Tiriamo le somme sulla 1a stagione di Star Trek: Discovery

Data stellare 20180213 (sì, lo so, non è la data stellare corretta per la serie TV ma è la nostra data come SpaceJokers…)

Ieri sì è conclusa la messa in onda degli episodi della nuova serie di Star Trek, ovvero Discovery… Ne abbiamo parlato molto, mesi prima che venisse trasmessa per poi eclissarci nel nostro sonno criogenico… in questo periodo la prima stagione è arrivata alla sua conclusione e ho seguito con molta attenzione gli episodi. Da una parte ne sono rimasto affascinato mentre dall’altra un po’ scettico… ma devo ammettere che la conclusione di ieri ha sopito tutti i miei dubbi e lasciatemi dire che….

Questo è proprio… STAR TREK!!!

Non mi dilungherò qui sulla trama perché non voglio darvi alcun Spoiler, ma sappiate che all’inizio, come per molti fan, anche io ero scettico: alla visione dei primi episodi mi sembrava di assistere a una buona serie di fantascienza ma che avesse ben poco dello Star Trek che conoscevamo. Infatti le critiche mosse andavano dalla differenza evidente con i canoni tanto sacri al franchise; in primis, Gene Roddenberry cerco di far sì che il mondo utopico da lui creato fosse composto da una Federazione con dei legami forti e di amicizia tra i protagonisti quindi ogni tipo di conflitto (fisico o psicologico) doveva essere limitato… Qui, in Discovery, già dall’inizio si assiste a qualcosa di diametralmente opposto ma se vogliamo dirla tutta sicuramente più realista e umano. Ecco che molti, me compreso, avevano storto il naso… Dopo qualche episodio di buona azione visiva e dalla trama ben composta (anche se a tratti un po’ scontata) mi stavo rendendo conto che il lavoro svolto era davvero egregio e a livello, se non superiore, ad altre produzioni del franchise.

E arriviamo quindi all’ultima puntata della prima stagione che toglie ogni ulteriore dubbio! non tanto per la trama in sé (l’episodio poteva essere più articolato: certe prese di posizione sono troppo repentine), ma quanto per il suo finale…

[Qui mi tocca fare un piccolo spoiler quindi se non volete saperlo non andate oltre!]

La Federazione stava infatti per fare un errore molto grave: utilizzare un dispositivo che avrebbe portato alla distruzione del pianeta natale Klingon (civili compresi) pur di vincere la guerra! Lo stesso Sarek (padre di Spock) promuove questa ultima analisi come la sola conseguenza logica alla guerra… ma qui finalmente si rivedranno i vecchi valori di Star Trek, l’equipaggio della Discovery decide di ammutinarsi e riportare la Federazione sulla retta via, mostrando come ci sia sempre una scelta migliore.

Infine la scena che a noi fan a fatto letteralmente piangere: l’incontro tra la mitica Enterprise (a quell’epoca capitanata da Pike e non ancora da Kirk) e la Discovery… lasciando aperta ogni interpretazione sulla prossima stagione (confermata). Inoltre l’ultima chicca è la sigla finale con il primissimo motivo musicale degli anni 60…

A presto e… lunga vita e prosperità a Star Trek Discovery!

Qui il video dell’ultima scena conclusiva della stagione..

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

5 commenti

  1. Sono d’accordo, tra l’altro l’enterprise non è stata stravolta, come ha fatto quel…. Di Abrams ma solo potenziata dalla grafica, come nei giochi texture basse in TOS e ultra in Discovery 😉
    La serie è andata piuttosto bene, certo ci sino cose da migliorare, ma la base c’è.

  2. CMDR FAX712201
    CMDR FAX712201

    La befana mi ha portato il DVD della intera stagione 1 ST Discovery. Maratona ST vista in 24h (meglio inghiottita in 24h 🙂 ). Faccio un po la voce critica, non mi ha entusiasmato e non mi ha fatto strappare i capelli. Ottima produzione, ottima serie sci-fi per carità, la produzione è quella della serie Fringe che ho adorato, ma ci sono alcune cose che non mi son piaciute: alcuni punti rimasti orfani, episodi alla battlestar galattica (sconsiglio qualsiasi visione che non sia la maratona di cui sopra) un megafilm di quasi 11h sostanzialmente, troppi estrogeni nelle plance di comando e troppa enfasi per l’ufficiale gay e la storia col dottore…, zero esplorazione, mi hanno un po fatto storcere il naso per una saga che per come la conoscevo era per me una leggenda. La cosa più bella di questo franchise era proprio l’utopia di un universo in cui tutto fosse risolto, se ci fosse stato il bisogno di rendere una umanità più realistica avrebbero potuto chiamarla diversamente e non Star Trek secondo me 🙁

    • CMDR Wolf974
      CMDR Wolf974

      Ciao Fax! la tua critica ci sta tutta… e posso anche condividerla, però c’è da dire che uno Star Trek in grande stile come questo, sul piccolo schermo, non lo avevamo mai visto! Resta il rammarico sulla trama un po troppo action… soprattutto nelle ultime puntate… Ricordo invece episodi delle passate serie molto intensi dal punto di vista delle emozioni e dei moralismi senza bisogno di alzare un dito o usare un effetto speciale! Questo è quello che mi manca…

  3. CMDR FAX712201
    CMDR FAX712201

    Carissimo Wolf, condivido tutto, secondo me si sono lasciati un po trascinare dal trend delle ultime serie e degli ultimi film. Prima non ho accennato ai personaggi, la caratterizzazione non è male ma l’interpretazione continua a essere piatta, c’è un bellissimo alieno nella plancia della crew (quello con il casco nero che sembra un automa con sembianze femminili tanto per cambiare) non dice una parola che sia una per tutte le 11h :), capisco la concentrazione sul carattere di pochi ma se uno deve fare una comparsa almeno fategli dire ciao!… Non dico che mi aspettavo di rivedere la magia inarrivabile tra Spock Kirk e Bons ma almeno alla Soneqa una qualche battuta arguta e ironica l’avrebbe fatta amare di più dal pubblico viste anche le affinità con Spock. Non si sa quale messaggio voglia trasmettere il pianeta con il cristallo, solo poco più di una citazione per la Defiant (Roddembery ci avrebbe fatto 4 episodi), tra l’altro l’idea di universo parallelo e scambio di personalità… era già un paio di episodi della serie classica…Bello il disegno delle astronavi, l’idea del klingon albino e il suo ruolo…, bello il make up, ma le specie aliene quasi tutte relegate a sole comparse, l’idea filo conduttore della guerra coi Klingon ci può anche stare ma far apparire la federazione e la discovery e molti personaggi principali come quasi dei guerrafondai non è quello che mi aspettavo da ST. Ripeto molte idee ma alcune confuse come se avessero voluto concentrare un racconto lunghissimo in pochi episodi senza avere il tempo di trattare adeguatamente almeno i punti principali. Non parliamo poi del lato emozionale e del lato sociale utopico che caratterizzava l’universo primario di Roddembery, ora che tutti si sono fiondati sulla distopia sarebbe stato invece un fantastico contrasto continuare con una serie in controtendenza…Vabbè speriamo nel prossimo film 🙂 io però devo accelerare con il mio secondo racconto… 😉

    • CMDR Wolf974
      CMDR Wolf974

      come non concordare con te?
      nel frattempo tra 11 giorni avremo il primo episodio della seconda stagione e vedremo che piega prenderà!
      E poi ripongo molta fiducia sulla nuova serie sul mitico capitano Picard… Insomma c’è tanta carne al fuoco per questo 2019… staremo a vedere e poi tireremo le somme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.