutto il v-sync, anche per questioni di gameplay…. è presente un comparto audio da 10, non aspettatevi colonne sonore, solo effetti.

Io lo giocai al D1, nel 2008, nonostante andassi ancora alle scuole medie, con uno o due capitoli al giorno sono riuscito a finirlo senza problemi, quindi credo che chiunque sia capace di concludere questa avventura epica! Ad oggi grazie a nuova partita (che permette di riavere gli item della partita precedente) lo ho già finito un 5 volte su per giù.

E ricordatevi i film avanzano, mente i giochi se non superate le paure… Potrete restarne fermi….. 🙂


 

Il gioco attualmente è in vendita su instant gaming (sito molto sicuro ed economico) a poco più di 2€

Potete comprarlo li, o dai canali ufficiali dai 4-8€,  e attivare il codice su origin (il client EAgames)

Fatemi sapere come andrà la vostra avventura a bordo della USG Ishimura.

Verdetto: Non giocarlo è un reato!

Star Trek: Discovery posticipato

Star Trek discovery, la nuova attesissima serie , verrà posticipata!

La première era prevista per gennaio , ora dovremmo attendere qualche mese in più… Precisamente fino a maggio!

89yjb_s2_400x400

Il tutto dovuto dai tempi di produzione e post-produzione. L’inizio delle riprese sono previste per questo mese.

Il team ha dichiarato:

Riportare in televisione Star Trek rappresenta una responsabilità e una missione: creare un legame tra i fan nuovi e vecchi e la serie che ha alimentato la nostra immaginazione fin dall’infanzia. Aspiriamo a sognare in grande e a offrire quanto promettiamo, e questo significa essere certi che ci sia lo spazio per realizzare e lavorare in post-produzione su uno show che si svolge completamente nello spazio, senza però compromettere la qualità. Prima di iniziare la produzione abbiamo preso in considerazione queste realtà con i nostri partner della CBS ed erano d’accordo: Star Trek merita il meglio e questi mesi in più ci aiuteranno a raggiungere la visione di cui tutti potremo essere orgogliosi”.

star-trek-2017-uss-discovery

 

Star Trek IV, Ultima pellicola della timeline Kelvin?

beyond2

La timeline Kelvin, iniziata ufficialmente nel 2009 con Star Trek: il futuro ha inizio, seguito da Into Darkness e Beyond, come ben sapete avrà un 4° capitolo (ne abbiamo parlato anche noi qui) . Ma non solo!

Secondo le ultime indiscrezioni la Paramount avrebbe deciso di chiudere questa nuova “era” di Star Trek con il prossimo 4° capitolo.

Nel 2009 con un ottimo successo al botteghino, questa saga ad oggi, è andata via via a calare (a livello di incassi), con Beyond, che tra poco dovrebbe andare in pari con i costi di produzione/marketing. A tal proposito la Paramount avrebbe deciso di terminare questa saga, chiudendo questa timeline alternativa, riallacciandola con l’original timeline!

Magari la paramount non vuole perdere i Fan storici, creando un film con uno spirito “originale”, viste le lamentele ricevute nei film precedenti.

Basti guardare il Fanfilm ST:Axanar , questo, con uno spirito fortemente legato ai “vecchi” film, e con una qualità visiva degna di film AAA, è stato più volte boicottato dalla CBS/Paramount per aver infranto il Copyright, dopo aver ricevuto le ire dei fan, e grazie a Justin Lin, è stato annunciato che la causa legale verso il film verrà chiusa, stabilendo nuove linee guida per i fanfilm.

Solo il tempo, ci dirà come andrà, intanto aspettiamo con ansia Star Trek: Discovery armandoci di pazienza, e soprattutto di Netflix, che trasmetterà la suddetta serie in Italia 😉

Morto a 27 anni Anton Yelchin

Con estremo dispiacere vi annunciamo la morte del giovane attore, Anton Yelchin, meglio conosciuto come Pavel Chekov nei nuovi film di Star Trek.

La sua agente Jennifer Allen ha confermato la sua morte, avvenuta in circostanze decisamente strane :  l’attore è stato schiacciato dalla sua auto contro il muro della sua casa.

In ogni caso la polizia non sospetta eventuali bravate dell’attore, inoltre ha dichiarato che il motore del veicolo era ancora acceso e la marcia in folle , quindi se non è un omicidio, è stata una questione di sfortuna.

Qualche commento da twitter:

Levar Burton

Michael Dorn

Jhon cho (sulu, nuovi film)

55b7ba04c9ac5

1989-2016

Star trek 50°: Fascicolo francobolli canadesi

From Canada with….. Trek


Oggi vi propongo questa mini “recensione” del fascicolo contenente 15 francobolli canadesi….

IMG_20160520_184952

Enterprise e Cpt.Kirk non compresi 🙂

  • Costo: ≈17€ (spedizioni incluse)
  • Tempo spedizione ≈2 settimane
  • Nessuna tassa aggiuntiva dovuta alla dogana

Il fascicolo si presenta molto bene, un pò piccolo, ma di ottima fattura.

Al suo interno troviamo famose scene della serie con curiosità e altro (in francese e inglese) oltre ad un piccolo riepilogo, con le locandine e le foto dei 10 film e le serie tv (in una pagina), e naturalmentte le pagine dedicate ai francobolli, di cui sono un tutt’uno, separabili volendo, grazie ai famosi “dentini” (naturalmente è sconsigliato separarli, volendo i francobolli sono disponibili anche singolarmente) per un totale di 20 pagine.

IMGstamp

Per ulteriori foto o info vi riporto la pagina del negozio per un video illustrativo qui

Spero vi sia utile per un futuro acquisto!

Ricordate sono oggetti con una disponibilità limitata!

 

Star trek 50°: film in edizione steelbook

Come ben sapete in previsione del 50° anniversario di star trek, CBS/Paramount oltre ad organizzare eventi speciali, quali concerti e convention, servendosi di vari aziende postali (USA/Canada) sta rilasciando nuovi francobolli e monete commemorative…. Ma non solo!


 

51FDPC1ehbL

La splendida copertina de l’ira di khan

Infatti per il mercato italiano sono già disponibili in preordine (vedi link ad Amazon qui sotto) le versioni blu-ray dei 10 (fantastici) film! Al prezzo di 17,55€ Cad.

Attualmente le nuove versioni, oltre ad aver una splendida custodia in metallo e disegni fatti a mano come copertina, non si sà se avranno nuovi extra e magari una miglior qualità video… (Magari come TNG, Sembra girata ieri)

Le nuove edizioni, su amazon, saranno disponibili a luglio , quindi non ci resta che aspettare!

Restate connessi per nuovi aggiornamenti!

Un saluto da 10Bad

Star Trek 2017: nuove news

Come ben sapete a inizio 2017, andrà in onda la Premiere della mia saga preferita… Star Trek se non si era capito 🙂

hd-mediaitemid24600-4929Per poi essere trasmessa esclusivamente (almeno in USA) su CBS all access…


Tornando alla nostra news, come da titolo, secondo il sito BirthMoviesDeath sono emerse nuove informazioni, da fonti ritenute affidabili….

  • La nuova serie sarà collocata nell’arco temporale tra ST6: rotta verso l’ignoto e ST7: Generazioni (questo spiega il coinvolgimento di Nicolas Meyer)
  • Inoltre per nostra s/fortuna non sarà ambientata a bordo dell’enterprise (in quel periodo dovrebbe esserci l’enterprise B, di classe simile all’ excelsior,  guidata da quel equipaggio sciagurato che possiamo vedere nelle prime fasi di Generazioni)
  • Nonostante la conferenza di Kithomer, i Klingon saranno ostili (credo che si faccia riferimento ai “gruppi” anti-alleanza , ovvero coloro che che cercarono di  sabotare la conferenza con ausilio dei Romulani)
  • Per ultimo, la serie avrà una struttura antologica e non episodica, quindi a mio parere come la 3° stagione di enterprise, che narrava la guerra contro gli Xindi.

Bhè che dire, queste info a mio parere sembrano abbastanza promettenti, nonostante bisogna prenderle sempre con le pinze.

Sarà la volta buona di rivedere il vero Star Trek di nuovo sul piccolo schermo?

Star Trek: Horizon – fan film – disponibile!

maxresdefault


Come da titolo il Fan film Star Trek: Horizon è appena sbarcato su YouTube!

Si, YouTube! ed è completamente gratuito, visto che i fan film non possono essere venduti né tantomeno creare un profitto ai produttori tramite il merchandising. In questo caso si tratta di un lungometraggio realizzato dal fan di Star Trek e regista/scrittore Tommy Kraft.

Il film è ambientato qualche anno dopo la serie  Star Trek: Enterprise dove l’equipaggio, comandato dal capitano Harrison Hawke, sarà alla guida di una nave classe NX, precisamente la NX-04 Discovery, il loro compito, sventare un grande piano dei Romulani contro la Terra…

12718279_1064169550312312_4440174907676362263_n

Nonostante non abbia un budget hollywoodiano il film si presenta abbastanza bene, non ci resta che guardarlo…

Per ulteriori info riguardo la Trama e Cast vi riporto il link del sito ufficiale.

Mentre questo è il link di YouTube per visualizzare il film!


Buona Visione


[LT10bad] Pro & Contro

Pro

>Il film mostra una trama “azzardata” per un film Trek, ma non cade nel banale

>I Vari set sono molto fedeli, soprattutto la nave Discovery, sembra di guardare una puntata di ST:Enterprise

>Il cast è abbastanza credibile

Contro

>La qualità tecnica non è di alto livello (budget), quindi per mascherare le mancanze, l’immagine risulta troppo “appannata” e piena di flare luminosi….


 

Nicholas Meyer tra gli autori della nuova serie Star Trek

255b3a462be3f0dc487b8896cc877769d296d785

Oggi per tutti i fan della celebre saga Star Trek , creata da Gene Roddemberry, è un gran giorno.

Come da titolo Nicholas Meyer farà parte del team degli autori e supervisori della nuova serie.

Per chi non lo conoscesse, in campo Star Trek, lui ha diretto (*) e sceneggiato i film:

  • *Star Trek II: L’ira di khan
  •   Star Trek IV: Rotta verso la terra
  • *Star Trek VI: Rotta verso L’ignoto

Vista la qualità dei suddetti film, la nuova serie è in buone mani.

Queste nuove assunzioni dovrebbero decretare (spero) il cambio di rotta verso il vero Star Trek, contrariamente da ciò che fa Abrams (ndr. il prossimo film in uscita Star Trek Beyond)

Oltre a lui, altri veterani fanno già parte del team e per ulteriori notizie… Stay Tuned!

Tom Clancy’s The Division: Come partecipare all’Open Beta

E3_Beta_Web_206776


Conclusa la fase Closed Beta, recensita nel nostro articolo, Ubisoft ha programmato una seconda run per partecipare alla Open Beta (dal 19 al 21 Febbraio)…e , sì, questa volta è aperta a tutti!

Da oggi si può pre-caricare il titolo sul vostro PC, ma attenzione che i file da scaricare sono ben 26,32 Gb.

Per parteciparvi è molto semplice! Per i neofiti vi riporto questa breve “guida”

  1. Scaricate e installate il Client Uplay.
  2. Avviate Uplay e create un Account Ubisoft .
  3. Fatto ciò, Cliccate nella sezione in alto a sinistra notizie.
  4. Qui troverete un “banner” Join the division open beta, cliccatelo.
  5. Ora troverete nella vostra libreria digitale il suddetto titolo.
  6. Scaricatelo….

Ci vediamo a New York gente!


 

Tom Clancy’s The division: impressioni della versione beta

Salve gente!

Oggi parleremo di Tom Clancy’s The Division.

E3_Beta_Web_206776

Come immagino ben saprete il grande Tom Clancy, deceduto il 1° Ottobre 2013, ci ha regalato moltissimi videogiochi con trame mozza fiato, Splinter Cell Ghost Recon , Raimbow six per citare i più famosi. Ma anche film: il celebre “caccia a ottobre rosso“, con Sean Connery.

La sua ultima opera è The Division.

Vi chiederete di cosa parla questo gioco?

Bene vi spiegò!

Il gioco è ambientato a New York, ma non come la conosciamo noi!

A causa di un misterioso virus, diffuso con lo shopping sfrenato del Black Friday, la società si trova sull orlo del baratro. In pochi giorni le forniture di acqua e cibo scarseggiano, così da uccidere i pochi superstiti, mentre aumenta la criminalità “forzata” per accaparrare le ultime scorte. Il presidente attua la direttiva 51 per contrastare il virus, ma dopo 15 giorni estenuanti fallisce… Così come ultima speranza viene schierata la SHD (Strategic Homeland Division), conosciuta meglio come “The Division”. La loro missione è: riportare ordine al caos, e soprattutto scoprire chi ha creato il virus!

“Quando la società crolla, inizia la nostra missione”


E315_TCTD_Final_screenshot_Macys_213016Computer di prova:

  • Intel i5 4670
  • NVidia GTX 970
  • 8gb ram

Grafica al max (ultra) con lievi cali di Fps. (Secondo Ubisoft, la versione Beta è una release ormai vecchia, quindi il gioco finale si presenterà meglio ottimizzato)


New York…. New York! 

La versione proposta in The Division della “Grande Mela”, è un pò inconsueta, la vedrete come mai prima d’ora!  a causa del virus, e del panico generato da esso, avrete di fronte un panorama apocalittico! Macchine ferme con sportelli e cofani aperti dopo le razzie, camion dei pompieri fermi dopo aver estinto incendi… Ecc ecc. La mappa, seppur non è l’intera New York ma Midtown Manhattan, è stata creata scrupolosamente in scala 1:1, si avete capito bene in dimensione reale! Nella versione Beta la mappa non era tutta accessibile, ma il colpo d’occhio è davvero notevole!

La versione Beta iniziava, facendovi scegliere uno dei personaggi preimpostati, (nella versione finale, si potrà modificare a piacimento il proprio personaggio e saranno max. 4 per account). Appena scelto, verrete catapultati tramite elicottero nella base di Hudson Pier. Dove incontrerete altri giocatori online, (una sorta di punto di ritrovo per gli agenti). Inoltre sono presenti diversi mercatini dove acquistare e vendere, munizioni, equipaggiamento, modifiche per armi, e cibo….

Esplorare New York

Usciti dalla base, vi ritrovete soli. Perché l’esplorazione di New York si potrà effettuare, soli o con un gruppo di massimo 4 amici (da invitare che siano già amici o persone presenti nelle aree multiplayer; premendo tab si può inviare la richiesta per entrare nella squadra). Le zone online, presenti nella Beta sono la Base di Hudson Pier, e la Dark Zone di cui parlerò approfonditamente dopo….

In giro per New York potrete affrontare la campagna single player (una missione anch’essa in Beta), con missioni principali, e secondarie. Inoltre è possibile aiutare alcuni civili in difficoltà, donandogli Kit Medici e cibo, o uccidendo i loro agressori, in cambio riceverete esperienza per progredire di livello (come per tutte le missioni e varie azioni), ma anche qualche bella giacca in pelle, ginocchiere e altro materiale random… Ma attenzione perchè potreste trovare gruppi di nemici ben armati! E non saranno calmi come i civili! Più alto è il loro livello, più sarà difficile ma di contro troverete ottime ricompense!

Per farvi un idea generale, e per vedere la bella New York dinamica vi posto il mio video walkthrough

Le regole della Dark zone

Le dark zone (DZ) sono aree infette, (per entrare/uscire bisogna passare un Checkpoint di decontaminazione) dove si è scatenato il letale virus, infatti sono presenti zone contaminate, dove per accedervi si ha bisogno di determinati filtri per la maschera antigas (liv: 1-2-ecc). Nella Beta in queste aree non c’era nulla, ma probabilmente nella versione finale del gioco, ci saranno molti avversari, o altri eventi, capaci di mettere in pericolo gli avventurieri; il bottino reperibile in queste aree dovrebbe essere molto cospicuo.

Inoltre gli equipaggiamenti (limite di 6 oggetti con il piccolo zaino, potenziabile) presi nella DZ, dovranno essere decontaminati. Per far ciò bisogna andare in una delle tante aree di estrazione, chiamare con un razzo l’elicottero, e aspettare circa 2min per agganciare il carico alla fune.

semplice? Non proprio!

Come accennato prima, la Dark Zone è un area online , infatti troveremo altri agenti…. Ma occhio alle spalle!, sebbene fanno parte della Division , possono “tradire” gli altri agenti. Parlando di bottini, se un player (magari in squadra con altri amici) vede che siete in possesso di un Ottimo bottino, non esiterà ad uccidervi! Magari colpendovi alle spalle! Infatti il punto è, che non si ci può fidare di nessuno! Per carità i player “calmi” ci sono, ma è meglio non fidarsi troppo! (un po come nella vita reale…)

Naturalmente gli agenti traditori, in base a quanti player uccidono ricevono una taglia.

Per una singola uccisione,  dura circa 80sec (il timer si ferma quando viene avvistato).

Le DZ sono divise a loro volta in altre aree, per livello giocatore. (Un giocatore di livello basso, non potrà avventurarsi in un area pericolosa di livello 10 e così via..)

Per farvi un idea della Dark Zone vi riportò il mio video.

Progressione personaggio

essendo un RPG (gioco di ruolo) il vostro alter ego, oltre ad aver un inventario dove inserire gli oggetti, avrà qui due livelli di esperienza. Uno per quanto riguarda la zona “normale” di New York, l’altro per la Dark Zone, quindi il grado aumenterà in base alla vostra posizione.

Progredendo, si guadagneranno dei punti da spendere nelle abilità che ci piacciono di più. (Come abilità di cura, lancia granate, e molto altro).

Inoltre il livello, servirà anche per equipaggiare armi più potenti (magari un bel fucile recuperato nella DZ). infatti più si aumenterà di livello, più si troverà equipaggiamento superiore, e anche nemici più forti.. così come accade in tutti i RPG.

In conclusione:

Il gioco, nonostante la scarsità di contenuti della Beta, si mostra in Gran forma. La carne a fuoco è molta, l’unica missione di campagna è stata abbastanza divertente (Giocabile anche in Co-op). i vari elementi RPG funzionano tra loro, rendendolo molto divertente ed appagante, soprattutto dopo aver tradito con successo qualche altro agente nella DZ….. Ma, c’è da verificare nella versione finale, come sarà gestito l’end game (ovvero la parte dopo aver “finito” il gioco, che longevità potra avere di conseguenza?): cosa ci sarà da fare, e se sarà supportato nel tempo, e quanti contenuti gratuiti usciranno. (i DLC a pagamento previsti sono 3, acquistabili in blocco con il season pass).

Insomma le premesse sono Ottime. Spero non sprecheranno quest’ottima occasione. Ormai la Beta si chiude restiamo in attesa di vedere la release finale.

Per ulteriori info, scriveteci nei commenti! Sono a vostra disposizione! 😉

Star Trek: Timelines [Recensione]

Salve gente! Son passati giorni senza miei articoli! Ma sono tornato, state tranquilli! 🙂

Oggi parleremo di……


 

Screenshot_2016-01-30-11-44-28

Si oggi mi dedicherò a Star Trek Timelines. Sarà il gioco che noi trekker aspettavamo? Vediamo un pò….

Inanzitutto va detto che si tratta di un videogame per sistemi Android o Ios e quindi non il solito gioco per PC o console… Il gioco ci catapulterà in una anomalia temporale, creata da Q (chi altro se non lui XD) , dove dovremmo esplorare e combattere, ma anche tramite la diplomazia allearsi come le varie fazioni….. Inoltre troveremo molti personaggi a cui siamo molto affezionati e non… Questo perchè l’anomalia temporale ha creato una sorta di contesto dove tutti i personaggi della serie (anche quelli minori) verranno a coesistere… (Forse un espediente un po esasperato…)

In pratica, il focus del gioco è molto semplice, completare le missioni, migliorando l’equipaggio e la nave. Vediamo in dettaglio…

Screenshot_2016-01-30-11-53-7

Ma guarda! Charles Tucker 3°

Parlando dei personaggi, la loro progressione si “limita” a migliorare due parametri,  il livello di esperienza (completando missioni, o tramite i pachetti esperienza) e le stelline: i personaggi hanno un limite fino a 5 stelle. (nella foto Tucker è potenziabile fino a max 2 stelle), aumentabile trovando un “doppione” nel negozio del gioco (non tutti possono avere più stelle, ci saranno personaggi più forti e altri più deboli).

Mentre il livello, come appena scritto, aumenta combattendo… facendo missioni insomma…. Ma, presto sarete limitati, perchè inizialmente il massimo è 10! Tuttavia equipaggiando il personaggio con la sua attrezzatura, (icone a destra della figura)  con vari utili strumenti  quali Tricorder, uniformi, pancakes  xd… E tanta altra roba… Potete “migliorare” il personaggio, aumentando il limite di livello. Dove potete trovare questi oggetti? Completando missioni, unendo più oggetti quando possibile, e naturalmente tramite il negozio!

Inutile dire che migliorando i personaggi, essi diventeranno più forti. Soprattutto aumentando le loro stelle.

Screenshot

Schermata di gioco, con la nave “base” classe constellation..

Screenshot_2016-01-30-11-43-51

Mappa stellare, che userete per viaggiare e visualizzare e le missioni sbloccate.

Nel gioco dovremmo affrontare  2 tipologie di missioni.

  1. Battaglie spaziali
  2. Battaglie terrestri

Entrambe dopo averle completate, presentano una sorta di dialogo simile ai Giochi Di Ruolo, dove in base a come rispondiamo a volte ci verrà dato un personaggio speciale… Purtroppo il gioco è in inglese, quindi, se non padroneggiate la lingua, i vari dialoghi non sono apprezzabili al 100%

Screenshot_2016-01-30-12-47-26

Resistence is Futile! Macché vi ho distrutto con una classe constellation! Altro che Wolf 359

Le battaglie spaziali sono composte da due piccole fasi, nella  prima sceglierete l’equipaggio da usare nella battaglia, inutile dire che ogni personaggio ha abilità diverse. Mentre nella seconda fase, si svolgerà la vera e propria battaglia… E no, purtroppo non guiderete la nave: il combattimento si svolgerà in modo automatico, mentre voi vi limiterete ad attivare le varie abilità dei personaggi e della nave, premendo le loro figure…

Screenshot_2016-01-30-12-50-14

Battaglie terrestri

Le battaglie terrestri sono formate da varie azioni. Da compiere con determinate abilità, ingegneria, comando, diplomazia ecc ecc. Quindi dovrete scegliere il giusto equipaggio in base alla missione! Completate verrete ricompensati con crediti, oggetti ed esperienza….

Inoltre per poter iniziare una battaglia dovrete aver dei Chroniton , una sorta di “gettoni” limitati, che si ricaricano dopo ore, o pagando….

La vostra nave non vi piace? Beh neanche a me, ma ci vorrà un pò per prenderne un’altra…. Dovrete trovare gli schemi di costruzione, molto rari e difficili da trovare….

Una nave migliore, vi aiuterà notevolmente nelle battaglie spaziali!

Screenshot_2016-01-30-11-53-51

Altri 43 schemi per il klingon Bird of Prey… E io che volevo la classe galaxy .. 450 schemi!!

La diplomazia è uno strumento utile, per aumentare la reputazione. Dovrete assegnare l’equipaggio in uno Shuttle (Max 2) per fare delle missioni dalla durata di 3 ore o 30sec, che si svolgeranno in automatico dandovi l’esito a fine missione. Nel frattempo gli equipaggi non saranno disponibili per le normali missioni! Nei QG delle fazioni potete acquistare oggetti per potenziare l’equipaggio.

Screenshot_2016-01-30-11-54-49

Due Shuttle sono partiti, in arrivo tra 2:32 ore.

In conclusione, per rispondere alla domanda: Sarà il gioco che noi trekker aspettavamo?

La risposta è un Si ma con Grandi-ssimi compromessi, la struttura del gioco è tipica dei Free TPlay , ti obbliga in tutti i modi ad effettuare acquisti in app. Anche se noi temerari preferiamo far con calma anziché acquistare i pacchetti , questa struttura è un pò seccante.

E’ pieno zeppo di Bug! Cadono quasi come la pioggia 😉 (ma il gioco è recentissimo e appena uscito dalla beta, quindi ci si aspettano aggiornamenti continui…)

Inoltre Non è in Italiano e per qualcuno potrebbe essere un problema se vuole apprezzzare a pieno i dialoghi dei personaggi iconici della serie.

Allora vi chiederete perché è il gioco che aspettavamo?  Oltre ad avere i mitici pezzi di Jerry Goldsmith, leggermente modificati per il gioco. Cosa ce di bello? Beh finalmente si può  giocare ad un gioco divertente in 3d basato su ST, cercando di sbloccare la mitica N.C.C 1701 , mischiando i vari personaggi delle serie Tv, e sentire le loro voci. (si alcuni personaggi parlano compiendo azioni…. Dal mitico Engage e Make it so, del nostro Jean-Luc Picard al Fascinating di Spock. E molto altro…..    

Versione: Android 5 Marshmallow.

Dispositivo: Nvidia Shield Tablet..  

 GIUDIZIO FINALE: Consigliato.  


Spero vi sia piaciuta la recensione! E come sempre, se avete dubbi commentate! io vi risponderò! Engage!

 

Elite Dangerous: traguardo di 1,4 milioni di copie!

La Frontier Developments del nostro caro David Braben, ha appena annunciato che Elite Dangerous ha appena raggiunto 1,4 milioni di copie vendute! Considerando sia le versioni per PC, XBoxOne e Mac.

slideFG12-940x365Inoltre hanno aggiunto, che in media ogni player ha giocato per 60 ore, per un totale di 84milioni di ore spese nel titolo da tutti!

Bhè che dire, complimenti a Frontier per questo gran bel titolo!

E voi? Quante ore avete passato in questa fantastica galassia? Volete saperlo ? Ecco come.
Entrate in gioco e spostatevi sul pannello di destra all’interno dell’abitacolo. Scorrete fra le visualizzazioni possibili finchè non vedrete scritto “STATISTICS”.

Screenshot_0415

Scorrete ora verso il basso e potrete visualizzare lo “approximate time played” ovvero le ore che avete tracorso in questo fantastico gioco. Altre statistiche interessanti sono il numero di anni luce che avete percorso, il numero di sistemi che avete visitato etc etc.

Screenshot_0416

creare un “quadretto” per Principianti [Tutorial]

Salve! Oggi vorrei inaugurare una rubrica un po’ anomala per questo Blog… cioè proporvi un metodo, che uso da qualche mese, per dipingere su legno (credo che si possa utilizzare su ogni superficie) …. certo non siamo ai livelli di ArtAttack… ma per restare sul tema fantascientifico vi propongo come dipingere la bellissima Enterprise E!

Siete pronti?

Dai iniziamo!

  • Prima di tutto vi serve una superficie!… Io uso un bel “pezzo” di legno d’ulivo.
  • Pennelli
  • Acqua
  • Nastro adesivo “Giallo\di carta”
  • Colori Acrilici
  • Taglierino
  • E, cosa più importante, la sagoma dell oggetto da disegnare! (tramite Photoshop, o simili, applicate il filtro “fotocopia” per far marcare i bordi e le luci) nel mio caso appunto la N.C.C. 1701-E
IMG_20151226_140206

Inserite anche la sagoma di un oggetto “difficile” come i bordi di  un pianeta… O anche un intera immagine presa dal Web, come ho fatto io per il mio primo dipinto.

 

IMG_20151226_164623

Quindi disegnate lo sfondo

Se qualcosa vi viene male, in questo caso per me gli anelli del pianeta aspettate verso la fine per correggere l’errore

Vista la natura dei colori acrilici nel Coprire, usate la carta vetrata delicatamente per “cancellare” gli errori Grossolani altrimenti ricoprite con altro colore.

Quindi con il taglierino tagliate i vari Strati della nave, e dipingeteli!

IMG_20151228_171659

Naturalmente, non ho tagliato direttamente così in alto! ho iniziato proprio dal perimetro… Questa foto è stata scattata dopo un pò di lavoro 😉

IMG_20151229_125626

E così via….

IMG_20151229_160038

Questa è la versione finale! Con anelli del pianeta e nebulosa “ritoccati” …. Purtroppo la foto non rende molto giustizia…

IMG_20151229_163540

Il mio primo tentativo invece fù con la Enterprise D…

Vi assicuro che è alla portata di tutti! Infatti l’ultima volta che ho dipinto è stato alle scuole medie 😀

Se ci mettete cura e passione riuscirete semplicemente nell’impresa, e in pochi giorni terminerete il vostro capolavoro!

Per info e ulteriori suggerimenti usate i commenti! Anche eventuali critiche (costruttive) sono ben accette!

[CMDR Wolf974: Ringrazio il nostro amico Lt 10Bad per l’inusuale articolo.. in merito alla mitica Enterprise E posso condividere la mia esperienza con una foto del modellino che dipinsi ben 20 anni fa…bei tempi! 🙂 )

20151230_140154

ED: Horizons, come sfruttare al meglio l’SRV

Oggi vi propongo qualche consiglio per usare l’SRV-Scarab in modo funzionale…

SRV

SRV sulla superficie di un pianeta sconosciuto

Innanzitutto scegliere un posto adatto per far atterrare la vostra nave.

Se volete farvi un semplice giretto atterrate dove più vi piace…

Invece se volete andare alla ricerca di luoghi “speciali”….

Segnalatore precipitato sul pianeta

Segnalatore precipitato sul pianeta

Andate ad una altitudine ≥2.00km, fatto ciò sul radar della vostra preziosa nave vedrete dei cerchi Blu! (Se non li vedete girate un pò, li troverete abbastanza facilmente) Entrati nell area, atterrate…

A volte se il “punto d’interesse” è “vicino” , lo potete vedere dalla nave! (Navi cadute, canister,satelliti ecc ecc) cosi da atterrarvi nelle vicinanze…

Detto ciò passiamo all SRV, come d’articolo…

Screenshot_0014

equilibrio precario?!

Come ben sapete lo Scarab è la versione light dei Surface Landing Vehicle, ulteriori SRV saranno aggiunti in futuro…

La sua manovrabilità viene influita dalla forza G, che sia un pianeta o una luna! Pertanto su un pianeta di 0,02 G e uno di 1 G (come la nostra terra) la differenza si sente eccome! Bhe se poi trovate un pianeta di 6G! (come quello che potete trovare nel sistema Achenar), alcune navi grandi (Federale Corvette ecc) anche con Truster di classe A, rischiano seriamente di essere distrutte!

I primi “giretti” 🙂 con l’srv saranno complessi, ma con un po di pazienza e pratica riuscirete a divertirvi come non mai!

Naturalmente dovrete servirvi dei razzi incorporati all SRV (Potenza disponibile barra ENG) per superare canyon o crateri, in modo tale da atterrare il più dolcemente possibile! Consiglio di sfruttarli al massimo, in prossimità del contatto. Poiché rallentare in altre situazioni, non farebbe altro che consumare energia.

SRV a circa 14mt di altezza

SRV a circa 14mt di altezza

Per aver sempre la possibilità di riparare l’SRV consiglio di portare con se qualche tonnellata di Nikel e Iron…

Quando vi recate nelle zone Off-limit, all interno dell area rossa presente sul radar. Ricordatevi, prima di ingaggiare le sentinelle, dovete selezionarle  una per una,e solo dopo che lo scanner decreta lo status wanted potete procedere con l eliminazione!

Sembra una cosa stupida, ma ogni volta che spariamo senza scansionare riceviamo una bella taglia! Anche se il bersaglio è nemico! La taglia a volte dura anche per settimane!!

Per concludere vorrei darvi un piccolo trucchetto, particolarmente utile se dovete aumentare la reputazione con qualche fazione!

Molto spesso trovate negli avamposti o stazioni, missioni che consistono nel recuperare degli Escape Pod (capsule di salvataggio), le missioni in genere chiedono di consegnare una sola unità… A volte addirittura ne troverete 7  in un solo posto! Quindi invece di venderle visto il valore di circa 4000cr Cad. Ogni tal volta che attiverete una missione le potete consegnare (il gioco non se ne fa problemi XD) e di conseguenza aumentare di grado facilmente!

Spero che l articolo sia di vostro gradimento… E buon Natale!

Star Trek Beyond: Pareri sul Trailer

In occasione del 50° Anniversario di Star Trek la Paramount, come voi ben sapete anche grazie al nostro precedente articolo, ha realizzato un nuovo film (nelle sale il 22 Luglio 2016)

Sebbene i due film precedenti hanno scatenato le ire dei fan originali, per cause ovvie, come la trasformazione della NCC-1701 in un Sottomarino (inizio di “Into darkness”) e il capovolgimento del film Ira di khan (sempre ID) per mancanza di idee originali, è bastato solo il trailer per alzare una vera onda mediatica anti Star Trek Beyond con tanto di hashtag! #Notmytrek,

Ebbene vi chiederete perchè!?

Analizziamo il Trailer….

Nelle prime battute potreste verificare un DeJaQ (Dejavu scusate… Dannato Q) con i Guardiani della galassia, è presente in entrambi i film una musichetta “nostalgica” stile anni 70… La cosa bella che la Paramount aveva espresso che star trek si doveva indirizzare verso GdG per attirare maggiore pubblico e  quindi soldi. Hanno fatto centro nel vero senso della parola! Fonte                                                  

picard-facepalm

La reazione di Picard

Ma la cosa più evidente per chiunque conosca star trek (anche per sentito dire) è l’azione presente nel Film! nel trailer in particolare… da far invidia a film come I mercenari o Transformers…

Questa cosa non è andata bene! e sopratutto neanche al nostro caro George Takei che ha dichiarato testualmente:

“It doesn’t have that element that made ‘Star Trek,’ Gene Roddenberry‘s ‘Star Trek,’ what it was,”

“I didn’t in the preview note anything of the substance of what made Gene Roddenberry‘s ‘Star Trek’ so engaging and it was the commentary on social justice, political reality at the time”

Fonte

Personalmente mi associo a George, ed era anche ora che un pezzo “grosso” si facesse sentire, ma la cosa che mi risulta più strana: Perché usare il nome di star trek per creare un film, che non ha NULLA di star trek!

In poche parole le lezioni morali, che abbiamo ricevuto grazie a Gene.R non sono servite a nulla specialmente alla Paramount! La quale ha prodotto i film originali!

Salve utenti, come potete vedere sono nuovo qui..

Mi chiamo Andrea, mentre 10bad è il mio Nick su vari giochi e siti-blog (elite dangerous-Battlefield ecc )

Bhè che dire, come si vede mi piace a dir poco Star trek (quello originale!) ma non solo! Adoro i film e non me ne perdo uno…

Ci sarà modo di conoscerci meglio in futuro…. Spero vi sia piaciuto il mio primo post. LLAP

Un Saluto e Buone Feste da LT 10bad!